laRegione
niente-pass-covid-e-chiusura-ignorata-3-ristoratori-arrestati
Twitter
31.10.21 - 14:11
Aggiornamento : 17:23

Niente pass Covid e chiusura ignorata: 3 ristoratori arrestati

È successo al Walliserkanne di Zermatt (Vallese). Verso gli esercenti è stata presentata una denuncia al Ministero pubblico

Ats, a cura de laRegione

Tre esercenti del ristorante “Walliserkanne” di Zermatt (VS), la cui chiusura era stata ordinata dalle autorità a causa del mancato rispetto dell’obbligo di certificato Covid, sono finiti oggi in manette. I gestori hanno ignorato il provvedimento preso venerdì dal Consiglio di Stato, continuando nella loro attività.

Dall’entrata in vigore a metà settembre dell’obbligo di presentare il pass sanitario all’entrata dei ristoranti, la polizia cantonale vallesana, in collaborazione con quella di Zermatt, ha ispezionato più volte il ristorante, riporta una nota odierna. Dato che ai clienti non veniva chiesto il certificato Covid, è stata presentata una denuncia al Ministero pubblico per violazioni della relativa ordinanza.

Due giorni fa, la polizia cantonale ha notificato ai ristoratori la decisione del Consiglio di Stato relativa alla chiusura dell’esercizio. Tale misura è stata resa pubblica tramite cartelli affissi e le entrate sono state ufficialmente sigillate. Dei blocchi in cemento sono inoltre stati messi a mo’ di barriere davanti all’ingresso.

Nel corso del week-end, gli agenti hanno effettuato ripetuti sopralluoghi per monitorare la situazione. Dai controlli è emerso che i gestori del ristorante, nonostante la sensibilizzazione e i molteplici dialoghi con le forze dell’ordine, hanno continuato a servire i clienti, improvvisando un bar sui blocchi in cemento, come si può vedere anche da numerose foto apparse sui media e sui social.

Stamane, il ristorante era nuovamente aperto, con due avventori che si trovavano sulla terrazza. La polizia ha allora proceduto all’arresto dei tre esercenti. La procura ha dal canto suo aperto un’inchiesta penale sulla vicenda.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid svizzero chiusura ministero pubblico ristoratori vallese zermatt
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Losanna, una petizione per revocare il dottorato a Mussolini
Più che a chiedere di cancellare la decisione dell’ateneo, i firmatari vogliono che essa venga riconsiderata
Svizzera
5 ore
Cinquantenne rinvenuto morto nel suo appartamento
Scomparso dal Canton Basilea il 16 maggio, l’uomo è stato trovato privo di vita, intossicato, nel Canton Grigioni
Svizzera
6 ore
Tanta Ucraina nella prima giornata del Forum di Davos
A inaugurarlo è stato il presidente della Confederazione Ignazio Cassis, che a margine si è incontrato anche con lo statunitense John Kerry
Svizzera
6 ore
Imminente la visita di Maros Sefcovic in Svizzera
Il commissario europeo per le relazioni con la Confederazione potrebbe arrivare a giugno. Per discutere delle relazioni Berna-Bruxelles
Svizzera
6 ore
Covid, ecco la quarta dose di vaccino per persone a rischio
Secondo richiamo raccomandato per le persone con un sistema immunitario fortemente indebolito, ma solo dopo la valutazione di uno specialista
Svizzera
7 ore
Gli svizzeri tornano a viaggiare all’estero, anche più di prima
Il dato emerge dalla rilevazione delle spese senza contanti fatte al di fuori della Confederazione. Il flusso è maggiore anche del periodo pre-pandemia
Svizzera
8 ore
La pandemia ha acuito le diseguaglianze di genere
Le misure per contrastare il Covid-19, adottate in un contesto di squilibri già esistenti, hanno amplificato il problema. Lo indica uno studio
Svizzera
9 ore
Tocca la linea elettrica con la canna: pescatore folgorato
Tragica fatalità per un 55enne impegnato con amo e lenza in compagnia del figlio sul torrente della Val Pednal
Svizzera
11 ore
Ai nastri di partenza la stagione delle fragole in Svizzera
Nelle prossime tre settimane ne saranno raccolte in Svizzera oltre 1’000 tonnellate, sufficienti per approvvigionare completamente il mercato
Svizzera
12 ore
Autorizzato l’abbattimento di una lince nell’Oberland bernese
Il felino, identificato dalle trappole fotografiche e dal tipo di ferite, in 12 mesi ha ucciso 15 animali da reddito nonostante le misure di protezione
© Regiopress, All rights reserved