laRegione
parlamentari-e-consiglieri-federali-altre-nazionalita-da-dichiarare
(Ti-Press)
29.09.21 - 10:17
Aggiornamento: 22:14
Ats, a cura de laRegione

Parlamentari e Consiglieri federali, altre nazionalità da dichiarare

Il Consiglio degli Stati, dopo il Nazionale, ha approvato l’iniziativa parlamentare di Marco Chiesa (Udc). Divergenza sull’obbligo di indicare un indirizzo postale

In futuro sia i parlamentari che i membri del Consiglio federale dovrebbero essere obbligati a dichiarare se possiedono più nazionalità. Dopo il Consiglio nazionale, anche quello degli Stati ha deciso oggi per 29 voti a 12 una modifica in tal senso dell’ordinanza riguardante la legge sul parlamento che realizza un’iniziativa parlamentare di Marco Chiesa (UDC/TI).

Contrario alla modifica dell’ordinanza sull’amministrazione del Parlamento il campo rosso-verde, secondo cui la trasparenza sulle nazionalità ha un intento discriminatorio volto ad ingenerare il sospetto che vi siano cittadini di serie “A” e cittadini di serie “B”.

Il “senatore” Mathias Zopfi (Verdi/GL) ha giudicato inutile questa modifica dell’ordinanza che non farà che “portare acqua al mulino di coloro che pensano che una doppia o tripla nazionalità possa gettare una luce negativa sul nostro lavoro, ingenerando il sospetto che possa sussistere un conflitto di lealtà”.

Per Zopfi, “proprio a causa del nostro lavoro i parlamentari sono già esposti; questa aggiunta non fa che gettare ulteriore benzina sul fuoco, dando un’occasione in più a certi personaggi per insultarci e metterci alla gogna”. Il consigliere agli stati ecologista non nega che ci possa essere un interesse pubblico per il cittadino, ma sarebbe altrettanto interessante per il cittadino, in nome della tanto strombazzata trasparenza, conoscere l’onorario degli eletti attivi per determinate associazioni.

Al voto, tuttavia, la proposta di minoranza di Zopfi che chiedeva di rinunciare a questa modifica è stata bocciata per 28 voti a 13. Il plenum ha anche stabilito di mantenere nell’ordinanza l’obbligo di indicare anche un indirizzo postale. Il motivo? Non tutti hanno dimestichezza con i moderni metodi di comunicazione, leggi posta elettronica.

Il Consiglio nazionale aveva invece stralciato quest’obbligo allo scopo di evitare l’invio di corrispondenza non richiesta, facendo anche in modo di evitare che i parlamentari vengano molestati al domicilio. Il dossier ritorna alla Camera del popolo per eliminare questa divergenza.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
iniziativa parlamentare marco chiesa nazionalità
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
16 ore
Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni
Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
Svizzera
17 ore
Batosta in vista sui premi di cassa malati nel 2023
Secondo uno studio di Accenture, per coprire l’aumento dei costi della salute, in Ticino si prevede un balzo in avanti di circa il 10%
Svizzera
17 ore
Con la procedura agevolata centinaia di domande di cambio sesso
Con la riforma entrata in vigore a inizio anno per il cambiamento di sesso nel registro di stato civile non è più necessario passare da un giudice
Svizzera
19 ore
Dopo i problemi iniziali, i bipiano Ffs ora molto affidabili
All’inizio i convogli Alstom-Bombardier, il più grande appalto di sempre delle Ffs, avevano problemi di accessibilità e tecnici, in gran parte risolti
Svizzera
19 ore
Il presidente di ElCom ribadisce: possibili blackout in inverno
Werner Luginbühl, che presiede la Commissione federale dell’energia elettrica, accusa i politici di non aver ‘preso sul serio’ gli avvertimenti
Svizzera
19 ore
Maillard (Uss): disordini sociopolitici senza aumento dei salari
Il presidente dell’Unione sindacale svizzera paventa conseguenze disastrose per il mercato del lavoro e i consumi senza aumenti salariali
Svizzera
21 ore
Energia, in Svizzera aiuti economici ‘né necessari né utili’
Secondo Eric Scheidegger, capo della Direzione politica economica della Segreteria di Stato dell’economia, la Confederazione è meno colpita dal problema
Svizzera
1 gior
Povertà, in Svizzera poca differenza tra campagna e città
Sono colpite principalmente donne, famiglie monoparentali e persone con un basso livello d’istruzione
Svizzera
1 gior
Barbabietola da zucchero, previsto raccolto superiore alla media
Ha beneficiato di una primavera calda e secca. La coltura potrebbe però ridursi se nelle prossime non ci sarà sufficiente pioggia.
Svizzera
1 gior
Caldo, alluvioni... ecco come funziona il sistema di allerta
Nel caso degli avvisi meteorologici non tutti i livelli di pericolosità sono definiti per ogni fenomeno.
© Regiopress, All rights reserved