laRegione
29.09.21 - 09:14
Aggiornamento: 14:27

Stefan Blättler eletto procuratore generale della Confederazione

Blättler, giurista e comandante della polizia cantonale bernese, è stato eletto al terzo tentativo con 206 voti su 208. Succede a Michael Lauber

stefan-blattler-eletto-procuratore-generale-della-confederazione
(Keystone)

Il giurista e comandante della polizia cantonale bernese Stefan Blättler, 62 anni, è il nuovo procuratore generale della Confederazione. L’Assemblea federale lo ha eletto stamani, con 206 voti su 208 schede valide, alla successione di Michael Lauber.

La carica di capo del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) era vacante dopo che Lauber, rimasto invischiato nello scandalo FIFA, aveva lasciato anticipatamente le proprie funzioni il 31 agosto 2020.

L’elezione del nuovo procuratore generale era molto attesa, anche se scontata. La candidatura di Stefan Blättler era infatti stata proposta all’unanimità dalla Commissione giudiziaria dell’Assemblea federale ed era sostenuta da tutti i partiti.

Il futuro procuratore generale potrà rimanere in carica fino all’età di 68 anni, invece dei canonici 65: le camere hanno infatti accolto l’idea di allungare il periodo di attività del nuovo capo del Ministero pubblico della Confederazione.

Da Blättler ‘ottima impressione’

Dopo due tentativi abortiti, la Commissione giudiziaria del Parlamento che si occupa dell’elezione dei magistrati ha quindi estratto dal cilindro colui che ha fatto l’unanimità.

Sia il dossier di Blättler sia le sue prestazioni durante le audizioni hanno destato un’ottima impressione alla Commissione. Essa è quindi giunta alla conclusione unanime che “Blättler soddisfaceva i numerosi criteri richiesti grazie alla sua formazione, alla sua esperienza personale e professionale, alla sua autorevolezza naturale e alle sue numerose altre qualità personali, in particolare il suo plurilinguismo”, si legge nel rapporto trasmesso ai parlamentari.

Anche la valutazione esterna ha confermato che Blättler disponeva delle qualità personali necessarie per assumere la direzione dell’MPC. Blättler ha conseguito un dottorato in diritto e vanta una carriera esemplare in seno alla polizia cantonale di Berna, che dirige dal 2006; tiene inoltre corsi presso l’Istituto di diritto penale e di criminologia dell’Università di Berna. Parla fluentemente tedesco, francese, italiano e inglese.

Elezione al terzo tentativo

Come detto Michael Lauber si era dimesso alla fine di agosto 2020, travolto dalle critiche ricevute per i suoi incontri segreti col presidente della Federazione internazionale di calcio (FIFA) Gianni Infantino.

Fino ad oggi, i tentativi della Commissione giudiziaria di individuare la persona che doveva sostituire Lauber si erano rivelati vani. Il primo bando di concorso era stato pubblicato il 1o settembre 2020. Sulla base delle audizioni e dei risultati delle valutazioni esterne, la Commissione era però giunta alla conclusione che nessuno dei candidati in lizza possedeva tutte le qualità personali e professionali necessarie per occupare la posizione particolarmente esposta di procuratore generale della Confederazione.

Aveva pertanto deciso di indire un nuovo concorso. L’elezione era prevista per la sessione primaverile delle Camere ma era stata rinviata dopo che i candidati rimasti in lizza, ovvero Maria-Antonella Bino, Lucienne Fauquex e Félix Reinmann, non avevano fatto l’unanimità. La commissione ha quindi messo a concorso, per la terza volta, il posto di procuratore generale.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Più soldi nel portamonete dei pensionati in Svizzera
Il Parlamento chiede un adeguamento integrale delle rendite Avs all’inflazione. Niente da fare per l’aumento dei sussidi di cassa malati.
Svizzera
11 ore
Offensiva solare, obbligo pannelli solo per edifici grandi
La Camera del popolo ha deciso di limitare tale vincolo alle strutture che occupano una superficie al suolo superiore a 300 metri quadrati
Ecuador
14 ore
Affonda barca alle Galapagos, svizzeri a bordo: vi sono morti
Secondo le autorità, quattro persone sono decedute e altre quattro risultano disperse: nessuna indicazione per ora sulla sorte dei cittadini elvetici
Svizzera
14 ore
Piano salvataggio aziende elettriche, eliminate divergenze
Il Consiglio federale ha redatto un progetto di legge così da equipaggiarsi precauzionalmente contro un eventuale collasso del sistema
Svizzera
14 ore
Allarme per le piccole medie imprese: ‘Bollette sestuplicate’
Preoccupazione per l’associazione di categoria attiva nell’industria delle macchine, elettrotecnica e metallurgica
Svizzera
15 ore
Sei indebitato? Avrai (forse) una seconda chance
Chiesti miglioramenti sul progetto di legge del Consiglio federale che mira a sostenere le persone in difficoltà finanziarie
Svizzera
17 ore
Ecco come hanno votato gli italiani in Svizzera
Il Partito democratico perde la leadership dei voti di lista, ma il risultato a livello di coalizione presenta alcune sorprese rispetto al voto in Italia
Svizzera
1 gior
‘Altri modelli da discutere in vista della prossima riforma’
A colloquio con Jerôme Cosandey di Avenir Suisse sulle prospettive future del primo pilastro dopo il risicato sì popolare ad Avs 21
Svizzera
1 gior
Domenica di bocciature a livello cantonale
La bocciatura più sonora, col 71,5% dei no, va al credito che il Canton Lucerna voleva dare alla Guardia Pontificia in Vaticano
Svizzera
1 gior
Allevamento intensivo: il no è netto
La bocciatura dell’iniziativa va oltre le previsioni: il 62,86% dei votanti ha infatti detto no
© Regiopress, All rights reserved