laRegione
11.10.21 - 11:16
Aggiornamento: 13:43

Per il certificato Covid potrebbe non bastare più fare il test

Per la presidente della task-force Tanja Stadler, nel caso la situazione peggiori il certificato potrebbe essere rilasciato solo a vaccinati o guariti

per-il-certificato-covid-potrebbe-non-bastare-piu-fare-il-test
(Keystone)

In caso di peggioramento della situazione sul fronte pandemico il certificato Covid potrebbe essere limitato alle persone vaccinate o guarite dalla malattia: lo afferma Tanja Stadler, presidente del gruppo di esperti che consiglia il governo federale sul tema.

“Malgrado un approccio 3G“ (dal tedesco geimpft, genesen, getestet: cioè vaccinato, guarito, testato) "possono verificarsi importanti focolai in occasione di grandi eventi, come abbiamo visto in Olanda in estate o ai campionati europei di calcio”, afferma la professoressa del Politecnico federale di Zurigo in un’intervista pubblicata oggi dal Blick. "I test non sono mai affidabili al 100%”, afferma la specialista in matematica e biologia statistica.

Più in queste manifestazioni vi sono persone testate, maggiore è il rischio di uno sviluppo dell’epidemia. Per far fronte alla situazione “ci sono varie opzioni: vietare del tutto gli eventi, accettare le infezioni e un possibile sovraccarico del sistema ospedaliero, oppure inasprire le regole". Quest’ultimo approccio può essere raggiunto "da un lato con maschere e distanza o dall’altro affidandosi all’approccio 2G invece di 3G”. Con 2G si intende: geimpft o genesen, cioè vaccinati o guariti, escludendo cioè chi si sottopone al tampone.

“È una delle opzioni, nel caso che la situazioni si aggravi”, afferma l’esperta di nazionalità tedesca nell’intervista in cui affronta peraltro anche altri argomenti legati al tema, a cominciare dall’apertura del vaccino ai bambini sotto i 12 anni.

Rischio ospedali pieni

Tanja Stadler sottolinea al Blick il rischio dell’aumento dei casi durante la stagione fredda, dovuto al fatto che solo il 60% della popolazione svizzera è completamente vaccinata, e dunque c’è un’alta probabilità che molti di coloro che non sono vaccinati si infettino entrando in contatto con la variante Delta, molto virulenta, e che peggiori rapidamente la situazione degli ospedali già relativamente pieni, ciò che, secondo Tanja Stadler, costituirebbe un problema anche per i vaccinati.

La presidente della task-force non si è sbilanciata più di tanto in una previsione sulle vacanze di Natale, sottolineando che però la situazione sembra buona per i vaccinati o guariti. Questo a meno dell’emergere di una nuova variante che sfugga alla copertura vaccinale.

Leggi anche:

Presto un vaccino per i bambini sotto i 12 anni

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’
Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
3 ore
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
4 ore
Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario
Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
6 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
6 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
7 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
11 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
12 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
13 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
© Regiopress, All rights reserved