laRegione
07.09.21 - 20:36

Aiuti ai media, il referendum sarebbe riuscito

Lo annuncia il comitato che ha lanciato la raccolta firme contro il pacchetto approvato dal Parlamento. La votazione si terrà verosimilmente in febbraio.

aiuti-ai-media-il-referendum-sarebbe-riuscito
Keystone
I promotori non vogliono la ‘statalizzazione’ dei media

Berna – Il comitato apartitico che ha lanciato un referendum contro i sussidi ai media approvati dal parlamento in giugno afferma di aver raccolto le firme necessarie. In una nota diffusa in serata, sottolinea che in tal modo il popolo potrà esprimersi sulle "sovvenzioni inutili e dannose". Sono state raccolte le 50mila firme necessarie alla riuscita del referendum, un mese prima della fine del periodo di raccolta, scrive il comitato "No ai media finanziati dallo Stato". Ciò significa che gli aventi diritto saranno probabilmente chiamati a votare sul tema in febbraio.

Il pacchetto di misure approvato dal parlamento propone fra le altre cose di estendere il sostegno alla distribuzione dei giornali. La spesa si attesta a circa 120 milioni di franchi. È previsto anche un aiuto ai media online, per un totale di 30 milioni di franchi all'anno, mirato a favorire la transizione digitale. I contributi potranno raggiungere al massimo il 60% del fatturato generato dall'impresa. Un sostegno a determinate condizioni è anche previsto per le agenzie di stampa nazionali.

Il comitato referendario è composto da editori, imprenditori, professionisti dei media e 72 parlamentari. Se lo Stato comprasse i media, diventerebbero media di Stato, sostiene. "Sarebbe la fine del panorama dei media liberi e indipendenti in Svizzera, perché nessuno morde la mano che lo nutre".

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
13 ore
Sarebbe riuscita l’iniziativa per la responsabilità ambientale
I Giovani Verdi annunciano di aver raccolto oltre 100mila firme. Il concetto di ‘limite naturale’ al centro della proposta di modifica costituzionale.
Svizzera
14 ore
Giornalista scopre monumento nazista nel cimitero di Coira
Ha fatto parte del culto dell’eroe con cui Hitler ha giustificato la guerra, scrive la Srf. Le autorità non ne erano a conoscenza.
Svizzera
17 ore
Nel programma Udc la lotta agli uffici per la parità di genere
Anticipate le linee guida per le Federali: ‘Preoccupazione’ per gli asterischi nei testi, niente soldi alle istituzioni che sostengono ‘ideologie’
Svizzera
17 ore
Prodotti bio troppo cari: bocciata la proposta di Mister prezzi
Stefan Meierhans ha proposto ai rivenditori una ‘soluzione amichevole’, subito però rispedita al mittente
Svizzera
20 ore
Si potrà abbattere un lupo capobranco con prove diverse dal Dna
Così il Taf sul caso del maschio alfa del branco del Beverin: la partecipazione determinante dell’esemplare al danno potrà essere dimostrata in altri modi
Svizzera
21 ore
Grigioni: furgone contro un’auto, una donna gravemente ferita
Il violento scontro è successo ieri, giovedì 26 gennaio, a Schiers in Val Prettigovia
Svizzera
1 gior
Edifici non residenziali, c’è l’obbligo di pannelli solari
La misura, che si applica da ora e fino al 2032, interessa tutti gli stabili (anche quelli esistenti) a partire da una superficie di 300 m²
Svizzera
1 gior
Su lemievaccinazioni.ch un controllo troppo superficiale
Le commissioni della gestione dei due rami del parlamento bacchettano l’Ufficio federale della sanità pubblica
Svizzera
1 gior
Per i media con il ‘non sapevo’ Berset gioca il tutto per tutto
La smentita circa la consapevolezza della fuga di notizie desta perplessità in buona parte della stampa svizzera
Svizzera
1 gior
In Svizzera si alleva sempre più pollame
Il fenomeno è in atto da decenni. Aumentano anche le colture di avena anche se restano marginali sul totale
© Regiopress, All rights reserved