laRegione
in-200-manifestano-a-berna-contro-le-misure-anti-covid
Reto Nause a sinistra. (keystone)
14.10.21 - 23:20

In 200 manifestano a Berna contro le misure anti Covid

Il municipale Reto Nause responsabile della sicurezza di Berna, ha ricevuto innumerevoli lettere ed e-mail di minacce nelle ultime settimane

Nuova manifestazione non autorizzata questa sera a Berna degli oppositori alle misure anti Covid. La polizia ha accerchiato circa 200 persone riunite sulla piazza della stazione e ha effettuato controlli.

I manifestanti sventolavano bandiere svizzere e cantavano “Liberté” (libertà). Alcuni impugnavano fiaccole, ha constatato un giornalista di Keystone-ATS.

Numerosi curiosi hanno seguito la scena. La polizia ha ripetutamente invitato gli astanti a lasciare la zona tramite altoparlanti. Per un breve periodo, è stato usato del gas irritante. I manifestanti hanno cercato di disturbare i controlli, ha scritto la polizia cittadina su Twitter.

Minacce a Reto Nause

Dall’inizio di settembre, ci sono state a Berna dodici fra manifestazioni e azioni, in particolare per protestare contro l’estensione del certificato Covid e chiedere un ritorno alla normalità. Con una sola eccezione, tutte le manifestazioni non erano autorizzate. E La polizia ha usato a più riprese proiettili di gomma, gas irritanti e idranti.

Secondo fonti ufficiali, il municipale Reto Nause (Centro), responsabile della sicurezza nella città di Berna, ha ricevuto innumerevoli lettere ed e-mail di minacce nelle ultime settimane. La portavoce del suo dicastero ha confermato una notizia di Blick.ch, secondo cui ci sono state minacce contro Nause e i suoi parenti. La polizia cantonale è stata informata.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
certificato covid svizzero covid pass
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
43 min
Losanna, una petizione per revocare il dottorato a Mussolini
Più che a chiedere di cancellare la decisione dell’ateneo, i firmatari vogliono che essa venga riconsiderata
Svizzera
2 ore
Cinquantenne rinvenuto morto nel suo appartamento
Scomparso dal Canton Basilea il 16 maggio, l’uomo è stato trovato privo di vita, intossicato, nel Canton Grigioni
Svizzera
2 ore
Tanta Ucraina nella prima giornata del Forum di Davos
A inaugurarlo è stato il presidente della Confederazione Ignazio Cassis, che a margine si è incontrato anche con lo statunitense John Kerry
Svizzera
2 ore
Imminente la visita di Maros Sefcovic in Svizzera
Il commissario europeo per le relazioni con la Confederazione potrebbe arrivare a giugno. Per discutere delle relazioni Berna-Bruxelles
Svizzera
3 ore
Covid, ecco la quarta dose di vaccino per persone a rischio
Secondo richiamo raccomandato per le persone con un sistema immunitario fortemente indebolito, ma solo dopo la valutazione di uno specialista
Svizzera
3 ore
Gli svizzeri tornano a viaggiare all’estero, anche più di prima
Il dato emerge dalla rilevazione delle spese senza contanti fatte al di fuori della Confederazione. Il flusso è maggiore anche del periodo pre-pandemia
Svizzera
4 ore
La pandemia ha acuito le diseguaglianze di genere
Le misure per contrastare il Covid-19, adottate in un contesto di squilibri già esistenti, hanno amplificato il problema. Lo indica uno studio
Svizzera
5 ore
Tocca la linea elettrica con la canna: pescatore folgorato
Tragica fatalità per un 55enne impegnato con amo e lenza in compagnia del figlio sul torrente della Val Pednal
Svizzera
7 ore
Ai nastri di partenza la stagione delle fragole in Svizzera
Nelle prossime tre settimane ne saranno raccolte in Svizzera oltre 1’000 tonnellate, sufficienti per approvvigionare completamente il mercato
Svizzera
8 ore
Autorizzato l’abbattimento di una lince nell’Oberland bernese
Il felino, identificato dalle trappole fotografiche e dal tipo di ferite, in 12 mesi ha ucciso 15 animali da reddito nonostante le misure di protezione
© Regiopress, All rights reserved