laRegione
svizzero-per-22-anni-ma-era-un-errore-non-sara-naturalizzato
Nato nel 1993 da madre franco-svizzera e da padre libanese (Keystone)
26.10.21 - 18:43
Aggiornamento : 19:24

Svizzero per 22 anni, ma era un errore: non sarà naturalizzato

Nato nel 1993 da madre franco-svizzera e da padre libanese, il Tribunale federale ha confermato l’opposizione alla sua naturalizzazione facilitata

Ats, a cura de laRegione

Considerato svizzero per 22 anni a causa di un errore, un abitante di Winterthur (Zh) non potrà regolarizzare rapidamente la sua situazione. Il Tribunale federale (Tf) ha confermato l’opposizione alla sua naturalizzazione facilitata. Il ricorrente è nato nel 1993 da madre franco-svizzera e da padre libanese. La mamma aveva ottenuto la nazionalità elvetica attraverso un precedente matrimonio. In questi casi, la nazionalità viene trasmessa solo a condizioni molto restrittive. Nel 2015 il giovane ha cercato di rinnovare il suo passaporto, ma le autorità l’hanno informato che non risulta registrato nel registro dello stavo civile elettronico. L’interessato ha allora aperto una procedura di naturalizzazione facilitata presso la Segreteria di Stato della migrazione (Sem). La richiesta è stata però respinta a causa della sua difficile situazione finanziaria.

Il suo ricorso è stato prima respinto dal Tribunale amministrativo federale e ora dal TF. Nella sentenza pubblicata oggi, l’Alta corte ha spiegato che il ricorrente ha diritto alla nazionalità francese, come previsto dal Codice civile francese, non però a quella svizzera. Il TF ricorda che nel vecchio diritto era previsto che uno straniero che per almeno cinque anni è convinto in tutta onestà di essere svizzero, e viene trattato come tale dalle autorità, può pretendere una naturalizzazione facilitata.

Da questo punto di vista, considerando l’errore del Controllo degli abitanti di Winterthur che lo ha a lungo considerato elvetico, l’interessato avrebbe diritto di fare domanda. Tuttavia, non rispetta altri criteri: fra il 2011 e il 2017 ha infatti accumulato 60mila franchi di attestati di carenza di beni e conta inoltre diversi procedimenti pendenti.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
errore naturalizzazione facilitata svizzero tribunale federale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Winterthur, 18enne gravemente ferito in un’esplosione in casa
La deflagrazione potrebbe essere stata causata da una miscela pirotecnica autoprodotta
Svizzera
5 ore
Attivisti per il clima arrivati a Davos, ma scarsa affluenza
I presenti hanno manifestato contro il World economic forum e chiesto che la natura e le persone siano di nuovo al centro dell’economia
Svizzera
8 ore
Wef 2022 all’insegna dell’Ucraina, presenti Scholz e Stoltenberg
Complessivamente saranno oltre 50 i capi di Stato e di governo che parteciperanno al World economic forum di Davos
Svizzera
8 ore
Ginevra, rissa in un bar degenera e partono degli spari
Stando alla Tribune de Genève i protagonisti della colluttazione di ieri notte sono membri di due bande rivali di motociclisti
Svizzera
11 ore
Automobilista ubriaco provoca un incidente e fugge
Il conducente è stato poi fermato dalla polizia nel canton Zurigo. Ieri sera aveva urtato una macchina ferma a un semaforo a Neuhausen am Rheinfall (Sh)
Svizzera
11 ore
Estate da record: ‘Potremmo raggiungere i 40 gradi’
Lo afferma Thomas Bucheli di Srf Meteo. Raddoppiato il numero di giorni estivi con più di 25 gradi.
Svizzera
1 gior
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
1 gior
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
1 gior
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
1 gior
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
© Regiopress, All rights reserved