laRegione
buono-di-50-franchi-criticato-da-diversi-cantoni
Keystone
Gli argomenti di Berset non hanno convinto tutti
06.10.21 - 16:48
Aggiornamento: 20:55
Ats, a cura de laRegione

Buono di 50 franchi criticato da diversi Cantoni

L’accusa: ‘Pagare un atto di solidarietà è contro le usanze elvetiche’. Lamentele anche per l’onere amministrativo che verrebbe creato

La proposta del Consiglio federale di ricompensare con 50 franchi chi convince qualcuno a farsi vaccinare contro il coronavirus non piace ai Cantoni. In molti hanno chiesto all’esecutivo di rinunciarvi. “Sì alla settimana della vaccinazione, no al buono di 50 franchi” è il titolo della dichiarazione rilasciata dall’esecutivo di Appenzello Interno che riassume molto bene la posizione di numerosi altri Cantoni. La decisione di vaccinarsi non dovrebbe essere presa attraverso ulteriori pressioni o incentivi monetari, ma per considerazioni sanitarie e di solidarietà, sostengono ad esempio San Gallo e Turgovia. Da parte sua, Argovia si lamenta dell’onere amministrativo che verrebbe creato dai buoni. Glarona ritiene i buoni ingiusti per coloro che sono già vaccinati. Inoltre un pagamento per un atto di solidarietà viene considerato contrario alle usanze elvetiche. Basilea Città si schiera invece a favore dei buoni, ma a condizione che questi vengano pagati dalla Confederazione. Tre giorni fa, sulle colonne della Sonntagszeitung, anche il presidente dei direttori cantonali della Sanità, Lukas Engelberger, aveva espresso opinioni cautamente positive sull’idea dei buoni: “L’idea di un premio di 50 franchi potrebbe essere un incentivo per uscire dall’incertezza”, aveva sostenuto. Per aumentare la quota d’immunizzati e poter così eliminare le restrizioni legate al certificato sanitario, il Consiglio federale ha proposto venerdì una “offensiva di vaccinazione”. Questa iniziativa, dal costo di 150 milioni di franchi, si tradurrebbe in una settimana nazionale di vaccinazione, unità mobili supplementari, offerte d’informazione personali e buoni di 50 franchi per chi convince qualcuno a immunizzarsi. La consultazione su queste misure termina oggi, una decisione sarà presa tra una settimana.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
buono cantoni critiche solidarietà
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
27 min
Rissa fra tifosi di Young Boys e Anderlecht, feriti e danni
La lite è avvenuta davanti a un bar nella Kornhausplatz di Berna. Durante la zuffa, i mobili dell’esercizio pubblico sono stati danneggiati
Svizzera
1 ora
Bimba di 4 anni morta dopo essere caduta dal balcone
L’incidente è avvenuto stamane attorno alle 8.30 a Vernier (Ge). Vani i soccorsi: la piccola è morta sul posto
Svizzera
1 ora
Locarnese, Basilea e Vaud sotto i nubifragi
A Locarno il record di precipitazioni con 89 millimetri, in altre località del Verbano misurati 56 mm. A Basilea acqua nelle sale della Fondazione Beyeler
Svizzera
1 ora
69enne ucciso a Lauterbrunnen, arrestata la moglie
In una nota, la Polizia cantonale indica di aver ricevuto una segnalazione verso le 20.15, secondo la quale una donna aveva ferito mortalmente un uomo
Svizzera
1 ora
Trasporti pubblici quasi ai livelli pre-Covid
Il primo trimestre dell’anno ha fatto segnare un sensibile aumento dei chilometri percorsi a persone, saliti a 4,9 miliardi
Svizzera
2 ore
Lavoro e permessi S, le aziende vogliono più sicurezze
Il 56% degli imprenditori ha mostrato interesse ad assumere profughi ucraini, il 10% già l’ha fatto. Ma servirebbero maggiori garanzie
Svizzera
3 ore
Pannelli solari nelle discariche, Consiglio federale favorevole
Le necessarie basi legali saranno create: accolta una mozione in tal senso di Rocco Cattaneo
Svizzera
3 ore
La siccità fa rivedere al ribasso le scorte di petrolio
La scarsa navigabilità del Reno spinge Berna a optare per un ulteriore taglio alle riserve obbligatorie. Che saranno ridotte del 12,8%
Svizzera
3 ore
Torna il sereno sul turismo. Ma la crisi non è alle spalle
Svizzera Turismo tira le somme della prima parte della stagione, ed è un bilancio positivo. In vista dell’autunno la prudenza resta però d’obbligo
Svizzera
4 ore
La ripresa economica spinge l’aumento dell’immigrazione
Nel primo semestre 2022 l’immigrazione nella popolazione residente permanente di nazionalità straniera è cresciuta del 21% rispetto all’anno precedente
© Regiopress, All rights reserved