laRegione
15.10.21 - 17:17
Aggiornamento: 19:59

Obbligo certificato: ristorazione perde il 28% del fatturato

Lo rileva un sondaggio dell’associazione di categoria GastroSuisse, precisando che il numero di cancellazioni di prenotazioni aumenta

Ats, a cura de laRegione
obbligo-certificato-ristorazione-perde-il-28-del-fatturato
Ti-Press

Da metà settembre, a causa dell’estensione dell’obbligo del certificato Covid, le attività di ristorazione in Svizzera hanno realizzato in media il 27,6% di fatturato in meno. Lo rileva un sondaggio dell’associazione di categoria GastroSuisse, precisando che il numero di cancellazioni di prenotazioni aumenta.

L’81,3% delle imprese alberghiere e della ristorazione interrogate ha registrato un calo del giro d’affari a causa dell’inasprimento della disposizione relativa all’obbligo del certificato Covid, ha comunicato oggi GastroSuisse. A essere maggiormente colpite sono le aziende che si trovano nelle regioni rurali per le quali la flessione media del fatturato è del 31,5%.

Tre strutture intervistate su quattro hanno anche lamentato un numero crescente di cancellazioni di prenotazioni. Solo il 3,4% delle imprese ha potuto aumentare il giro d’affari nonostante l’obbligo del certificato.

Secondo GastroSuisse, il calo delle temperature, l’ondata di cancellazioni e le riserve esaurite preoccupano molto le aziende. Anche il potenziale di conflitto è percepito come problematico. Quattro imprese su dieci hanno riferito di liti nei loro stabilimenti. Molti ristoratori sperano quindi che l’obbligo del certificato sia presto revocato.

Il presidente di GastroSuisse, Casimir Platzer, citato nel comunicato, afferma che per le imprese seriamente colpite sono urgentemente necessarie nuove indennità per i casi di rigore.

GastroSuisse ha condotto il sondaggio dal 6 all’11 ottobre tra 2’337 membri.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’
Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
10 ore
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
11 ore
Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario
Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
13 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
14 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
14 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
19 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
19 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
20 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
© Regiopress, All rights reserved