laRegione
16.09.21 - 15:17

Sulle strade meno morti e feriti gravi, più incidenti con e-bike

Emerge dai dati dell’Ufficio federale delle strade (Ustra). 14 morti in meno nel primo semestre 2021 rispetto al 2020

sulle-strade-meno-morti-e-feriti-gravi-piu-incidenti-con-e-bike
(Keystone)

Meno morti e meno feriti gravi sulle strade svizzere nel primo semestre dell’anno, aumentano invece gli incidenti che vedono coinvolti biciclette e monopattini elettrici. È quanto emerge dai dati pubblicati oggi dall’Ufficio federale delle strade (Ustra), secondo cui con alcuni e-trottinette vi è “un alto rischio di incidenti”.

Nella prima metà del 2021 hanno perso la vita sulle strade svizzere complessivamente 86 persone, 14 in meno rispetto ai primi sei mesi del 2020. In calo anche il numero di feriti gravi, da 1’690 a 1’579. Complessivamente, gli incidenti con lesioni personali sono stati 7’381, il 2,5% in meno rispetto ai primi sei mesi del 2020.

Diversamente dalla tendenza generale al ribasso, sono invece aumentati i ciclisti di e-bike feriti gravemente o mortalmente. I morti sono stati 9 (2020: 6), mentre 235 hanno subito lesioni gravi (2020: 213). Tra gli infortunati gravi che usavano una bicicletta elettrica in versione lenta, quelli della fascia di età 65-74 anni sono passati da 30 a 49 unità.

Nella maggior parte dei casi con morti e feriti gravi con e-bike, si tratta di episodi di sbandamento o perdita di controllo del veicolo dovuti sovente a disattenzione, distrazione, comportamento errato e impiego scorretto del mezzo, precisa l’Ustra.

Anche se non ci sono stati incidenti mortali che hanno coinvolto i monopattini elettrici nella prima metà dell’anno, 31 persone sono state gravemente ferite rispetto alle 19 dello stesso periodo del 2020. L’aumento degli infortuni gravi è stato particolarmente evidente nel gruppo di età 35-54. In 20 casi, gli incidenti erano dovuti principalmente all’alcol, alla disattenzione o alla velocità inadeguata.

I monopattini a trazione elettrica di potenza pari o minore di 500W e che non superano i 20km/h sono categorizzati come ciclomotori leggeri. Alcuni modelli e altre tipologie di veicoli simili disponibili sul mercato hanno potenza e velocità maggiori, per cui non sono omologati per circolare sulla pubblica via. Con le gomme di piccole dimensioni, un motore possente, l’alta velocità e il baricentro molto alto, sono decisamente instabili: sono quindi ad alto rischio di incidenti, conclude l’Ustra.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
I pirati (informatici) salgono sui convogli delle Ffs
L’ex regia federale è finita nel mirino degli hacker. Ma la compagnia assicura: ‘Operazioni ferroviarie e dati dei clienti non sono stati toccati’
Svizzera
5 ore
Tracce di listeria in due tipi di formaggio
Sono stati rinvenuti in diversi lotti del francese Gaperon d’Auvergne e della Tomette des Alpes
Svizzera
7 ore
Bonus milionari se la ristrutturazione andrà in porto
Li avrebbe promessi ai suoi 500 manager Credit Suisse. Che domani annuncerà i risultati del quarto trimestre e dell’intero anno
Svizzera
8 ore
Meteonews avverte: fazzoletti a portata di mano
Brutte notizie per gli allergici: il rialzo delle temperature previsto nei prossimi giorni porterà un’aumento dei pollini nell’aria
Svizzera
8 ore
‘A Iskenderun ci davano poche speranze, e invece...’
Il fiuto dei cani svizzeri per ritrovare i superstiti sotto le macerie del terremoto in Turchia. Al lavoro due squadre alternate sull’arco di 24 ore
Svizzera
10 ore
Il carnevale non è divertente per i cani
Gli animali sono esposti a troppo stress, soprattutto a livello uditivo: guggen e petardi non fanno bene agli amici a quattro zampe
Svizzera
13 ore
A Lucerna Migros ti porta la spesa a casa col furgone autonomo
A beneficiare della novità, ancora in fase di sperimentazione, sono i dipendenti di Schindler, colosso industriale degli ascensori e delle scale mobili
Svizzera
1 gior
Anche gli svizzeri a rischio di inondazioni
I mutamenti climatici aggravano il problema di chi abita all’interno delle vie di sfogo delle acque in caso di tracimazione. A rischio 700mila persone
Svizzera
1 gior
Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’
Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
1 gior
I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns
È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
© Regiopress, All rights reserved