laRegione
alexia-heine-presidente-della-vigilanza-sul-ministero-pubblico
(Keystone)
07.10.21 - 10:53
Aggiornamento: 22:27
Ats, a cura de laRegione

Alexia Heine presidente della Vigilanza sul Ministero Pubblico

Prenderà il posto del dimissionario Uster. Attualmente ricopre il ruolo di vicepresidente, carica che passerà a Marc Thommen

Alexia Heine sarà dal prossimo 1° gennaio la nuova presidente dell’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC). Prenderà il posto del dimissionario Hanspeter Uster. Lo indica oggi la stessa AV-MPC.

Heine - giudice federale dal 2012, in precedenza giudice al Tribunale delle assicurazioni sociali del canton Zurigo - è membro dell’autorità di vigilanza dal 2019 e dal 2020 ne è vicepresidente. Quest’ultima carica in futuro sarà assunta da Marc Thommen, dal 2020 alla AV-MPC.

Quanto a Hanspeter Uster, l’ex consigliere di Stato di Zugo ed avvocato aveva affermato di ritenere che quello attuale sia il momento giusto per andarsene. La settimana scorsa nell’annunciare le dimissioni, il presidente uscente aveva menzionato l’elezione di Stefan Blättler quale nuovo procuratore generale della Confederazione e il processo avviato dal Parlamento per la revisione delle basi giuridiche del Ministero pubblico della Confederazione e dell’AV-MPC.

Caso Lauber

L’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione è recentemente assurta agli onori della cronaca in relazione al caso Michael Lauber, l’ex procuratore generale della Confederazione accusato di avere comportamenti riprovevoli negli incontri, non verbalizzati, avuti con il presidente della FIFA Gianni Infantino.

Tale vicenda era stata all’origine della partenza nel maggio 2020 del giurista bernese Rolf Grädel dall’AV-MPC. L’ex procuratore del canton Berna aveva motivato il suo ritiro spiegando come il rapporto tra autorità di vigilanza e MPC fosse in quel momento “molto difficile”.

In un rapporto pubblicato nel marzo 2020, l’autorità di vigilanza aveva concluso che Michael Lauber aveva infranto diversi doveri d’ufficio, affermando ripetutamente il falso, agendo in modo sleale e violando il codice di condotta dell’MPC in modo “gravemente negligente”.

L’AV-MPC aveva quindi deciso di imporre a Lauber - quale sanzione disciplinare - una riduzione salariale dell’8% per un anno (il massimo consentito ammonta al 10%) pari a un taglio di 23’827 franchi su uno stipendio annuo di 297’844 franchi. Il procuratore generale aveva però deciso di fare ricorso al Tribunale amministrativo federale, accusando - tra le altre cose - di parzialità l’Autorità di vigilanza.

L’AV-MPC

L’Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione, un’autorità collegiale indipendente, è composta da sette membri eletti dall’Assemblea federale plenaria per un mandato della durata di quattro anni. Secondo la legge, l’AV-MPC è composta di un giudice federale, un giudice penale federale, due avvocati iscritti al registro degli avvocati e tre specialisti.

Il presidente viene scelto dalla stessa Autorità di vigilanza tra i suoi membri. Il mandato dura due anni e può essere rinnovato una sola volta.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alexia heine autorità vigilanza ministero pubblico confederazione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Violenti nubifragi su gran parte della Svizzera
Diversi disagi e danni a causa dei violenti temporali. Situazione critica soprattutto nel Canton Berna
Svizzera
9 ore
‘Per la tutela del clima necessaria un’altra fiscalità’
Lo dice Gioventù socialista, che lancia l’‘Iniziativa per il futuro’. Osteggiata dai Giovani liberali: ‘Attacco frontale al modello svizzero’
Svizzera
9 ore
Per Viktor Janukovyč sanzioni anche Svizzere
La Confederazione si allinea a quanto deciso dall’Unione europea: pure l’ex presidente ucraino, assieme a suo figlio, finisce sulla lista
Svizzera
11 ore
Si schianta un aliante in Vallese, muore il pilota 72enne
Il velivolo è precipitato ieri sera sul ghiacciaio vallesano del Giétro, nella Val de Bagnes
Svizzera
12 ore
Tenta una rapina in banca, ma poi si dà alla fuga
Un 25enne ceco si è presentato con un coltello allo sportello della Banca Cantonale Grigoine di St. Moritz. La polizia lo ha poi arrestato
Svizzera
12 ore
Indennità di servizio civile va calcolata su base realistica
Lo ha stabilito il Tribunale federale di Lucerna, che sconfessa una decisione del Tribunale cantonale di Basilea Campagna
Svizzera
12 ore
Dal Ticino più diretti in Romandia. Aggirando Visp
Dopo anni di lavori, il 23 settembre aprirà la circonvallazione autostradale della località vallesana. Ma per ora solo sull’asse est-ovest
Svizzera
12 ore
Ecco le contromosse per scongiurare il blackout
Via libera alle trattative per l’utilizzo di centrali elettriche di riserva. E si valuta pure l’impiego dei generatori di emergenza
Svizzera
14 ore
Caro-benzina, verso un’inchiesta e un calcolatore dei prezzi
La Commissione economia e tributi al Nazionale ha accolto una mozione per affidare alla Comco un’inchiesta su eventuali distorsioni della concorrenza
Svizzera
14 ore
Ritrovato morto l’alpinista disperso sopra Flims
Il corpo senza vita dell’uomo, segnalato disperso da qualche giorno dal canton Zurigo, è stato ritrovato ai piedi della sella del Surenjoch (Gr/Gl)
© Regiopress, All rights reserved