laRegione
dimezzato-il-numero-di-test-rapidi-dalla-fine-della-gratuita
Keystone
21.10.21 - 14:22
Aggiornamento: 15:46
Ats, a cura de laRegione

Dimezzato il numero di test rapidi dalla fine della gratuità

Complessivamente in Svizzera nella prima settimana di test a pagamento il calo è del 24% compresi sia test Pcr sia test rapidi

Il numero dei casi di coronavirus dichiarati non ha subito una variazione significativa la settimana scorsa. I ricoveri ospedalieri sono diminuiti nonostante le dichiarazioni tardive attese, mentre i test per l’ottenimento del certificato Covid sono crollati della metà probabilmente a causa del fatto che dall’inizio della settimana scorsa sono a pagamento. È quanto emerge dal consueto rapporto settimanale dell’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP).

Nello stesso tempo il numero di test PCR è diminuito leggermente (-4,9%) rispetto alla settimana precedente, precisa l’UFSP. Complessivamente nella settimana dall’11 al 17 ottobre - la 41esima - sono stati dichiarati 164’386 test (62% PCR e il 38% test antigenici rapidi) contro 231’401 di sette giorni prima. In 10 Cantoni il loro numero è diminuito significativamente mentre è aumentato a Nidvaldo (da 1415 a 1808 in una settimana) e a Vaud (da 15’548 a 17’578). In Ticino sono calati da 6104 a 4778 e nei Grigioni da 4292 a 3229.

In tutta la Svizzera nella settimana in rassegna la quota dei test PCR positivi è rimasta simile (6,2%) a quella della settimana precedente (6,1%). Quella dei test antigenici rapidi risultati positivi è aumentata nettamente passando dallo 0,8% all’1,5%.

Nella 41esima settimana sono stati confermati in laboratorio 6426 casi: sette giorni prima erano 6367. La maggior parte dei casi è stata registrata nelle fasce d’età dai 20 ai 49 anni (oltre 1000 per ciascuna fascia). In rapporto all’intera popolazione, la fascia d’età dai 10 ai 19 anni è stata quella maggiormente colpita, con 117 casi alla settimana per 100’000 abitanti. L’incidenza dei casi era in media di 74,3 per 100’000 abitanti contro 73,7 della settimana precedente. A livello cantonale l’incidenza alla settimana per 100’000 abitanti ha oscillato tra i 32 di Soletta e i 274 di Obvaldo. In Ticino e nei Grigioni l’incidenza è stata rispettivamente di 34,1 e di 81,9.

Nella settimana in rassegna, finora sono stati dichiarati 114 ricoveri in relazione a un’infezione da SARS-CoV-2 confermata in laboratorio, contro i 144 dichiarati nello stesso momento dellasettimana precedente. Nonostante le dichiarazioni tardive attese, si prevede una diminuzione del numero di ricoveri rispetto alla settimana precedente. La flessione viene anche registrata nelle cure intense, dove il numero dei pazienti Covid ricoverati è passato da 156 a 129 nell’arco di una settimana (-17%).

In leggero aumento invece i decessi: 28 contro 24 di sette giorni prima. Dichiarazioni tardive sono ancora attese, sottolinea l’UFSP.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
svizzera test covid test pcr test rapidi
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Minacce a Dick Marty, ‘bruciato’ un informatore
Grave errore di procedura dell’Ufficio federale di polizia nella gestione della vicenda concernente l’ex magistrato e consigliere agli Stati
Svizzera
2 ore
Riforma Ocse: applicazione iniqua per il Ps
Necessario livellare la ripartizione fra Cantoni. Wermuth: ‘Deve adempiere il suo obiettivo iniziale: non incoraggiare la concorrenza’
Svizzera
4 ore
Abbattuto il lupo problematico del canton Glarona
L’animale si era reso protagonista degli attacchi a 13 pecore e 2 capre nella regione della Krauchtal, del Kerenzerberg e della Mürtschental
Svizzera
4 ore
Incidente ferroviario a Wanzwil, perturbazioni fino alle 10.30
A causa dei danni subiti nell’impatto con il capriolo, il convoglio è stato evacuato. Treni da e per Olten deviati via Burgdrof
Svizzera
5 ore
‘Segnale positivo in favore della piazza finanziaria’
In vista delle votazioni federali del 25 settembre, Ueli Maurer lancia la campagna e difende la riforma dell’imposta preventiva
Svizzera
5 ore
Treno urta un capriolo: grossi disagi sulla linea Berna-Olten
La collisione è avvenuta stamane alle 7.25 nei pressi di Wanzwil (Be). Danneggiato il sistema di aerazione
Svizzera
1 gior
Caduta fatale per un’alpinista sul Pilatus
Una donna di 36 anni è morta dopo esser precipitata per centinaia di metri nel settore di Gsäss
Svizzera
1 gior
Gli imprenditori: non ci sarà un aumento astronomico dei salari
Il presidente dell‘Unione svizzera degli imprenditori (USI) Valentin Vogt ritiene irrealistiche le richieste dei sindacati: ’gettano fumo negli occhi’
Svizzera
1 gior
Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe
In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
1 gior
Incidente mortale ieri sera a Schlatt
Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
© Regiopress, All rights reserved