laRegione
iniziativa-anti-obbligo-vaccinale-raccolte-le-firme-necessarie
(Keystone)
30.09.21 - 09:39
Aggiornamento: 12:06

Iniziativa anti obbligo vaccinale, raccolte le firme necessarie

L’iniziativa popolare lanciata dal Movimento per la libertà Svizzera (Mls) chiede di inserire la nozione di consenso nella Costituzione federale

Il Movimento per la libertà Svizzera (MLS) ritiene di aver raccolto le 100’000 firme necessarie alla riuscita dell’iniziativa popolare federale contro la vaccinazione obbligatoria anti Covid-19. L’MLS, promotore del testo, fino a ieri aveva contabilizzato, secondo proprie indicazioni, più di 140’000 firme.

Alcune sottoscrizioni non sono ancora state autenticate, tuttavia, i promotori sono fiduciosi sul fatto che saranno presto in grado di presentare l’iniziativa. Il temine per la raccolta delle firme scade ufficialmente il primo giugno 2022.

L’iniziativa popolare “Per la libertà e l’integrità fisica” (STOP all’obbligo di vaccinazione) chiede una modifica della Costituzione federale che regola il diritto alla vita e alla libertà professionale, aggiungendo la nozione di consenso. Quest’ultimo dovrà essere richiesto per ogni possibile danno all’integrità fisica o psichica di una persona.

Se l’interessato rifiuta di dare il proprio consenso, non deve vedersi inflitta una pena né subire conseguenze, precisa il testo dell’iniziativa.

Il MLS ha sede a Ostermundigen (BE). Tra i membri di questo movimento vi sono la consigliera nazionale Yvette Estermann (UDC/LU) e il critico delle vaccinazioni sangallese Daniel Trappitsch. In passato, Trappitsch ha combattuto la legge sulle epidemie ed è stato membro del comitato per l’iniziativa “No Billag”.

Lanciata dopo la seconda ondata pandemica

L’"afflusso di firme" è dovuto al malcontento di molte persone, hanno detto i promotori. Questi hanno criticato il deterioramento della vita pubblica fino all’obbligo di vaccino imposto dai datori di lavoro.

Il lancio di questa iniziativa lo scorso dicembre non è stato una sorpresa. L’idea di una vaccinazione obbligatoria contro il coronavirus è in discussione. Tuttavia, diversi rappresentanti delle autorità hanno ripetuto che non ci sarà alcuna vaccinazione obbligatoria.

In Svizzera, il tasso di vaccinazione è finora più basso che in altri paesi, anche se è disponibile un numero sufficiente di dosi di vaccino. La vaccinazione è regolata nel paese dalla legge sulle epidemie, entrata in vigore nel 2016. La vaccinazione non è obbligatoria in Svizzera, poiché le autorità hanno optato per il principio di autodeterminazione.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
costituzione federale iniziativa popolare vaccinazione obbligatoria
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
diplomazia
2 ore
Sette princìpi e una promessa: Ucraina in pace e democratica
La Dichiarazione di Lugano convince i partecipanti e Kiev, ma il premier ucraino esagera e chiede per il suo Paese i soldi congelati degli oligarchi
Svizzera
4 ore
‘L’addio ai Tiger è prematuro’
È il parere della Commissione della politica di sicurezza del Nazionale. Per esprimersi definitivamente, invece, sugli F-35A attende ancora due rapporti
Svizzera
4 ore
Abitazioni di proprietà, prezzi salgono nonostante aumento tassi
La causa è l’offerta estremamente limitata. Aumenti soprattutto nei comuni rurali e nei centri
Svizzera
6 ore
Un dipendente su tre non vuole più andare in ufficio
Il sondaggio del portale finews.ch riguarda gli impiegati del settore finanziario
gallery
Svizzera
7 ore
A Zurigo una nuvola artificiale contro la canicola
Un grande anello in alluminio diffonde goccioline talmente piccole da non bagnare i passanti, ma che permettono di far calare la temperatura di vari gradi
Svizzera
7 ore
Salgono i casi di coronavirus, 46’025 nell’ultima settimana
Nell’arco di sette giorni il numero di nuove infezioni è salito del 39%, quello delle ospedalizzazioni del 51,7%
Svizzera
8 ore
Nuovamente percorribile la strada del Susten
Riaperto il valico tra i cantoni Uri e Berna, dopo che ieri una frana ne aveva provocato la momentanea chiusura
Svizzera
9 ore
Secondo richiamo raccomandabile, ma non prima dell’autunno
Covid, secondo booster per ora consigliato solo agli ultraottantenni e immunocompromessi. Passata l’estate, lo sarà per le persone ‘a rischio’
Svizzera
11 ore
Ha un nome il corpo ritrovato nell’Aare, a Rubigen
Formalmente identificata la salma rinvenuta il 29 giugno: si tratta di un 76enne bernese dato per disperso dopo che si era tuffato più a monte
Svizzera
11 ore
Donna salvata dalla Rega nelle gole dell’Areuse
La giovane era scivolata finendo in acqua in un luogo molto incassato. Soccorsa con l’ausilio del verricello
© Regiopress, All rights reserved