laRegione
04.10.21 - 19:29

Zurigo, sfollati dalla polizia gli attivisti per il clima

Duecento militanti di Extinction Rebellion bloccano il traffico per ore in centro. Gli agenti sgomberano. Ma nuove azioni sono annunciate per domani

zurigo-sfollati-dalla-polizia-gli-attivisti-per-il-clima
Keystone

Zurigo – Circa 200 attivisti del movimento Extinction Rebellion hanno bloccato il traffico per alcune ore nel centro di Zurigo, non lontano dalla stazione centrale, per attirare l’attenzione sui problemi climatici. La polizia ha dovuto sfollare i manifestanti, seduti sulla carreggiata, uno ad uno, ma gli attivisti non demordono e annunciano azioni anche per domani.

I membri del gruppo Extinction Rebellion hanno bloccato alle 12 la Uraniastrasse, all’altezza della Bahnhofstrasse. Hanno trascinato sulla carreggiata un’imbarcazione in cartapesta con la scritta “Agire adesso!” e alcuni si sono installati in mezzo alla strada con sedie da giardino.

Solo resistenza passiva

Persone di tutte le età hanno deciso di manifestare pacificamente perché “non possono più accettare che non vengano prese misure urgenti”, afferma Extinction Rebellion in un comunicato. Sono “allarmati per la catastrofe climatica che sta avvenendo sotto i loro occhi”.

La Polizia municipale di Zurigo è stata dispiegata nel centro della città e ha transennato la strada. Gli agenti sono intervenuti alle 13.20 e hanno sgomberato gli attivisti, che hanno opposto solo resistenza passiva. L’operazione è finita verso le 17, precisa un tweet della polizia.

Appuntamento a domani

Mentre l’intervento delle forze dell’ordine era ancora in corso, Extinction Rebellion ha annunciato una nuova azione per domani. “Di fronte all’emergenza climatica, non è più sufficiente esprimere il proprio malcontento solo attraverso manifestazioni legali e petizioni”, si legge nel comunicato. Già la settimana scorsa, gli attivisti avevano annunciato di essere pronti a farsi arrestare dalla polizia. “Se verremo evacuati, torneremo”, avevano avvertito.

I primi membri di Exctinction Rebellion sono arrivati a Zurigo sabato, molti dalla Svizzera francese, e hanno organizzato una prima azione al Rathausbrücke. Ieri - dopo una festa di apertura e vari corsi di tecniche di disobbedienza - circa 250 persone si sono sdraiate a terra alla stazione centrale a simboleggiare l’estinzione degli esseri umani.

Con azioni di disubbidienza civile, l’organizzazione intende spingere i politici ad adottare misure nella lotta contro il cambiamento climatico. A giugno, Extinction Rebellion ha presentato una lista di richieste al Consiglio federale, tra cui la dichiarazione dello stato di emergenza climatica. In mancanza di una risposta, gli attivisti hanno deciso di bloccare il traffico nel centro di Zurigo.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
7 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
9 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
11 ore
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
12 ore
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
13 ore
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
1 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
1 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
Svizzera
1 gior
Ue: oggi soltanto il 6,5% dei giovani svizzeri è favorevole
Solo nel 2007 questa fascia di età (18-34 anni) risultava essere la più propensa all’ingresso della Confederazione elvetica
Svizzera
1 gior
I servizi pubblici svizzeri digitali stanno perdendo colpi
In testa alla graduatoria in materia di digitalizzazione si piazza la Danimarca. Per le città, Zurigo davanti a Roma
© Regiopress, All rights reserved