laRegione
04.10.21 - 08:55
Aggiornamento: 11:10

Pandora Papers, circa 90 le società svizzere coinvolte

Lo rivela un’indagine del Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (ICIJ). Fra i nomi spicca la società di consulenza zurighese Fidinam

Ats, a cura de laRegione
pandora-papers-circa-90-le-societa-svizzere-coinvolte
(Keystone)

Circa 90 società svizzere sono presumibilmente coinvolte in un vasto sistema di società offshore utilizzate per scopi di evasione fiscale, secondo un’indagine del Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi (ICIJ). La creazione di queste società di comodo permetteva a politici e personaggi pubblici di investire le loro ricchezze con discrezione.

Secondo la ricerca, soprannominata “Pandora Papers", che ha coinvolto circa 600 giornalisti e si è basata su circa 11,9 milioni di documenti, 90 società di consulenza svizzere - studi legali, notai e società di consulenza - erano coinvolte in queste attività, ha detto l’ICIJ sul suo sito web. Tra il 2005 e il 2016, almeno 26 imprese svizzere avrebbero fornito servizi a clienti le cui società offshore erano sotto inchiesta per riciclaggio di denaro e altri crimini finanziari. "Nella maggior parte dei casi, queste aziende hanno agito come intermediari collegando i clienti con le società di servizi offshore”, ha dettagliato l’ICIJ. In totale, l’indagine ha scoperto informazioni su 14 società di servizi finanziari e 29.000 società offshore.

"Conforme agli obblighi legali”

In questo contesto, l’ICIJ ha notato in particolare il nome di Fidinam, una società di consulenza fiscale e contabile con sede anche a Lugano. In una dichiarazione al gruppo di giornalisti, Fidinam ha detto che le sue “entità svizzere rispettano e hanno rispettato i requisiti legali e regolamentari in vigore in Svizzera e i regolamenti applicabili a livello internazionale". Tuttavia, Fidinam non ha risposto alle domande sui suoi clienti a causa dei suoi obblighi di "privacy, conformità e segreto professionale”. L’azienda non ha neanche risposto alle domande sulle sue filiali offshore.

L’indagine dell’ICIJ, pubblicata domenica, ha rivelato che diversi leader, tra cui il primo ministro ceco, il re di Giordania e i presidenti del Kenya e dell’Ecuador, hanno nascosto beni in società offshore, in particolare per scopi di evasione fiscale. In totale, il consorzio di giornalisti ha stabilito collegamenti tra i beni offshore e 336 leader e politici di spicco, che hanno creato quasi 1’000 società, più di due terzi delle quali nelle Isole Vergini britanniche. Nella maggior parte dei paesi, questi fatti non sono perseguibili. Ma nel caso dei dirigenti, l’ICIJ fa notare la contraddizione fra la retorica anti-corruzione di alcuni di loro e i loro investimenti nei paradisi fiscali.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Traffico sulla A13 e la A28, niente ‘bacchetta magica’
Il problema del traffico turistico di aggiramento sulle due arterie grigionesi impone una strategia sovracantonale
Svizzera
7 ore
Tentata rapina a mano armata a Crans Montana
Preso di mira, poco prima delle 6, un negozio del centro. È caccia ai malviventi (due) in Vallese
Svizzera
8 ore
Cresce il numero di persone con livello d’istruzione terziario
Tra i 25-34enni nell’arco di vent’anni la quota è raddoppiata: nel 2021 uno su due aveva conseguito un diploma corrispondente
Svizzera
11 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
11 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
11 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
16 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
16 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
17 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
© Regiopress, All rights reserved