laRegione
23.08.21 - 16:06

Brogli ai test? Multe non ammesse

Il Tram zurighese bacchetta l'università che aveva introdotto nel suo regolamento la possibilità di sanzionare gli studenti con multe fino a 4'000 franchi

Ats, a cura de laRegione
brogli-ai-test-multe-non-ammesse
(Depositphotos)

L'Università di Zurigo ha introdotto nel suo regolamento la possibilità di infliggere multe fino a 4'000 franchi agli studenti che plagiano. A seguito di un ricorso, il Tribunale amministrativo del Cantone di Zurigo ha stabilito che questo articolo del regolamento era inammissibile.

Una misura disciplinare di questo tipo necessita una base legale e l'università non può imporre una multa, ha indicato oggi il tribunale. L'Associazione degli studenti dell'Università di Zurigo (VSUZH) aveva inoltrato un ricorso contro questo articolo del regolamento.

Misura disciplinare rifiutata

In linea di principio, un'istituzione di diritto pubblico come l'Università di Zurigo può stabilire delle regole in un'ordinanza o in un regolamento interno e punire le violazioni. Tuttavia, le misure disciplinari devono servire alla missione specifica dell'istituzione per garantire il suo buon funzionamento ed essere limitate a questo scopo, ha sottolineato la sentenza del tribunale.

L'Università di Zurigo voleva introdurre nuove sanzioni, come il servizio civile fino a 40 ore o una multa fino a 4'000 franchi. Queste sanzioni "sono un'aggiunta ragionevole ai rimproveri scritti o all'esclusione, soprattutto nei casi di plagio", ha scritto l'università nel maggio 2020.

La VSUZH si rallegra che questo articolo sia stato abrogato. L'associazione si dice pronta "a collaborare in maniera costruttiva con l'università per elaborare un regolamento disciplinare conforme ai principi dello Stato di diritto", scrive in una nota odierna. La sentenza del tribunale amministrativo può essere ancora impugnata.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
11 ore
Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto
La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
12 ore
Se il vaccino è ‘da buttare’
Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
17 ore
Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato
Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
Svizzera
18 ore
L’alternativa è il pellet. Ma meglio fare scorta per tempo
SvizzeraEnergia vara la campagna ‘Zero spreco’: ecco qualche consiglio utile per evitare un inverno (giocoforza) freddo
Svizzera
1 gior
È allarme riscaldamento: ‘Fate il pieno del tank al più presto’
L’obiettivo? Contribuire al raggiungimento del risparmio volontario del 15% dei consumi di gas stabilito dal governo sull’esempio dell’Ue
Svizzera
1 gior
Luce verde all’export di munizioni in Qatar
Il Consiglio federale ha avallato la richiesta di esportazione di armamenti per il cannone di bordo del jet Eurofighter
Svizzera
1 gior
Crisi energetica, svizzeri ancora sordi agli inviti al risparmio
Malgrado le esortazioni a un uso più parsimonioso, il consumo di elettricità nel nostro Paese resta stabile
Svizzera
1 gior
Microplastiche nell’ambiente, bisogna fare di più
Il governo rinuncia a nuove misure, ma c’è un potenziale di miglioramento. Ogni anno in Svizzera sono circa 14’000 le tonnellate disperse
Svizzera
1 gior
Si schianta contro il guardrail sotto l’effetto dell’alcol
L’incidente, che ha avuto per protagonista un giovane, si è verificato poco prima di mezzanotte a Samedan
Svizzera
1 gior
Bilancia dei pagamenti, +11 miliardi nel secondo trimestre
Eccedenza di quasi 1 miliardo inferiore rispetto allo stesso periodo del 2021 per la Banca nazionale svizzera
© Regiopress, All rights reserved