laRegione
a-ginevra-inchiesta-su-400-certificati-covid-falsi
Keystone
29.10.21 - 15:16
Aggiornamento : 15:37

A Ginevra inchiesta su 400 certificati Covid falsi

L’emissione dei pass falsi avrebbe fruttato oltre 120’000 franchi, sette i sospettati

Ats, a cura de laRegione

A Ginevra, l’inchiesta sul traffico di certificati Covid falsi concerne finora oltre 400 pass sanitari truccati. L’informazione, rivelata dalla RTS, è stata confermata oggi dal Ministero pubblico ginevrino.

Nell’ambito di questa vicenda sette sospetti sono stati ascoltati e confrontati davanti alla Procura del canton Ginevra. Le investigazioni proseguono e prossimamente ci saranno altre udienze, ha precisato il ministero pubblico. Stando alla RTS, questa emissione di certificati falsi avrebbe fruttato ai suoi autori più di 120’000 franchi.

Il procuratore generale Olivier Jornot ha svelato il caso a inizio mese nel corso di una conferenza stampa. Quattro persone sono state poi arrestate, tra cui alcuni militi della protezione civile (Pc) che lavoravano in un centro di vaccinazioni. I membri della Pc agivano insieme a intermediari incaricati di trovare clienti, raccogliere informazioni e incassare il denaro. Pure chi ha acquistato i documenti falsi rischia conseguenze penali.

Una poliziotta sotto copertura si è procurata un certificato Covid falsificato: è poi emerso che per ottenere il pass sanitario truccato bastava dare al venditore il proprio nome e la data di nascita. Jornot ha indicato che è impossibile distinguere un certificato rilasciato su questa base fraudolenta da uno autentico.

Tra i principali problemi emersi nel corso dell’indagine a Ginevra vi è la totale mancanza di supervisione nel rilascio dei certificati nel centro vaccinale in questione e il facile accesso alla password del computer. Per emettere il codice QR, bisogna connettersi al database dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp), che rilascia una password che rimane valida per un giorno. Questo codice viene inserito nel computer al mattino e poi rimane liberamente accessibile, ha criticato Jornot.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificati covid falsi certificato covid svizzero ginevra
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
8 ore
Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento
Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
11 ore
Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile
Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
12 ore
Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen
Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
12 ore
Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini
La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
12 ore
Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF
La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
13 ore
Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno
L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
14 ore
Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021
L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
14 ore
‘Quest’anno ferie più care del 20%’
La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
Svizzera
15 ore
In Ticino un’ottima estate in vista per le case vacanze
Parahotellerie Svizzera ha diffuso i dati sulle prenotazioni per i prossimi mesi: molto bene i campeggi Tcs, bene appartamenti e ostelli, meno bene Reka
Svizzera
18 ore
Forti temporali e grandine hanno colpito il Nord delle Alpi
Il maltempo ha causato disagi alla circolazione ferroviaria. MeteoSvizzera ha registrato oltre 12mila fulmini e venti che hanno toccato i 95 km/h
© Regiopress, All rights reserved