laRegione
la-svizzera-sceglie-un-turismo-all-insegna-della-sostenibilita
Keystone
Turisti in vetta allo Stanserhorn
10.11.21 - 15:05
Aggiornamento: 15:31
Ats, a cura de laRegione

La Svizzera sceglie un turismo all’insegna della sostenibilità

La nuova strategia stabilita dal Consiglio federale vede tra le sue priorità un rafforzamento dello sviluppo sostenibile

La politica della Confederazione nel settore del turismo per i prossimi anni sarà molto simile a quella del passato, ma con un elemento in più: una maggiore attenzione alla sostenibilità.

È quanto stabilito oggi dal Consiglio federale che traccia un bilancio positivo della strategia in vigore, rivelatasi valida nonostante la pandemia di Covid-19.

La nuova strategia vede tra le sue priorità un rafforzamento dello sviluppo sostenibile e il proseguimento dell’attività di promozione degli investimenti da parte della Confederazione, si legge in una nota odierna del Dipartimento dell’economia, della formazione e della ricerca (DEFR).

Per sostenibilità, il governo pensa a una migliore ripartizione del turismo su tutto l’anno e il territorio, magari per soggiorni più lunghi, e la promozione, per esempio, del consumo di alimenti locali. Si punta anche a migliorare l’efficienza energetica delle strutture turistiche, come anche a cambiamenti nel comportamento dei visitatori, per esempio a livello di mobilità.

Secondo il comunicato, la strategia – risalente al 2017 – perseguita finora si è dimostrata efficace a onta della minaccia rappresentata dalla pandemia. Gli obiettivi fissati forniscono una risposta alle sfide e tengono conto delle esigenze del turismo svizzero, definendo al contempo le priorità necessarie per un’applicazione mirata della politica turistica.

Gli obiettivi della nuova strategia non differiscono da quelli della versione precedente: migliorare le condizioni quadro, promuovere l’imprenditoria, sfruttare le opportunità della digitalizzazione, aumentare l’attrattiva e la visibilità dell’offerta turistica, cui si aggiunge il nuovo obiettivo, ossia contribuire allo sviluppo sostenibile. Quest’ultimo offre al turismo numerose opportunità che non bisogna lasciarsi sfuggire, spiega la nota.

I quattro elementi

La nuova strategia non può prescindere dai quattro strumenti consolidati di promozione della politica turistica: la promozione dell’innovazione, della collaborazione e dello sviluppo delle conoscenze nel turismo (Innotour), la Società svizzera di credito alberghiero (SCA), Svizzera Turismo e la Nuova politica regionale (NPR). Una delle priorità sarà proseguire l’attività di promozione degli investimenti della Confederazione; l’obiettivo è aggiornarla e rafforzarla nel quadro della SCA e della NPR.

Dal 2017, inoltre, la realizzazione della strategia è seguita da un gruppo di accompagnamento costituito di operatori e imprese del settore, nonché da rappresentanti del mondo politico, dei Cantoni, delle associazioni turistiche e della comunità scientifica.

Gli attori coinvolti hanno svolto, secondo l’esecutivo, un ottimo lavoro e sono indispensabili per un’attuazione agevole della politica turistica. Durante la pandemia, il gruppo di lavoro ha funto da canale di comunicazione tra il DEFR, la Segreteria di Stato dell’economia e i soggetti interessati. Anche in futuro l’attuazione della strategia verrà monitorata da un gruppo di lavoro.

La pandemia

Circa la pandemia di coronavirus, che ha colpito duramente il turismo elvetico, nel marzo 2020 la domanda ha registrato un forte calo. Attualmente non è possibile prevedere quando si supereranno del tutto gli effetti negativi del morbo.

Per aiutare il settore a far fronte alle ripercussioni immediate sono state adottate diverse misure di sostegno generali e specifiche, tra cui il piano di rilancio (Recovery Program) per il periodo 2022-2026, varato dal Consiglio federale nel settembre scorso.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
svizzera turismo
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
diplomazia
2 ore
Sette princìpi e una promessa: Ucraina in pace e democratica
La Dichiarazione di Lugano convince i partecipanti e Kiev, ma il premier ucraino esagera e chiede per il suo Paese i soldi congelati degli oligarchi
Svizzera
4 ore
‘L’addio ai Tiger è prematuro’
È il parere della Commissione della politica di sicurezza del Nazionale. Per esprimersi definitivamente, invece, sugli F-35A attende ancora due rapporti
Svizzera
4 ore
Abitazioni di proprietà, prezzi salgono nonostante aumento tassi
La causa è l’offerta estremamente limitata. Aumenti soprattutto nei comuni rurali e nei centri
Svizzera
6 ore
Un dipendente su tre non vuole più andare in ufficio
Il sondaggio del portale finews.ch riguarda gli impiegati del settore finanziario
gallery
Svizzera
7 ore
A Zurigo una nuvola artificiale contro la canicola
Un grande anello in alluminio diffonde goccioline talmente piccole da non bagnare i passanti, ma che permettono di far calare la temperatura di vari gradi
Svizzera
7 ore
Salgono i casi di coronavirus, 46’025 nell’ultima settimana
Nell’arco di sette giorni il numero di nuove infezioni è salito del 39%, quello delle ospedalizzazioni del 51,7%
Svizzera
8 ore
Nuovamente percorribile la strada del Susten
Riaperto il valico tra i cantoni Uri e Berna, dopo che ieri una frana ne aveva provocato la momentanea chiusura
Svizzera
9 ore
Secondo richiamo raccomandabile, ma non prima dell’autunno
Covid, secondo booster per ora consigliato solo agli ultraottantenni e immunocompromessi. Passata l’estate, lo sarà per le persone ‘a rischio’
Svizzera
11 ore
Ha un nome il corpo ritrovato nell’Aare, a Rubigen
Formalmente identificata la salma rinvenuta il 29 giugno: si tratta di un 76enne bernese dato per disperso dopo che si era tuffato più a monte
Svizzera
11 ore
Donna salvata dalla Rega nelle gole dell’Areuse
La giovane era scivolata finendo in acqua in un luogo molto incassato. Soccorsa con l’ausilio del verricello
© Regiopress, All rights reserved