laRegione
02.11.21 - 08:39
Aggiornamento: 10:14

In Svizzera più fiducia nelle app Covid che nelle assicurazioni

Il 57,7% degli intervistati nel sondaggio condotto da Comparis.ch non ha riserve sull’uso dell’app per il certificato elettronico Covid e su Swiss Covid

Ats, a cura de laRegione
in-svizzera-piu-fiducia-nelle-app-covid-che-nelle-assicurazioni

Gli svizzeri hanno più fiducia nell’applicazione SwissCovid e nel certificato Covid che nelle assicurazioni per quel che concerne il trattamento dei dati personali. È quanto emerge da un sondaggio del sito di confronti online Comparis. Solo le banche e le autorità hanno ottenuto note migliori delle due app della Confederazione.

Oltre agli assicuratori, esse si mettono dietro anche le piattaforme di prenotazione e i negozi online, precisa comparis.ch in una nota diffusa oggi. Oltre uno svizzero su due (più precisamente il 57,7%) non ha espresso alcuna riserva sull’utilizzo del pass sanitario elettronico e sul mettere a disposizione i dati corrispondenti su Internet.

Secondo l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), quasi 7 milioni di certificati sono stati per ora emessi in Svizzera per le persone vaccinate o testate, mentre quelli per le persone guarite dalla malattia sono 312’000. Come noto comunque, il documento può anche essere stampato e presentato in formato cartaceo.

Dal canto suo, l’applicazione SwissCovid, utilizzata per il contact tracing dopo focolai di infezioni, ha ottenuto una nota leggermente più alta di un anno fa riguardo alla fiducia della popolazione. La gente ha realizzato che è sicura, non ha problemi legati alla privacy e può anche essere utile, spiega, citato nella nota, Jean-Claude Frick, esperto digitale presso Comparis.

L’indagine rappresentativa è stata condotta dall’istituto di sondaggi e studi di mercato Innofact su un campione di 1022 persone di tutte le regioni della Svizzera. L’inchiesta è stata realizzata lo scorso mese di ottobre.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Tra sorpresa e preoccupazione, le reazioni dei deputati ticinesi
Elezioni dei consiglieri federali, Storni (Ps): ‘Pensavo che la questione linguistica avrebbe prevalso’. Marchesi (Udc): ‘Vedrei bene Rösti all’Ambiente’.
Svizzera
15 ore
La centrale elettrica di riserva è una priorità
La Confederazione firma i contratti con i principali gruppi che la costituiranno. A disposizione 280 MW di potenza
Svizzera
16 ore
90 anni, i bastoni da trekking e un figlio consigliere federale
Hanni Rösti non si è voluta perdere l’elezione del figlio: ‘Sono sempre di buon umore, ma oggi un po’ di più’
Svizzera
16 ore
Allarme rientrato a Palazzo federale e nelle sue adiacenze
Il dispositivo d’emergenza era scattato poco prima di mezzogiorno per un oggetto sospetto. Poi rivelatosi innocuo
Svizzera
17 ore
Un nuovo virus trasmesso dalle zecche anche in Svizzera
Oltre alla meningoencefalite c’è anche l’Alongshan. In fase di sviluppo un test diagnostico per individuarlo
Svizzera
18 ore
Palazzo federale, area sgomberata per oggetto sospetto
L’allarme è scattato poco prima di mezzogiorno. Chiarimenti sono in corso da parte delle forze dell’ordine
Svizzera
19 ore
Alain Berset presidente della Confederazione per il 2023
Per il socialista friborghese un’elezione non brillante: 140 voti per lui. Succederà a Ignazio Cassis
Svizzera
19 ore
Buste paga più pesanti per i dipendenti della Roche
Il ritocco al salario (del 2,3%), che diventerà effettivo dal 1° aprile, interesserà 14’200 dipendenti
Svizzera
21 ore
Abbattuto il maschio dominante del branco del Beverin
La sua uccisione risale all’8 novembre. Dieci giorni dopo il resto del branco si è messo in movimento
Svizzera
21 ore
La strada del Maloja sarà resa più sicura
Previsto un nuovo sistema di informazione. Il sistema pilota informerà gli utenti sulle possibili chiusure
© Regiopress, All rights reserved