laRegione
un-recovery-plan-per-rilanciare-il-turismo-svizzero
(Keystone)
01.09.21 - 13:44
Aggiornamento: 14:45

Un Recovery Plan per rilanciare il turismo svizzero

La prima misura del piano adottato dal Consiglio federale prevede lo stanziamento di ulteriori 30 milioni in due anni da impiegare per stimolare la domanda

Un Recovery Plan da 60 milioni di franchi per rilanciare il turismo svizzero, in difficoltà a causa della crisi pandemica. Lo ha adottato oggi il Consiglio federale. La prima misura consiste nello stanziamento di 30 milioni supplementari destinati a stimolare la domanda nel prossimo biennio.

Il settore - in particolare il turismo urbano e d'affari e le destinazioni con un forte orientamento internazionale - è stato duramente colpito dalla pandemia, ha affermato il consigliere federale Guy Parmelin in conferenza stampa. Lo scopo del Recovery Plan è di "accompagnare e sostenere la ripresa del settore in modo mirato, consentendo così al turismo svizzero nel suo insieme di uscire rafforzato dalla crisi", indica il governo.

Il programma prevede tre fasi. La prima consiste in fondi supplementari per 30 milioni di franchi che saranno destinati alla promozione della domanda per gli anni 2022 e 2023. I fondi dovranno essere liberati dal Parlamento in dicembre, con l'adozione del preventivo 2022 della Confederazione, ha precisato Richard Kämpf, responsabile per il turismo alla Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Venti milioni verranno impiegati per le attività di marketing di Svizzera Turismo, i restanti dieci per il sostegno finanziario ai partner turistici, come le destinazioni locali. Tra gli scopi principali ci sono la riconquista degli ospiti stranieri e il rafforzamento dello sviluppo del turismo sostenibile.

"Con lo sviluppo delle videoconferenze e dell'home office il turismo d'affari come lo conoscevamo prima della pandemia non tornerà più", ha sostenuto Parmelin. È dunque necessario rinnovarsi. È anche in questo contesto che si inserisce la seconda misura che prevede, tra il 2023 e il 2026, l'innalzamento dal 50 al 70% del tetto massimo del limite dei contributi federali ai progetti Innotour. Tra le iniziative già sostenute ci sono ad esempio i parchi regionali, è stato sottolineato durante la conferenza stampa a mo' di esempio.

Con l'aumento del contributo federale si vuole dare un impulso più consistente al settore per permettergli di implementare e lanciare innovazioni. Per l'attuazione di questa misura, che dovrebbe essere dotata di 20 milioni di franchi, è tuttavia necessario procedere con una modifica legislativa. Il Parlamento dovrebbe occuparsene l'anno prossimo.

Con la terza misura, la Nuova politica regionale riceverà un finanziamento supplementare di 10 milioni di franchi per la promozione di progetti relativi al quadriennio in corso 2020-2023. I soldi saranno prelevati dal fondo esistente.

Più in generale, il Dipartimento federale dell'economia, della formazione e della ricerca (DEFR) sta preparando un aggiornamento della strategia del turismo della Confederazione. Dovrebbe essere pronto entro fine anno.

Uno dei suoi punti principali è l'ampliamento della promozione degli investimenti federali. Lo scopo? Modernizzare e rafforzare gli investimenti della Società svizzera di credito alberghiero e della Nuova politica regionale.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
consiglio federale guy parmelin recovery plan
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni
Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
Svizzera
12 ore
Batosta in vista sui premi di cassa malati nel 2023
Secondo uno studio di Accenture, per coprire l’aumento dei costi della salute, in Ticino si prevede un balzo in avanti di circa il 10%
Svizzera
13 ore
Con la procedura agevolata centinaia di domande di cambio sesso
Con la riforma entrata in vigore a inizio anno per il cambiamento di sesso nel registro di stato civile non è più necessario passare da un giudice
Svizzera
14 ore
Dopo i problemi iniziali, i bipiano Ffs ora molto affidabili
All’inizio i convogli Alstom-Bombardier, il più grande appalto di sempre delle Ffs, avevano problemi di accessibilità e tecnici, in gran parte risolti
Svizzera
14 ore
Il presidente di ElCom ribadisce: possibili blackout in inverno
Werner Luginbühl, che presiede la Commissione federale dell’energia elettrica, accusa i politici di non aver ‘preso sul serio’ gli avvertimenti
Svizzera
15 ore
Maillard (Uss): disordini sociopolitici senza aumento dei salari
Il presidente dell’Unione sindacale svizzera paventa conseguenze disastrose per il mercato del lavoro e i consumi senza aumenti salariali
Svizzera
16 ore
Energia, in Svizzera aiuti economici ‘né necessari né utili’
Secondo Eric Scheidegger, capo della Direzione politica economica della Segreteria di Stato dell’economia, la Confederazione è meno colpita dal problema
Svizzera
1 gior
Povertà, in Svizzera poca differenza tra campagna e città
Sono colpite principalmente donne, famiglie monoparentali e persone con un basso livello d’istruzione
Svizzera
1 gior
Barbabietola da zucchero, previsto raccolto superiore alla media
Ha beneficiato di una primavera calda e secca. La coltura potrebbe però ridursi se nelle prossime non ci sarà sufficiente pioggia.
Svizzera
1 gior
Caldo, alluvioni... ecco come funziona il sistema di allerta
Nel caso degli avvisi meteorologici non tutti i livelli di pericolosità sono definiti per ogni fenomeno.
© Regiopress, All rights reserved