laRegione
14.10.21 - 13:30
Aggiornamento: 14:48

Un anno di detenzione più multa al bracconiere senza pietà

Nel Vallese, uccideva animali selvatici, a volte con i suoi ‘compagni di caccia’. Ha anche filmato l’agonia di una femmina di camoscio

Ats, a cura de laRegione
un-anno-di-detenzione-piu-multa-al-bracconiere-senza-pieta
Gli altri bracconieri saranno processati in procedimenti separati

Un 25enne è stato condannato dal tribunale distrettuale di Entremont (Vs) a un anno di detenzione e a 800 franchi di multa per bracconaggio. Il giovane non aveva né la patente di caccia né il porto d’armi. La corte ha anche ordinato nei suoi confronti un trattamento istituzionale in ambiente aperto. L’uomo è stato riconosciuto colpevole di uccisione di animali con crudeltà o per celia, di violazione delle leggi federali sulla caccia e sulle armi così come per furto, ha indicato il ministero pubblico vallesano, confermando una notizia diffusa da Le Nouvelliste.

Il 25enne uccideva animali selvatici, a volte assieme a compagni, talvolta usando un’arma rubata. Nel dicembre 2019 aveva sparato dal veicolo in cui viaggiava a diversi cervi che attraversavano la strada, colpendone uno, morto venti minuti dopo. Una notte del febbraio 2020, aveva colpito una femmina di camoscio, filmato la sua agonia e inviato il video a un amico. Lo stesso mese con un coltello aveva tagliato la gola di una cerva, ferita alla testa da uno dei suoi compagni.

La difesa ha fatto leva su una perizia psichiatrica invocando una scemata responsabilità. Ha anche affermato che il suo cliente voleva portare ogni volta la carne a casa per mangiarla. Secondo l’accusa invece, la carne veniva raramente recuperata: l’animale, troppo pesante, veniva abbandonato sul posto o la carne veniva buttata via perché immangiabile. Gli altri bracconieri saranno processati in procedimenti separati.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Consiglio degli Stati, Brigitte Häberli-Koller eletta presidente
La turgoviese del Centro prende il posto di Thomas Hefti (Plr/Gl) che ha deciso di non presentarsi alle elezioni federali del prossimo ottobre
Svizzera
5 ore
Pirati della strada, pene severe ma eccezioni possibili
Dopo il Nazionale, marcia indietro anche agli Stati sull‘attenuazione delle pene. Si introducono però attenuanti per chi sgarra per la prima volta
Svizzera
6 ore
Saranno quasi 200 i milioni di franchi destinati all’ambiente
Lo ha deciso il Consiglio degli Stati per 29 voti a 16, approvando una proposta di minoranza della verde Adèle Thorens Goumaz
Svizzera
10 ore
Nessuna sanzione disciplinare contro Roger Köppel
Il consigliere nazionale Udc era sospettato di aver violato il segreto d’ufficio per alcune dichiarazioni sul suo canale video
Svizzera
17 ore
Circolazione e cure infermieristiche nel menu invernale a Berna
Al via la sessione invernale che eleggerà anche i consiglieri federali in sostituzione di Maurer e Sommaruga e i nuovi presidenti delle due Camere
Svizzera
17 ore
Oggi a Berna il tradizionale mercato delle cipolle
Nella capitale un centinaio di pullman turistici da tutta la Svizzera e dall’estero
elezioni cantonali
1 gior
Svitto: il Plr difende il seggio nel governo al ballottaggio
Damian Meier si è infatti imposto sulla concorrente dei Verdi liberali Ursula Lindauer. Il governo locale è interamente in mano ai partiti borghesi
alle urne
1 gior
Clima, tasse e giustizia: si è votato in otto Cantoni
Riforma giudiziaria nei Grigioni. A Basilea Città, zero emissioni di gas serra dal 2037. Deduzioni fiscali aumentate per la cassa malati nel Canton Zurigo
Svizzera
2 gior
Sergio Mattarella in visita di Stato nella Confederazione
All’ordine del giorno le relazioni bilaterali, la situazione della guerra in Ucraina, la politica europea e il Consiglio di sicurezza dell’Onu
Svizzera
2 gior
Dopo Sommaruga: Baume-Schneider e Herzog su ticket femminile
Lo ha deciso il gruppo parlamentare del Partito socialista. La consigliera agli Stati e la senatrice basilese in corsa per il Consiglio federale.
© Regiopress, All rights reserved