laRegione
la-confederazione-assuma-i-danni-causati-dai-lupi
Keystone
Regazzi
23.09.21 - 15:20

‘La Confederazione assuma i danni causati dai lupi’

Il Consiglio nazionale ha accolto una mozione di Fabio Regazzi (Centro) che chiede di correggere una ripartizione dei costi giudicata ‘iniqua’

Berna – La Confederazione dovrebbe assumere integralmente i danni causati da specie di selvaggina protette, quali i lupi. Il Consiglio nazionale ha accolto oggi – con 106 voti contro 85 e 3 astenuti – una mozione in tal senso di Fabio Regazzi (Centro/TI). Gli Stati devono ancora pronunciarsi.

Attualmente i danni provocati da linci, lupi, orsi e sciacalli dorati vengono presi a carico dalla Confederazione nella misura dell’80%, mentre quelli causati da aquile, castori e lontre nella misura del 50%. I Cantoni si assumono i costi restanti.

Ripartizione iniqua

Secondo Regazzi, si tratta di una ripartizione che appare iniqua. Non si vede infatti per quale motivo le autorità cantonali debbano assumersi dei costi per danni causati da specie che risultano protette per volontà del legislatore federale.

Inoltre, stando al parlamentare ticinese, i Cantoni devono comunque già sopportare tutta una serie di costi legati alla gestione di questi casi, come gli accertamenti, le indagini, i monitoraggi ecc.

Ripartizione non contestata nel 2019

A suo avviso, l’aumento dei danni è legato alla crescita della popolazione di queste specie protette. “Il mio testo risale al 2019 ed evocava una cinquantina di lupi. Oggi se ne contano il doppio. Si tratta di una crescita esponenziale”, ha sottolineato Regazzi.

La revisione della legge sulla caccia è stata adottata dal Parlamento nel settembre 2019, ha ricordato dal canto suo la ministra dell’ambiente Simonetta Sommaruga. Il sistema attuale secondo cui la Confederazione e i Cantoni si assumono insieme il risarcimento dei danni non è stato rimesso in discussione, ha aggiunto.

“Se si vuole adeguare questo principio, occorre modificare la legge. Tuttavia il Consiglio federale non può modificare un’ordinanza che è contraria alla legge”, ha precisato invano la consigliera federale. Ma il plenum non l’ha seguita e al voto ha sostenuto a larga maggioranza la mozione Regazzi.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
confederazione consiglio nazionale costi danni fabio regazzi lupi mozione
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
13 ore
Ventenne al volante ubriaco e senza patente, era recidivo
La polizia friburghese ha sequestrato la macchina. Il giovane sarà denunciato al Ministero pubblico.
Svizzera
15 ore
Vaiolo delle scimmie: primo caso in Svizzera
Si tratta di una persona residente nel canton Berna che è stata esposta al virus all’estero
gallery
Svizzera
17 ore
Basilea, polizia disperde gli oppositori di un raduno Udc
Le forze dell’ordine hanno cercato di tenere lontani dallo stand del partito politico i dimostranti del gruppo ‘Basel Nazifrei’
Svizzera
19 ore
Bancomat fatto esplodere nel Giura bernese
I malviventi sono fuggiti in auto. L’ammontare della refurtiva non è ancora noto.
gallery
Svizzera
21 ore
Grigioni, camminata di protesta contro il World economic forum
Polizia e organizzatori si aspettavano maggiore affluenza. In programma altre manifestazioni in varie città svizzere
Svizzera
22 ore
Schianto contro il portale della galleria, muore automobilista
L’incidente è avvenuto a Küttigen, nel canton Argovia. Il veicolo ha preso fuoco subito dopo lo schianto.
gallery
Svizzera
22 ore
Scontri a Zurigo per una manifestazione contro il Wef
L’appello a scendere in piazza ieri per opporsi al World economic forum era stato lanciato su internet
commercio al dettaglio
1 gior
Princìpi e realtà, la Migros a un bivio
I 2,28 milioni di soci votano fino al 4 giugno sulla revoca del divieto di vendere alcolici. Analisi, contesto e reportage.
Svizzera
1 gior
‘2,2 miliardi in più per ridurre i premi di cassa malati’
È quanto prevede il controprogetto all’iniziativa socialista sui premi di assicurazione malattia adottato dalla Commissione sanità del Nazionale
Svizzera
1 gior
Violenza domestica, si allontani l’autore dal tetto familiare
La Commissione affari giuridici al Nazionale ha approvato due mozioni che estende a livello nazionale il principio già in vigore in diversi cantoni
© Regiopress, All rights reserved