laRegione
31.08.21 - 14:42
Aggiornamento: 16:51

Incidenti in montagna, troppa fiducia nelle proprie capacità

A dirlo l'Ufficio prevenzione infortuni, tramite un test di autovalutazione in cui hanno partecipato oltre 32'000 escursionisti.

Ats, a cura de laRegione
incidenti-in-montagna-troppa-fiducia-nelle-proprie-capacita
(Tipress)

La sopravvalutazione delle proprie capacità è una delle cause principali per gli infortuni nell'escursionismo, come conferma un test di autovalutazione dell'Ufficio prevenzione infortuni (Upi) cui hanno partecipato oltre 32'000 amanti della montagna.

Ogni anno circa 5'000 persone residenti in Svizzera riportano lesioni medie o gravi nell'escursionismo e nell'escursionismo in montagna. Per il trekking si dovrebbe avere un passo sicuro, non soffrire di vertigini ed essere in forma. Chi si sopravvaluta in uno di questi punti, aumenta la probabilità di scegliere un itinerario troppo difficile e rischioso, afferma l'Upi in un comunicato odierno.

Quando una situazione è troppo esigente, la persona si affatica e può cadere o perfino precipitare in un dirupo. L'anno scorso hanno perso la vita in Svizzera 55 escursionisti di cui tre ospiti stranieri, un numero leggermente superiore alla media degli anni 2010-2019 (52, ma di cui 11 stranieri).

Il test di autovalutazione - che comprende domande sulla forma fisica e sul passo sicuro nonché su altri punti e contiene esercizi pratici che permettono di verificare la propria valutazione - ha ora confermato che la sopravvalutazione delle proprie capacità è molto diffusa.

Delle oltre 32'000 persone che vi hanno partecipato nel 2020, emerge che una su due è meno in forma di quanto pensasse. Quasi la metà valuta correttamente la propria forma fisica, mentre solo molto poche persone sono più in forma di quanto pensassero. La sopravvalutazione in merito al passo sicuro è persino ancora più diffusa.

Con la loro campagna di prevenzione "Il trekking non è una passeggiata" l'Upi e Sentieri svizzeri intendono sensibilizzare la popolazione nei confronti dei requisiti dei sentieri di montagna. I consigli principali sono di pianificare accuratamente l'escursione, usare un equipaggiamento adatto e restare vigili. Maggiori informazioni si possono trovare sul sito trekking-sicuro.ch.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 min
Impressum chiede aumenti salariali nei media
Sollecitato l’adeguamento delle retribuzioni in funzione dell’inflazione. ‘Non concederlo equivarrebbe a una riduzione dello stipendio’
Svizzera
28 min
’Io, adolescente e con la fedina penale già macchiata’
Fra i reati più commessi dai giovanissimi ci sono il taccheggio e il porto abusivo di armi, lo indica un’indagine internazionale
Svizzera
1 ora
Crescono i pernottamenti in Svizzera. Ma non in Ticino
In controtendenza con la tendenza nazionale, nel nostro cantone in agosto la flessione è stata del 16%. Ma nel 2021 cifre ‘dopate’
Svizzera
2 ore
Covid, da lunedì quarta dose in tutta la Svizzera
Come a livello cantonale, la vaccinazione è consigliata soprattutto alle persone a rischio sopra i 65 anni e il personale sanitario
Svizzera
2 ore
Addio ai ‘gioielli di famiglia’ per Credit Suisse
L’istituto di credito ha avviato il processo di vendita dell’albergo di lusso Savoy, ultimo grande immobile ancora di proprietà della banca
Svizzera
3 ore
Sedicenne gravemente ustionato da un arco elettrico
Il giovane, che si trovava accanto a un treno merci fermo alla stazione di Rafz, nel canton Zurigo, è stato elitrasportato all’ospedale
Svizzera
5 ore
Successione di Maurer, anche Rickli e Stamm Hurter si defilano
L’ex consigliera nazionale di Winterthur, tra i favoriti per il posto vacante in Governo, non sarà della corsa. Così come l’ex vicepresidente dell’Udc
Svizzera
20 ore
Sempre più problemi per l’approvvigionamento di farmaci
Le carenze, come precisa l’Ufsp, erano già preesistenti e non dipendono dalla guerra in Ucraina. Mancano anche centinaia di prodotti salvavita
Svizzera
21 ore
Fino a oltre un’ora di coda alle biglietterie Ffs
K-Tipp traccia una mappa della Svizzera in base ai tempi di attesa agli sportelli delle principali stazioni. A Zurigo fino 71 minuti di fila
Svizzera
21 ore
‘Finora tante promesse, ma troppi pochi soldi’
Il Fondo di risarcimento per le vittime dell’amianto sta ancora attendendo i 30 milioni preannunciati da imprese e organizzazioni economiche
© Regiopress, All rights reserved