laRegione
20.08.21 - 15:04
Aggiornamento: 17:24

Festa senza mascherina a Moutier, ‘questione’ chiusa

Nessuna conseguenza legale per chi ha partecipato alle celebrazioni del 28 marzo per il ‘sì’ al passaggio al canton Giura

festa-senza-mascherina-a-moutier-questione-chiusa
Keystone
In migliaia in piazza

Moutier – Non avranno conseguenze legali i festeggiamenti dei progiurassiani dopo il voto che in marzo aveva sancito il passaggio della città dal canton Berna al Giura. Malgrado la pandemia, in migliaia erano scesi in piazza lo scorso 28 marzo per celebrare l'evento storico.

All'indomani si erano sollevate critiche ed era stata sporta una denuncia, relativa alla partecipazione ad assembramenti, dato che ne erano permessi di un massimo di 15 persone, e al non rispetto da parte di molti partecipanti dell'obbligo di indossare una mascherina.

La Procura del Giura bernese-Seeland ha esaminato il caso e oggi annuncia che non intende entrare nel merito, motivando la decisione con gli accordi presi prima della votazione tra autorità, rappresentanti dei due schieramenti e polizia. A quest'ultima era stato chiesto di invitare la gente a rispettare le misure di protezione sanitaria, senza repressione.

Un'inchiesta, con tanto di identificazione dei colpevoli tramite i video girati, avrebbe inoltre costi sproporzionati in relazione alla gravità dei fatti, aggiunge la procura, ricordando che è ancora in corso un procedimento penale, sempre relativo alla pandemia, che verte sul divieto di organizzare assembramenti.

Nei giorni successivi alle celebrazioni, non si è assistito a un aumento significativo di casi di coronavirus nella zona.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’
Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
1 ora
I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns
È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
Svizzera
2 ore
Nel 2022 il 66% in più di traffico aereo in Svizzera
Il dato si sta riavvicinando a quello del periodo pre-pandemico distaccandosi solo del 12% rispetto al 2019
Svizzera
3 ore
Syndicom: basta molestie e sessismo nelle redazioni
Sulla scia delle rivelazioni su casi di mobbing e sessismo presso una testata del gruppo Tamedia, il sindacato dei media reclama un cambio di cultura
Svizzera
3 ore
Niente da fare per l’iniziativa per pensioni eque
I promotori gettano la spugna: l’obiettivo delle 100mila firme entro il 7 marzo resta una chimera
Svizzera
4 ore
Grindelwald, fiamme in una stazione della seggiovia
L’incendio si è sviluppato nella struttura a valle dell’impianto di risalita ‘Schilt’. Chiusa per motivi di sicurezza anche la vicina ‘Grindel’
Svizzera
5 ore
Dipendenze Svizzera contro la vendita notturna di alcolici
La Fondazione rileva come nei cantoni in cui dalle 21 alle 6 non è in vendita l’alcol, a parte il vino, i ricoveri dei giovani sian diminuiti del 30%
Svizzera
6 ore
La disoccupazione ‘Seco’ sale al 2,2%, il Ticino al quinto posto
I dati della Segreteria di Stato per l’economia non includono chi ha esaurito il diritto a ricevere le prestazioni o si trova a beneficio dell’assistenza
Svizzera
18 ore
Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria
In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
23 ore
L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare
Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
© Regiopress, All rights reserved