laRegione
20.09.21 - 22:13
Aggiornamento: 22:39

Trasporto merci sotterraneo, legge approvata

Anche il Consiglio nazionale si esprime a favore del progetto ‘Cargo sous terrain’. La rete di tunnel dovrebbe essere terminata entro il 2045.

trasporto-merci-sotterraneo-legge-approvata
Keystone
Luce verde dal Nazionale

Berna – Nuovo passo avanti in vista della realizzazione di una “metropolitana merci” sotto l’Altopiano. Dopo gli Stati in giugno, oggi anche il Consiglio nazionale ha approvato la nuova legge in materia. La Confederazione non parteciperà al finanziamento della costruzione e dell’esercizio degli impianti.

Il progetto Cargo sous terrain (CST) prevede la realizzazione di una galleria a tre corsie in funzione 24 ore su 24, che collegherà importanti centri logistici dell’Altopiano. La rete di tunnel si estenderà per circa 500 chilometri e dovrebbe essere conclusa attorno al 2045, ha indicato Frédéric Borloz (PLR/VD) a nome della commissione.

Un progetto da 30-35 miliardi

Le merci, che viaggeranno a una velocità di 30 km/h, saranno immesse e ritirate in modo completamente automatizzato attraverso pozzi dotati di montacarichi, per poi essere destinate alla distribuzione attraverso un sistema di logistica urbana. I costi complessivi si situerebbero attorno ai 30-35 miliardi di franchi.

La nuova Legge federale sul trasporto di merci sotterraneo prevede la necessità di una partecipazione a maggioranza svizzera per l’intera durata di vita dell’infrastruttura. Questa sarà integrata nel Piano settoriale dei trasporti come parte a sé stante. I gestori saranno tenuti al principio di non discriminazione: dovranno adempiere al proprio obbligo di trasporto fornendo a tutti pari condizioni di accesso.

Tra gli azionisti di CST figurano FFS Cargo, Swisscom, La Posta, l’aeroporto di Zurigo, la banca cantonale di Zurigo, La Mobiliare, Helvetia, Coop, Migros, Manor, Implenia, Holcim e i gruppi di logistica Rhenus e Panalpina.

Divergenze minori

Nell’esame di dettaglio, il Nazionale ha mantenuto una divergenza con gli Stati per quel che concerne le competenze della Commissione del trasporto ferroviario (ComFerr) che deve avere il potere di giudicare le controversie concernenti il calcolo del prezzo. I “senatori” hanno proposto lo stralcio di questa disposizione proposta dal governo.

Un’altra divergenza riguarda la questione dell’esproprio. Per il Nazionale, la procedura di espropriazione è applicabile non solo se sono falliti i tentativi mediante trattative private o ricomposizione particellare, ma anche “se gli interessi della Confederazione o di imprese parastatali non sono pregiudicati in modo essenziale”.

Altre due divergenze riguardano gli atti preparatori al deposito pubblico della domanda e lo smantellamento in caso di cessazione dell’attività. Nel voto complessivo la legge è stata approvata con 137 voti a 34 e 15 astenuti. Il dossier torna agli Stati per l’esame delle divergenze citate.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
7 ore
Ottobre col segno negativo per le vendite al dettaglio
Nel decimo mese dell’anno il giro d’affari ha conosciuto una contrazione del 2,7% rispetto a quello precedente. Stabilità invece su base annua
Svizzera
9 ore
Fermato un uomo in un’area di sosta con 10 kg di cocaina
Incastrato dal fiuto di Arani von der Lodeburg. L’uomo era stato controllato nei pressi di Würenlos, mentre procedeva in direzione di Berna
Svizzera
10 ore
Ancora troppo poco diffusa la cultura del ‘Nutri-Score’
Per il Consiglio federale, la popolazione va maggiormente sensibilizzata sul sistema di caratterizzazione nutrizionale degli alimenti
Svizzera
11 ore
Serata ‘calda’ per i pompieri grigionesi: doppio intervento
Principi di incendi con danni materiali a Fanas (a causa di una candela) e Bargung. Una persona portata all’ospedale per sospetta intossicazione da fumo
Svizzera
11 ore
Critiche alla Posta per il suo ruolo in rapporto alle Pmi
L’Usam rimprovera al gigante giallo la sua posizione predominante nel monopolio delle lettere, sfruttata anche in altri ambiti
Svizzera
13 ore
Scomparsa da giovedì, ritrovata morta a Brügg
Il corpo della donna, una 76enne spagnola residente a Bienne, è stato rinvenuto privo di vita in una chiusa del canale Nidau-Büren
Svizzera
13 ore
Gettano il porcellino d’india in un cestino dei rifiuti
È salvo e in buone condizioni l’animaletto domestico recuperato operaio comunale ad Amriswil, ora affidato alla protezione animali
Svizzera
14 ore
Polizze con codice Qr, bilancio ‘molto positivo’
A due mesi dalla sua introduzione, la Posta si dice soddisfatta della risposta dell’utenza. ‘Per la stragrande maggioranza è una routine’
Svizzera
15 ore
Per Ruth Dreifuss un dottorato honoris causa
A conferirglielo, per l’impegno a favore di un mondo più giusto, delle pari opportunità e della tutela delle minoranze è stata l’Università di Berna
Svizzera
15 ore
Scansa un camion e centra il guardrail a bordo carreggiata
Incidente della circolazione sulla cantonale che da Coira porta ad Arosa: ingenti danni a vettura e infrastruttura stradale. Illeso il conducente
© Regiopress, All rights reserved