laRegione
10.10.21 - 13:43
Aggiornamento: 14:05

Da domani test a pagamento per gli asintomatici

I tamponi resteranno gratuiti per gli under 16 e per chi non può vaccinarsi. Berna continuerà a pagare i costi dei test ripetuti per ottenere il Covid Pass

Ats, a cura de laRegione
da-domani-test-a-pagamento-per-gli-asintomatici
Ti-Press

Da domani i test sul coronavirus per gli asintomatici saranno a pagamento. La Confederazione continuerà tuttavia ad assumersi i costi dei test ripetitivi per il rilascio del certificato Covid, realizzati ad esempio nelle imprese o nelle università. I tamponi continueranno inoltre ad essere gratuiti per i giovani sotto i 16 anni, così come per tutte le persone che non possono farsi vaccinare per ragioni mediche.

La Confederazione finanzierà ancora fino alla fine di novembre i test delle persone cui è stata somministrata la prima dose del vaccino, ma che non hanno ancora ottenuto il pass.

Tutti coloro che sono stati immunizzati all’estero con un vaccino omologato dall’Agenzia europea dei medicinali potranno inoltre richiedere il certificato Covid svizzero attraverso una piattaforma elettronica. Si tratta di una misura importante per il settore del turismo, ha spiegato il consigliere federale Alain Berset. La piattaforma sarà operativa da domani. Il periodo transitorio per l’ammissione di ulteriori attestati di vaccinazione è esteso dal 10 al 24 ottobre.

Dal 13 settembre il certificato Covid è obbligatorio per accedere a ristoranti, teatri, sale da concerto, cinema e per tutte le attività ricreative al chiuso, compresi gli sport. Stando a un sondaggio effettuato a fine settembre dai giornali del gruppo Tamedia e da “20 Minuten”, la maggior parte della popolazione è favorevole ai test a pagamento per ottenere un certificato Covid. Solo i simpatizzanti dell’UDC e gli esercenti in particolare si dicono contrari.

Stando all’inchiesta, la maggioranza è anche favorevole all’obbligo del certificato Covid per entrare nei ristoranti, nelle strutture culturali e di svago: il 67% degli intervistati approva infatti la misura, in vigore dal 13 settembre. Tra i giovani però il sostegno è nettamente inferiore: solo il 53% dei 18-34enni è favorevole. Il più alto sostegno per l’estensione dell’obbligo del certificato si riscontra tra gli over 65 con l’81%.

Il Consiglio federale ha lanciato un’«offensiva per la vaccinazione» il 1° ottobre: i 150 milioni di franchi che il Consiglio federale intende spendere sono «un ottimo investimento», secondo il ministro della Sanità Alain Berset. In particolare se si tiene conto che la Confederazione spende ogni settimana 50 milioni di franchi per i test che «non immunizzano nessuno».

L’«offensiva vaccinale» si basa su diversi pilastri: una settimana nazionale di vaccinazione, un aumento da 50 a 220 autobus di vaccinazione per l’accesso a bassa soglia, e un nuovo servizio con circa 1’700 consulenti formati per colloqui individuali. Il Consiglio federale vuole anche incoraggiare le aziende e le istituzioni ad effettuare test regolari.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
3 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
20 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
21 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
23 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
2 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
© Regiopress, All rights reserved