laRegione
24.09.21 - 16:00
Aggiornamento: 16:16

Test Covid, il Consiglio federale fa storcere il naso a molti

I Verdi parlano di ‘mezza misura’, il Plr si dice ‘deluso’. Solo il Centro e i Verdi Liberali appoggiano la proroga fino al 10 ottobre

Ats, a cura de laRegione
test-covid-il-consiglio-federale-fa-storcere-il-naso-a-molti
Keystone

La decisione odierna del Consiglio federale di prorogare, dopo il 10 ottobre, la gratuità dei test Covid solo per chi ha già avuto la prima dose di vaccino, ha fatto parecchi scontenti. In primo luogo i partiti e le associazioni che chiedevano tamponi gratuiti per tutti, ma anche il PLR che al contrario vuole che siano a pagamento.

In un comunicato, i Verdi parlano di “mezza misura“. “I test Covid devono rimanere gratuiti per tutti”, nota la consigliera nazionale vodese Léonore Porchet, citata nel testo. “È importante che il maggior numero possibile di persone possa continuare a essere testato”. Il partito ritiene inoltre incomprensibile “che il Consiglio federale ignori la volontà della Commissione della salute del Consiglio nazionale”, a maggioranza favorevole alla gratuità.

Per l’Unione svizzera arti e mestieri (Usam) “finché il certificato sanitario è obbligatorio, i test devono rimanere gratuiti”. In caso contrario una parte della popolazione sarà sistematicamente esclusa e le aziende continueranno a vedere diminuire le loro entrate, precisa un comunicato. L’Usam chiede quindi al Consiglio federale “uno scenario vincolante di uscita dalla certificazione obbligatoria alla normalità”.

Anche il PLR si è detto “deluso” dalla decisione del Consiglio federale, ma per motivi diametralmente opposti. I liberali-radicali esigono infatti la fine dei test gratuiti e hanno invitato il governo a “garantire almeno che, dalla fine di novembre, i costi dei test non siano più a carico della collettività”. Il partito ha nuovamente sottolineato che “la vaccinazione, accessibile a tutti gratuitamente, è l’unico modo per combattere efficacemente il virus e tornare alla normalità”.

Il Centro invece ha accolto con favore la proroga decisa oggi. “Questo permette di prendere appuntamento per la vaccinazione”, ha scritto il partito sul suo account Twitter. Sulle stesse posizioni anche i Verdi liberali.

Leggi anche:

Test gratuiti per tutti fino al 10 ottobre

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
3 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
20 ore
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
21 ore
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
23 ore
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
Svizzera
2 gior
Si incaglia al Nazionale l’abolizione del valore locativo
Il dossier torna in commissione. La maggioranza della Camera del popolo vuole coinvolgere maggiormente i Cantoni
© Regiopress, All rights reserved