laRegione
anche-alex-farinelli-lascia-il-team-elettorale-del-plr
Keystone
Farinelli
28.09.21 - 13:11
Aggiornamento : 15:56

Anche Alex Farinelli lascia il team elettorale del Plr

Il consigliere nazionale si dimette dalla squadra che organizzerà la campagna del Plr in vista delle ‘federali’ del 2023. ‘Logico cominciare con nuove persone’

Nei due anni che ci separano dalle elezioni federali dell’autunno 2023, Alex Farinelli (Plr) avrebbe dovuto fungere in un certo senso da cinghia di trasmissione tra il Plr svizzero e la sezione ticinese del partito: quale membro del ‘team’ istituito per organizzare la campagna, avrebbe dovuto trasmettere alla base cantonale gli impulsi provenienti dai vertici nazionali, motivando i simpatizzanti liberali-radicali a Sud delle Alpi. Non lo farà, quantomeno in veste ufficiale.

A pochi giorni dalla nomina del ‘senatore’ argoviese Thierry Burkart alla presidenza del Plr, il consigliere nazionale di Comano si è fatto da parte. Il ‘Tages-Anzeiger’ ha rivelato che anche Farinelli ha rinunciato al suo incarico nel ‘Wahlkampfteam’ del Plr. Lo stesso ha deciso il consigliere agli Stati lucernese Damian Müller, responsabile della squadra. E anche la segretaria generale Fanny Noghero, in carica da poco più di un anno, ha rassegnato le dimissioni. «Con la presidente Petra Gössi avevo una simbiosi perfetta e volevo che il nuovo presidente, che sarà eletto sabato, fosse in grado di mettere insieme la sua squadra», ha spiegato la neocastellana all’agenzia Keystone-Ats.

Nuovo presidente, nuova squadra

Farinelli dice in sostanza la stessa cosa. «Il team incaricato di gestire la campagna in vista delle votazioni federali dell’autunno 2023 è in carica solo da giugno. Se lo fosse stato da più tempo, il discorso magari sarebbe stato diverso. Mi sembra logico che la nuova presidenza – per non restare imbrigliata – affronti la sfida con una nuova squadra, anziché con persone scelte dalla vecchia presidenza», dice il deputato nella Sala dei passi perduti, in una pausa dei lavori del Consiglio nazionale.

Con Damian Müller Alex Farinelli ha sempre lavorato «bene». E con Thierry Burkart «al momento non ho divergenze particolari». «Non so che linea lui vorrà dare al Plr. Bisogna però stare attenti a non confondere il Burkart consigliere agli Stati con il Burkart presidente del Plr, che giocoforza – com’era stato il caso con Philipp Müller [presidente del Plr tra il 2012 e il 2016, ndr] – dovrà assumere un ruolo da mediatore tra le varie sensibilità presenti nel partito».

Il consigliere nazionale ticinese non esclude una sua presenza nel nuovo team elettorale del partito. Prima però «voglio conoscere l’impostazione della campagna, le persone che faranno parte della squadra e i temi che verranno portati avanti».

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
alex farinelli dimissioni plr thierry burkart
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
11 ore
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
12 ore
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
14 ore
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
gallery
Svizzera
17 ore
Grigioni, camminata di protesta contro il World economic forum
Polizia e organizzatori si aspettavano maggiore affluenza. In programma altre manifestazioni in varie città svizzere
Svizzera
17 ore
Schianto contro il portale della galleria, muore automobilista
L’incidente è avvenuto a Küttigen, nel canton Argovia. Il veicolo ha preso fuoco subito dopo lo schianto.
gallery
Svizzera
18 ore
Scontri a Zurigo per una manifestazione contro il Wef
L’appello a scendere in piazza ieri per opporsi al World economic forum era stato lanciato su internet
commercio al dettaglio
23 ore
Princìpi e realtà, la Migros a un bivio
I 2,28 milioni di soci votano fino al 4 giugno sulla revoca del divieto di vendere alcolici. Analisi, contesto e reportage.
Svizzera
1 gior
‘2,2 miliardi in più per ridurre i premi di cassa malati’
È quanto prevede il controprogetto all’iniziativa socialista sui premi di assicurazione malattia adottato dalla Commissione sanità del Nazionale
Svizzera
1 gior
Violenza domestica, si allontani l’autore dal tetto familiare
La Commissione affari giuridici al Nazionale ha approvato due mozioni che estende a livello nazionale il principio già in vigore in diversi cantoni
© Regiopress, All rights reserved