laRegione
02.11.21 - 15:36
Aggiornamento: 18:48

Il Ministero pubblico federale accusa Blatter e Platini

L’ex presidente della FIFA e l’ex presidente della UEFA saranno processati per un pagamento illegale di 2 milioni di euro dalla FIFA a Platini

Ats, a cura de laRegione
il-ministero-pubblico-federale-accusa-blatter-e-platini
Keystone

Avrebbero illecitamente predisposto il pagamento di 2 milioni di franchi a Michel Platini da parte della FIFA. È l’accusa che il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) muove nei confronti dell’ex presidente della FIFA, Joseph Blatter, e dello stesso Platini, allora presidente dell’UEFA. A giudicarli sarà il Tribunale penale federale (TPF).

Blatter è accusato di truffa, eventualmente di appropriazione indebita, subordinatamente di amministrazione infedele e falsità in documenti, precisa l’MPC in una nota odierna. Platini dovrà rispondere di truffa, eventualmente di concorso in appropriazione indebita, subordinatamente di concorso in amministrazione infedele, in particolare per complicità, nonché di falsità in documenti.

Quel credito da 2 milioni

Tra il 1998 e il 2002 Platini ha collaborato con Blatter in veste di consulente. Nel 1999, per tale attività è stato concordato un compenso annuo di 300’000 franchi in un contratto scritto e firmato da entrambi. Platini ha fatturato tutti i compensi pattuiti, che gli sono stati interamente versati dalla FIFA (Federazione internazionale di football), precisa l’MPC facendo riferimento alla sua indagine.

Ad oltre otto anni dalla cessazione della sua attività di consulenza, Platini ha fatto valere un credito di 2 milioni di franchi. Con il concorso di Blatter, a inizio 2011 è stato disposto un pagamento corrispondente da parte della FIFA allo stesso Platini.

Le prove raccolte dall’MPC hanno rafforzato il sospetto che questo sia stato effettuato senza base legale. “Tale pagamento ha pregiudicato il patrimonio della FIFA e ha illecitamente arricchito Platini”, scrive la Procura federale.

Contratto orale, secondo Blatter e Platini

Blatter e Platini sostengono da parte loro che il pagamento era basato su un contratto orale che regolava il lavoro di consulenza per la FIFA tra il 1998 e il 2002. A loro dire la federazione non era inizialmente in grado di pagare l’intero importo, motivo per cui il versamento sarebbe stato ritardato.

In una presa di posizione odierna, Blatter ribadisce questa tesi, aggiungendo che il versamento è stato correttamente dichiarato come un pagamento tardivo dello stipendio, l’AVS è stata regolata di conseguenza e il tutto approvato dagli organi competenti della FIFA. Platini ha pagato le tasse sull’importo nel suo comune di residenza in Svizzera, rileva ancora Blatter.

Quest’ultimo afferma infine di aspettare con ottimismo il processo nella speranza che la vicenda termini e tutti i fatti siano trattati correttamente. Ancora oggi mi chiedo chi abbia portato gli eventi del 2011 all’attenzione dell’MPC, fa comunque notare l’ex presidente della FIFA.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
‘Brilla’ un bancomat a Füllinsdorf, malviventi in fuga
Altro botto nella notte in Svizzera. Stavolta è toccato a un impianto di erogazione di contante di Basilea Campagna
Svizzera
6 ore
Sì del Nazionale all’imposta minima delle grandi multinazionali
Restano solo da appianare alcune divergenze relative alla ripartizione tra Confederazione e Cantoni del gettito supplementare
Svizzera
6 ore
‘L’affitto pesa in modo sproporzionato sul reddito’
Grido d’allarme dell’Associazione Svizzera Inquilini. Sommaruga: ‘Per le famiglie a basso reddito raggiunti i limiti della sopportazione’
Svizzera
6 ore
In dogana con un ghepardo imbalsamato
Benché debitamente dichiarato, l’animale è stato sequestrato in quanto mancava l’autorizzazione basata sulla convenzione di Washington
Svizzera
6 ore
Duecentomila voci per la responsabilità delle multinazionali
A due anni dalla bocciatura alle urne dell’iniziativa, depositata alla Cancelleria federale una petizione che chiede una legge efficace
Svizzera
7 ore
Dodici milioni di... anelli per la Catena della solidarietà
È l’importo delle donazioni raccolte a favore delle vittime della carestia nell’Africa orientale
Svizzera
8 ore
Operaio travolto dal treno nella notte a Rickenbach
Nonostante i tentativi di rianimazione, l’uomo, un 34enne serbo, è deceduto sul posto. Ancora da chiarire le cause esatte dell’incidente
Svizzera
8 ore
Cure ambulatoriali e ospedaliere finanziate su base unitaria
Il Consiglio degli Stati approva la riforma di legge sull’assicurazione malattie. Sulla quale ora dovrà esprimersi il Nazionale
Svizzera
9 ore
I rapporti con l’Unione europea vanno rilanciati
È l’appello sottoscritto da duecento personalità svizzere. Che chiedono al Consiglio federale di chiarire quanto prima le sue intenzioni
Svizzera
10 ore
Si schianta contro un albero: morto un 21enne
Grave incidente della circolazione ieri sera a Uster. A seguito della violenza dell’impatto, il giovane è deceduto sul posto
© Regiopress, All rights reserved