laRegione
14.09.21 - 14:34
Aggiornamento: 15:29

Il ritorno di ‘Out in the Green’ dopo 20 anni: ecco i Metallica

L’open air torna a Frauenfeld in chiave rock dopo l’ultima edizione del 2001. Sul palco anche i Sabaton e altri nomi che saranno annunciati in seguito.

Ats, a cura de laRegione
il-ritorno-di-out-in-the-green-dopo-20-anni-ecco-i-metallica
Keystone

Dopo 20 anni di pausa, sul terreno dell’Allmend di Frauenfeld (Tg) tornerà il festival rock “Out in the Green”. In cartellone ci sono anche i Metallica.

Il 29 giugno 2022, l’Allmend di Frauenfeld (Tg) accoglierà un festival di un giorno con sei gruppi. Tra questi sono già stati confermati Metallica, Sabaton e Five Finger Death Punch. Tre ulteriori band verranno annunciate in un secondo tempo.

L’open air potrà accogliere fino a 50’000 festivalieri. Il ritorno di “Out in the Green” si tiene una settimana prima dell’open air di Frauenfeld, rinviato due volte a causa della pandemia.

Allontanarsi dal rock 20 anni fa è stata la decisione giusta, affermano gli organizzatori in un comunicato. Ma ora è giunto il momento di tornare alle radici.

Una lunga storia

Nel 1998, “Out in the Green” aveva ospitato i Rolling Stones. Anche David Bowie, Oasis e Deep Purple si sono esibiti sul palco dell’area con l’ippodromo. Intorno agli anni 2000, il festival ha attraversato momenti difficili con cifre in rosso e cambiamenti nell’organizzazione.

Nel 2002, la fine definitiva con nuovi proprietari, prosegue la nota. Il festival si era così riorientato verso un nuovo gruppo di destinatari e l’hip hop. Dall’anno prossimo, in giugno e luglio Frauenfeld dedicherà spazio dapprima al pubblico rock, poi a quello hip hop, ognuno con il proprio festival.

Nel 2017 Live Nation, uno dei più grandi organizzatori di concerti internazionali, aveva acquisito l’open air di Frauenfeld. Il gruppo americano possiede anche Ticketmaster e l’agenzia di concerti svizzera Mainland. Live Nation organizza tra gli altri i tour dei Metallica.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
partito socialista
1 ora
Paul Rechsteiner lascia il Parlamento dopo 36 anni
Gli inizi a San Gallo e l’elezione a Berna, prima al Consiglio nazionale, dal 1986 al 2011, e poi al Consiglio degli Stati
udc
2 ore
Salzmann primo a candidarsi per il dopo-Maurer
Il senatore bernese si gioca le sue carte per diventare consigliere federale in mezzo a un mare di rinunce
rapporti svizzera-ue
2 ore
‘Nessuna differenza insormontabile tra Berna e Bruxelles’
La dichiarazione congiunta dopo l’incontro a Rapperswil-Jona con i delegati della Confederazione e dell’Unione europea
Svizzera/Sahara occidentale
4 ore
La Svizzera nega il visto ai rappresentanti saharawi
I cinque componenti della società civile saharawi avrebbero dovuto testimoniare durante il 51° Consiglio dei diritti umani a Ginevra
Svizzera
5 ore
Läderach mastica amaro: sul deep web i dati rubati dagli hacker
L’azienda era stata vittima di un attacco informatico un mese fa. Afferma di non aver pagato alcun riscatto ai criminali informatici
Svizzera
8 ore
Disoccupazione? Per la Seco livelli mai così bassi
Situazione giudicata buona ma con dei lati negativi: manca infatti la manodopera qualificata e le aziende faticano a trovare personale adeguato
Svizzera
12 ore
Disoccupazione Seco stabile al 2,4% in Ticino
Il tasso di iscritti negli Uffici regionali di collocamento a livello nazionale è sceso sotto il 2% per la prima volta dal 2001
energia
22 ore
Gas: anche la Svizzera vuole impianti di stoccaggio
La richiesta è dell’Associazione svizzera dell’industria del gas (Asig). Il tema verrà trattato dal Consiglio federale
Svizzera
1 gior
Migros: in arrivo ‘Teo’, il negozio senza personale
Vi si potrà accedere mediante carta di credito oppure un codice QR Cumulus. La casse automatiche accetteranno anche il pagamento con twint
Svizzera
1 gior
Impressum chiede aumenti salariali nei media
Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
© Regiopress, All rights reserved