laRegione
iniziati-i-lavori-per-la-seconda-canna-del-tunnel-del-gottardo
Ti-Press
29.09.21 - 14:06
Aggiornamento : 17:14

Iniziati i lavori per la seconda canna del tunnel del Gottardo

Cerimonia inaugurale a Göschenen per la simbolica posa della prima pietra del secondo tubo della galleria autostradale. Apertura prevista per il 2029

Ats, a cura de laRegione

Circa 150 invitati hanno partecipato oggi in quel di Göschenen (Ur) all’inizio simbolico della costruzione della seconda canna del tunnel autostradale del San Gottardo. L’opera, che dovrebbe costare 2,14 miliardi di franchi, sarà aperta al traffico fra otto anni.

La cerimonia di inaugurazione era originariamente prevista la scorsa primavera, ma è stata rimandata a causa della pandemia di coronavirus. Tutti i presenti all’evento, a cui hanno preso parte autorità politiche, rappresentanti della Confederazione e delle imprese coinvolte nella costruzione, hanno dovuto esibire un certificato Covid.

Ad aver preso la parola sono stati il presidente del governo urano Urban Camenzind, il sindaco di Göschenen Peter Tresch e il direttore dell’Ufficio federale delle strade (Ustra) Jürg Röthlisberger. Un’esplosione simbolica ha segnato l’inizio ufficiale dei lavori, mentre i bambini di Göschenen e Airolo si sono scambiati targhe commemorative. La giornata proseguirà poi anche al portale sud del traforo.

Nel frattempo, i lavori preliminari in vista della seconda canna sono già cominciati. Essi comprendono lo spostamento del cunicolo infrastrutturale e di sicurezza e la costruzione di un tunnel d’accesso a Göschenen e ad Airolo.

L’agenda prevede poi che nel 2024 si passi allo scavo vero e proprio, che nel 2026 sia completato lo sfondamento e che nel 2029 venga aperta la nuova canna. La prima, risalente al 1980, sarà in seguito chiusa e ristrutturata per tre anni.

Il raddoppio del Gottardo, approvato in votazione nel febbraio 2016, produrrà 7,4 milioni di tonnellate di materiale di scavo. Il secondo traforo verrà costruito 70 metri a est del tunnel esistente e sarà lungo 16,9 chilometri, risultando quindi identico all’attuale galleria autostradale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
göschenen gottardo seconda canna
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
29 min
I socialisti spingono verso l’adesione all’Unione europea
Il comitato di politica europea del Ps propone di lanciare dal 2027 il processo per l’entrata della Svizzera nell’Ue
Svizzera
43 min
Adolescente accoltella mortalmente la madre
Dramma familiare a Sierre. I fatti risalgono alla notte su lunedì; il ragazzo, un 14enne, si trova ora in detenzione preventiva
Svizzera
56 min
Aumentano i fallimenti in Svizzera. Ma non in Ticino
Nei primi quattro mesi dell’anno 1’448 aziende hanno dovuto chiudere per insolvenza (+15% rispetto al 2021), 85 a sud del Gottardo (-10%)
Svizzera
2 ore
Convivenza lupo-pecore: così proprio non va
Per l’Associazione svizzera per la protezione del territorio dai grandi predatori ‘non esiste una protezione delle greggi che funziona’
Svizzera
3 ore
Api, colonie decimate durante l’inverno in Svizzera
Il 21% non è sopravvissuto alla stagione fredda: la perdita più elevata degli ultimi dieci anni
Svizzera
3 ore
Luce verde ai 286 convogli ‘firmati’ Stadler per le Ffs
Il Tribunale federale respinge il ricorso della francese Alstom e conferma l’appalto all’azienda elvetica
Svizzera
17 ore
Vaiolo delle scimmie, c’è un secondo caso in Svizzera
Dopo il contagio nel Canton Berna, è la volta di un ginevrino. Anche quest’ultimo reduce da un viaggio all’estero
Svizzera
17 ore
Cartella informatizzata del paziente, le autorità ci credono
Malgrado solo uno svizzero su mille la utilizzi, per Confederazione e Cantoni ‘siamo sulla buona strada’. E puntano al suo rilancio
Svizzera
18 ore
Profughi ucraini, la Svizzera ammicca alla banca dati Ue
Per Karin Keller-Sutter aderire alla piattaforma dell’Unione europea ‘eviterebbe doppie registrazioni e irregolarità. Ne guadagnerebbe la credibilità’
Svizzera
19 ore
Luce verde al salvagente per le società elettriche
La maggioranza della commissione sposa il piano elaborato dal governo per sostenere le grandi aziende. Con lievi correttivi
© Regiopress, All rights reserved