laRegione
30.08.21 - 23:07
Aggiornamento: 23:32

Agente spara e uccide uomo armato di coltello a Morges

Secondo un comunicato stampa diramato dagli inquirenti, la vittima, un 37enne svizzero, si sarebbe mostrato minaccioso. Aperta un'inchiesta

agente-spara-e-uccide-uomo-armato-di-coltello-a-morges
TI-PRESS
Partiti più colpi dall'arma di ordinanza

Intervento di polizia con colpi d'arma da fuoco e una vittima questa sera, verso le 18, alla stazione di Morges, nel canton Vaud.  In un comunicato stampa giunto dopo indiscrezioni di stampa, la polizia cantonale ha spiegato di essere stata informata della presenza di una persona dichiarata agitata su uno dei moli. Due pattuglie si sono recate sul posto per contattarlo e prendersene cura. Secondo i primi elementi dell'indagine, nonostante l'avvertimento di uno degli agenti, l'individuo avrebbe esibito un minaccioso coltello.

Un agente della polizia regionale di Morges ha usato la sua arma di servizio in diverse occasioni. Il ferito, uno svizzero di 37 anni residente nel cantone di Zurigo, è stato subito soccorso dalla polizia che ha chiamato i servizi sanitari. Nonostante il massaggio cardiaco praticato dalla polizia, la persona è morta sul colpo a causa delle ferite riportate.

Il procuratore di turno della Divisione affari speciali della Procura centrale si è recato sul posto e ha aperto un'indagine penale per stabilire le circostanze della morte. Testimoni sono stati interrogati sul luogo della tragedia. Le indagini sono affidate al Distaccamento Speciale Investigazioni di Polizia (Dispo), e svolte da ispettori della polizia di sicurezza, con il supporto di patologi e specialisti forensi della Polizia scientifica. 

L'informazione è stata rivelata poco dopo i fatti dal Journal de Morges et 20 minuti, che hanno citato diversi testimoni, i quali verso il molo hanno udito diverse detonazioni, l'esito dei colpi d'arma da fuoco. 

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
9 ore
Un velo indossato male e la morte: il grido degli svizzeri
Più di mille persone hanno manifestato in varie città a sostegno delle della protesta in corso in Iran dopo la morte della 22enne curda Mahsa Amini
Svizzera
15 ore
Infertilità e calo delle nascite: ma non è colpa dei vaccini
Lo rivela uno studio. Altre ricerche parlano di questa possibilità, temporanea, per quanto riguarda la fertilità degli uomini
Svizzera
16 ore
Una svizzera, prima donna, a capo della Croce Rossa
Mirjana Spoljaric Egger guiderà un’organizzazione di 20’000 dipendenti per un budget di due miliardi di franchi all’anno
Svizzera
1 gior
Il ‘dopo Maurer’ non vedrà scendere in campo Martullo-Blocher
La consigliera nazionale e vicepresidente dell’Udc svizzera ha fatto sapere di non essere interessata a candidarsi per il Consiglio federale
Svizzera
1 gior
Uno Stato maggiore ad hoc gestirà l’eventuale penuria energetica
Verrà attivato non appena il mercato non sarà più in grado di funzionare da solo e saranno necessari divieti e limitazioni d’utilizzo
Svizzera
1 gior
Maurer, 14 anni fra collegialità e fedeltà di partito
Ritratto del consigliere federale Udc al passo d’addio a fine anno. Bene alle Finanze interne, non eccelso sulla scena internazionale
Svizzera
1 gior
Ueli Maurer si dimette dal Consiglio federale
Il capo del Dipartimento delle finanze ed ex presidente Udc lascia il governo dopo 14 anni
Svizzera
1 gior
Il Nazionale vuole una tassa sul ‘Pronto soccorso facile’
La Camera del popolo ha respinto l’archiviazione della proposta di una tassa di 50 franchi per chi si reca al Ps per problemi di salute lievi
Svizzera
1 gior
Pietra tombale sull’autonomia del governo sulle sanzioni
Il Nazionale boccia la revisione della legge sugli embarghi. Insolita saldatura fra l’Udc contraria in toto e la sinistra che voleva una portata più ampia
Svizzera
2 gior
Lukas Reimann ha un malore, interviene Marina Carobbio
Il consigliere nazionale dell’Udc si è sentito male durante il dibattito sulle sanzioni. La ‘senatrice’ e medico ticinese ha prestato i primi soccorsi
© Regiopress, All rights reserved