laRegione
21.09.21 - 10:35
Aggiornamento: 12:23

Thomas Heiniger lascia la presidenza di Croce Rossa Svizzera

Le dimissioni motivate da ‘visioni divergenti sul modo di procedere’.

Ats, a cura de laRegione
thomas-heiniger-lascia-la-presidenza-di-croce-rossa-svizzera
(Keystone)

Thomas Heiniger si è dimesso dalla carica di presidente della Croce Rossa Svizzera (CRS): sarà sostituito ad interim da un gruppo composto da tre membri del Consiglio dell’organizzazione umanitaria. Il suo successore sarà eletto nel giugno 2022.

In carica da giugno 2019, Heiniger, ex consigliere di Stato zurighese ed ex presidente della Conferenza svizzera delle direttrici e dei direttori cantonali della sanità (CDS), ha “saputo guidare l’organizzazione attraverso le difficoltà” dettate dalla pandemia di coronavirus, indica Croce Rossa Svizzera in un comunicato odierno, ringraziando il presidente uscente “per il suo prezioso lavoro nonché per il suo grande contributo e impegno a favore delle persone vulnerabili in Svizzera e all’estero”.

Il motivo delle dimissioni sono da ricondurre a “visioni divergenti sul modo di procedere”, spiega la CRS, la cui guida è ora assicurata per i prossimi mesi da Dieter Widmer (responsabile del comitato Personale, finanze, marketing, raccolta fondi e comunicazione), Barbara Schmid-Federer (responsabile per le associazioni cantonali e le attività in Svizzera) e Rudolf Schwabe (responsabile per le organizzazioni di salvataggio e le attività all’estero).

Per quanto riguarda la sua successione, verrà creata un’apposita commissione formata da membri del Consiglio di Croce Rossa: il nuovo presidente verrà eletto in occasione dell’Assemblea ordinaria che si terrà a fine giugno 2022.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Il prezzo del carburante è in calo. Ma per quanto ancora?
A incidere su altri possibili ribassi diversi fattori: oltre al costo del petrolio, anche i costi di navigazione sul Reno e il tasso di cambio del dollaro
Svizzera
4 ore
Il burro non basta mai: altre 1’000 tonnellate da importare
Quinto aumento nel giro di un anno della quantità extra necessaria per soddisfare la domanda interna
Svizzera
6 ore
‘Shock prevedibile, poteva essere evitato’
L’esperto di Comparis Felix Schneuwly sul pesante aumento dei premi di cassa malati per il 2023
Svizzera
23 ore
In autostrada al massimo a 100 all’ora
È la proposta lanciata dall’Associazione traffico e ambiente per diminuire i consumi energetici
Svizzera
23 ore
Il Parlamento converge... sul solare
Da sabato sarà obbligatorio installare pannelli fotovoltaici sui grandi edifici di nuova costruzione
Svizzera
23 ore
Aborto: 20 anni di regime dei termini
Due decenni fa veniva concessa, in tutti i cantoni, l’interruzione di gravidanza. Presente ai festeggiamenti anche Karin Keller-Sutter.
Svizzera
1 gior
Premi di cassa malati, in Ticino l’aumento sarà del 9,2%
A livello nazionale invece il rincaro sarà pari allo 6,6%.
Svizzera
1 gior
Per i piloti di Swiss mediazione ‘inutile’. Verso lo sciopero.
Nella discussione per il nuovo contratto collettivo di lavoro le maestranze chiedono un incontro con i vertici
Svizzera
1 gior
Vittime di violenza: necessari centri di prima assistenza
La necessità di garantire la documentazione e il rilevamento delle tracce da parte di un medico legale senza obbligo di sporgere denuncia
Svizzera
1 gior
Si prospettano lunghe attese per il pediatra
Due i fattori: la penuria di personale e la scelta dei genitori di recarsi direttamente al Pronto soccorso, senza consultare prima il medico di base
© Regiopress, All rights reserved