laRegione
14.10.21 - 23:20

In 200 manifestano a Berna contro le misure anti Covid

Il municipale Reto Nause responsabile della sicurezza di Berna, ha ricevuto innumerevoli lettere ed e-mail di minacce nelle ultime settimane

in-200-manifestano-a-berna-contro-le-misure-anti-covid
Reto Nause a sinistra. (keystone)

Nuova manifestazione non autorizzata questa sera a Berna degli oppositori alle misure anti Covid. La polizia ha accerchiato circa 200 persone riunite sulla piazza della stazione e ha effettuato controlli.

I manifestanti sventolavano bandiere svizzere e cantavano “Liberté” (libertà). Alcuni impugnavano fiaccole, ha constatato un giornalista di Keystone-ATS.

Numerosi curiosi hanno seguito la scena. La polizia ha ripetutamente invitato gli astanti a lasciare la zona tramite altoparlanti. Per un breve periodo, è stato usato del gas irritante. I manifestanti hanno cercato di disturbare i controlli, ha scritto la polizia cittadina su Twitter.

Minacce a Reto Nause

Dall’inizio di settembre, ci sono state a Berna dodici fra manifestazioni e azioni, in particolare per protestare contro l’estensione del certificato Covid e chiedere un ritorno alla normalità. Con una sola eccezione, tutte le manifestazioni non erano autorizzate. E La polizia ha usato a più riprese proiettili di gomma, gas irritanti e idranti.

Secondo fonti ufficiali, il municipale Reto Nause (Centro), responsabile della sicurezza nella città di Berna, ha ricevuto innumerevoli lettere ed e-mail di minacce nelle ultime settimane. La portavoce del suo dicastero ha confermato una notizia di Blick.ch, secondo cui ci sono state minacce contro Nause e i suoi parenti. La polizia cantonale è stata informata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’
Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
9 ore
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
11 ore
Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario
Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
13 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
13 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
14 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
18 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
19 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
20 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
© Regiopress, All rights reserved