laRegione
i-freiheitstrychler-prendono-distanze-dalle-violenze
Keystone
Svizzera
18.09.21 - 10:000
Aggiornamento : 10:52

I “Freiheitstrychler” prendono distanze dalle violenze

I “provocatori” che se la sono presa con una recinzione in Piazza federale sono stati definiti “individui isolati”

Gli organizzatori della manifestazione di giovedì a Berna contro le misure pandemiche negano ogni responsabilità per i disordini scoppiati davanti a Palazzo federale. Prendono le distanze da “qualsiasi forma di violenza”.

I “provocatori" che se la sono presa con una recinzione in Piazza federale per proteggere il Palazzo federale sono “individui isolati” che non appartengono ai "Freiheitstrychler”, hanno comunicato la notte scorsa.

Il municipale bernese, responsabile della sicurezza, Reto Nause ha definito gli eventi come un assalto al Palazzo federale, una definizione che gli organizzatori della manifestazione respingono. L’espressione è propaganda menzognera contro gli oppositori alle misure per combattere la pandemia, denunciano.

Il gruppo critica anche la polizia per non aver protetto i manifestanti pacifici dai contro-dimostranti violenti durante l’evento non autorizzato. Secondo “Freiheitstrychler”, un membro del loro servizio di sicurezza è stato aggredito e ha subito ferite di media gravità.

Ueli Maurer come modello

I “Freiheitstrychler" annunciano ulteriori proteste e si sono riferiti esplicitamente al consigliere federale Ueli Maurer. Il fatto che il ministro abbia posato con una maglietta dei “Freiheitstrychler” a una manifestazione dell’UDC lo scorso fine settimana ha evidenziato la necessità di una "resistenza pacifica contro le misure dannose per combattere la pandemia”, dichiarano.

Maurer ha da parte sua detto ieri ai giornali del gruppo editoriale CH-Media di aver indossato la maglietta per circa cinque minuti all’evento “per puro caso”. Ha precisato che non si trattava di una provocazione e che non conosceva il contesto in cui era indossata. Maurer ha anche dichiarato di aver invitato a vaccinarsi durante l’evento.

Giovedì sera, una manifestazione non autorizzata contro le misure di lotta alla pandemia ha riunito tra le 3000 e le 4000 persone a Berna. Quando manifestanti isolati hanno iniziato a scuotere la recinzione in Piazza federale, la polizia è intervenuta con un cannone ad acqua e ha fatto ricorso anche a proiettili di gomma e gas irritanti. Alcuni dimostranti hanno lanciato oggetti e fatto esplodere petardi in direzione di Palazzo Federale e della polizia.

Ieri il presidente della Confederazione Guy Parmelin e i presidenti delle due Camere federali hanno condannato le violenze.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
29 min
La terza dose prolunga di un anno il certificato Covid
Il certificato vale per 12 mesi a partire dall’ultima vaccinazione, e tale è considerata anche la vaccinazione di richiamo ai fini della validità
Svizzera
56 min
Casse malati: meno sono efficienti, più sono care
Uno studio del portale Comparis dimostra che i premi più alti sono concentrati nelle assicurazioni malattia che hanno costi amministrativi maggiori
Svizzera
1 ora
Fuori uso alcuni tabelloni orari delle Ffs
Il problema riguarda sia i tabelloni centrali che gli schermi presenti lungo i binari e ha colpito quelli di vecchia generazione
Svizzera
19 ore
Situazione pandemica sfavorevole, torna l’aumento dei casi
Secondo gli esperti c’è il rischio di un prossimo sovraccarico delle strutture ospedaliere. Tasso di riproduzione sotto l’1 solo in due cantoni
Svizzera
19 ore
Posta, il Ceo Roberto Cirillo difende le acquisizioni
Il Ceo del Gigante giallo sostiene che servano introiti supplementari e respinge le accuse di distorsione della concorrenza
Svizzera
20 ore
In Svizzera 1’491 nuovi contagi e 9 decessi
Il tasso di positività sale al 6,73%, mentre continua a crescere l’incidenza
Svizzera
20 ore
Via libera a terza dose per persone immunodepresse o a rischio
Dopo l’autorizzazione di Swissmedic, l’Ufsp e la Commissione federale per le vaccinazioni raccomandano la terza dose per gli over 65
Svizzera
23 ore
Casse malati, presentato il sistema a forfait ambulatoriali
Il sistema tariffario per mezzo di forfait per le prestazioni ospedaliere ambulatoriali sarà sottoposto al Consiglio federale
Svizzera
1 gior
La pandemia non ha fatto esplodere l’aiuto sociale
Le richieste sono aumentate solo dello 0,5%. A frenarle soprattutto gli aiuti stanziati da Confederazione, cantoni e comuni. Messe in luce alcune mancanze
Svizzera
1 gior
A un anno dalla pandemia dimezzato l’uso dei mezzi pubblici
Secondo i dati del microcensimento mobilità e trasporti, a inizio 2021 è stato percorso il 31% di km in meno rispetto all’anno precedente
© Regiopress, All rights reserved

Stai guardando la versione del sito mobile su un computer fisso.
Per una migliore esperienza ti consigliamo di passare alla versione ottimizzata per desktop.

Vai alla versione Desktop
rimani sulla versione mobile