laRegione
Turgovia
12.11.21 - 14:37

Testa umana nel bosco, una 55enne incriminata per omicidio

Il macabro ritrovamento nel bosco di Egnach a dicembre 2020. La donna, che ha già ammesso di aver sparato alla vittima, rischia 18 anni di carcere

Ats, a cura de laRegione
testa-umana-nel-bosco-una-55enne-incriminata-per-omicidio
Keystone

Nel caso dei resti umani ritrovati nel bosco di Egnach (TG) nel dicembre 2020 la Procura di Kreuzlingen ha ufficialmente incriminato la 55enne presunta colpevole. La donna dovrà rispondere di omicidio intenzionale e perturbamento della pace dei morti.

Il Ministero pubblico ha richiesto per la donna una pena detentiva di 18 anni, è stato comunicato oggi al termine delle indagini. Dopo la pena, dovrà inoltre lasciare il Paese per 15 anni.

La donna è stata arrestata in seguito al ritrovamento dei resti di una 62enne svizzera nel bosco di Egnach. La vittima e la sospettata vivevano nella stessa casa, luogo in cui la polizia ha trovato anche un’arma.

L’imputata ha già ammesso di aver sparato alla 62enne il 29 ottobre a Bottighofen (TG) e si trova in detenzione preventiva. L’accusata era la padrona di casa della vittima. Secondo le ricostruzioni, il colpo è stato sparato nella cantina dell’abitazione. L’autrice del delitto ha poi dissezionato il corpo, gettando le parti in diversi container interrati. La testa è invece stata abbandonata in un bosco.

La 62enne risultava scomparsa proprio dal 29 ottobre. La donna aveva parcheggiato nei pressi di un Percorso Vita a circa 20 chilometri da dove è stata poi ritrovata. Il 5 dicembre, ai margini del bosco “Sangehölzli” di Egnach (TG), dei passanti avevano trovato la testa della vittima, che presentava una ferita da arma da fuoco.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Capanna completamente distrutta dalle fiamme a Sumvitg
Impegnativo intervento per i pompieri nella notte nei Grigioni. Sospetta intossicazione da fumo per i due inquilini che si trovavano all’interno
Svizzera
6 ore
Quasi 140 milioni di mascherine arriveranno a scadenza nel 2023
Un gruppo di lavoro sta studiando soluzioni per usi alternativi di questo materiale, conservato nei magazzini della farmacia dell’Esercito
Svizzera
7 ore
Daniel Vasella non voleva pagare le tasse a Zugo. Ma dovrà farlo
L’ex Ceo di Novartis sconfessato dal Tribunale amministrativo. Il contenzioso risale al 2013
Svizzera
7 ore
Elezioni a Zurigo, in gioco c’è la ‘maggioranza climatica’
In corsa per il rinnovo dei poteri cantonali in riva alla Limmat si ripresentano tutti i consiglieri di Stato. Ma l’esito non è scontato
Svizzera
8 ore
Ricardo sfonda la soglia degli 1,6 milioni di utenti attivi
Per la piattaforma svizzera di vendita online creata nel 1999, il 2022 è stato un anno record. In ‘vetrina’ 12,5 milioni di articoli
Svizzera
9 ore
I ‘Corona-Leaks’ non intaccano la popolarità di Berset
Secondo il sondaggio condotto da Sotomo, il friborghese rimane il terzo consigliere federale nella classifica dei più stimati dall’elettorato
Svizzera
10 ore
‘L’assunzione e la formazione di ucraini va incoraggiata’
Lo auspica il presidente dell’Associazione Svizzera-Ucraina Andrei Lushnycky, secondo cui entrambi i Paesi ne trarrebbero vantaggi
Svizzera
12 ore
Aumenta la percentuale di donne? Gli uomini cambiano strada
Più che le competenze e gli interessi, nell’ambito lavorativo sono le proporzioni a creare mestieri tipicamente maschili e femminili
Svizzera
1 gior
Addio carta: il Canton Berna si dà al digitale
Dal primo marzo le autorità comunicheranno, salvo rare eccezioni, unicamente attraverso i mezzi elettronici
Svizzera
1 gior
Ringier istituisce gruppo di lavoro su missione giornalistica
Alla ‘task force’ il compito di sviluppare una dichiarazione che i caporedattori saranno chiamati a dover rispettare
© Regiopress, All rights reserved