laRegione
l-iniziativa-99-e-anti-imprenditoriale
Keystone
Si vota il 26 settembre
19.08.21 - 19:50

L’iniziativa 99% è ‘anti-imprenditoriale’

Ampia alleanza dei partiti borghesi e dell’economia contro la proposta della Giso. Chiesa (Udc) si scaglia contro imporre ‘l’ideologia radicale’.

Berna – Un’ampia alleanza, costituita dai partiti borghesi e da esponenti dell'economia, è scesa in campo oggi per combattere la cosiddetta "iniziativa 99%" della Gioventù socialista (GISO), che vuole tassare al 150% (e non più al 100%) una parte del reddito da capitale. Il testo, sottoposto a votazione il prossimo 26 settembre, è assolutamente "anti-imprenditoriale", sostengono gli oppositori.

Gli argomenti di questo comitato, composto di esponenti di UDC, PLR, Partito liberale, Alleanza del Centro, Verdi liberali (PVL) nonché economiesuisse - l'associazione che rappresenta, tra le altre, le grandi imprese elvetiche -, sono analoghi a quelli presentati lo scorso 10 agosto, in due conferenze stampa distinte, da un comitato economico e dal responsabile del Dipartimento federale delle finanze Ueli Maurer.

La riforma colpirebbe principalmente le piccole e medie imprese (PMI), le start up, i proprietari di case, gli agricoltori e i piccoli investitori, ha indicato oggi in una conferenza stampa a Berna il comitato, secondo cui l'iniziativa - correttamente denominata "Sgravare i salari, tassare equamente il capitale" - rappresenta una "truffa" che indebolisce le aziende.

GISO: più imposte per i più ricchi

La proposta di modifica costituzionale mira ad aumentare le imposte per i più ricchi in modo da sgravare i piccoli e medi redditi, ovvero, stando alla GISO, quelli del 99% della popolazione. Per assicurare una migliore distribuzione della ricchezza, l'iniziativa prevede un'imposizione del 150% della parte del reddito da capitale - come interessi, dividendi, utili sulle azioni o affitti (una volta dedotti i costi di manutenzione e gestione) - superiore a una soglia definita per legge e non precisata nel testo.

I particolari andrebbero appunto disciplinati nella norma d'applicazione. Per garantire che i piccoli risparmiatori non vengano danneggiati, i promotori dell'iniziativa evocano un importo esente dalla nuova imposta di 100'000 franchi. Fino a questo importo, il reddito sarebbe tassato normalmente, mentre l'importo superiore sarebbe tassato una volta e mezzo di più: 1 franco verrebbe così tassato come 1 franco e 50 centesimi.

Classe media penalizzata

"Abbiamo a che fare con un progetto che comporta notevoli rischi per la nostra economia e la nostra società", ha detto il presidente dell'UDC Marco Chiesa. "Ancora una volta, i giovani socialisti vogliono imporre la loro ideologia radicale alla classe media".

Contrariamente a quanto affermato dalla GISO, se l'iniziativa venisse adottata, non sarebbero i più ricchi a dover pagare, ma la classe media, la popolazione rurale e le PMI, ha sostenuto il consigliere agli Stati ticinese.

Agricoltori chiamati alla cassa

"Anche gli agricoltori sono imprenditori", ha aggiunto il consigliere nazionale del Centro Thomas Rechsteiner. Quando i contadini cederanno le loro fattorie, il prezzo della cessione aumenterà per via della nuova tassa. "La stabilità della fiscalità è una necessità per le imprese. A mio parere, questa iniziativa scritta male lascia troppe domande senza risposta", ha affermato il deputato di Appenzello Interno.

Gli ha fatto eco il consigliere nazionale liberale radicale Christian Lüscher: "Durante i miei quattordici anni in parlamento, non ho mai letto un testo d'iniziativa così mal formulato". Con le ambiguità che comporta, l'iniziativa potrebbe anche essere "un pericolo per i proprietari di case", ha detto il ginevrino. La vendita della propria proprietà potrebbe essere colpita dalla nuova tassa. "Sarebbe un massacro".

Protezione del clima invece di tasse

Dal canto suo, il vicepresidente del PVL Michel Matter ha sostenuto che gli investimenti delle imprese nella protezione del clima sarebbero rallentati con l'adozione dell'iniziativa. "Se venisse riscossa una tassa supplementare, ci sarebbero meno investimenti in misure climatiche assolutamente necessarie", ha dichiarato il consigliere nazionale ginevrino.

Infine, Monika Rühl, direttrice di economiesuisse, ha sostenuto che l'adozione dell'iniziativa renderebbe anche più difficile la cessione delle aziende. "Dato che con la nuova tassa le acquisizioni di imprese diventeranno più costose, gli imprenditori, per lo più giovani, dovranno indebitarsi ancora di più e potrebbero veder fallire i loro progetti".

In realtà, con un tale testo d'iniziativa, non è possibile stabilire chi potrebbe essere colpito dall'aumento delle tasse. "Avremo un enorme problema politico con un'iniziativa popolare così vagamente formulata", ha detto Rühl. "In realtà non sappiamo nemmeno su cosa stiamo votando".

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
99 per cento alleanza giso iniziativa marco chiesa
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Statuto S: per gli aiuti si terrà conto di salario e patrimonio
Le raccomandazioni sono state adeguate dalla Conferenza dei direttori cantonali delle opere sociali
Svizzera
11 ore
Furti con scasso a Silvaplana e Müstair
La Polizia cantonale grigionese chiede alla popolazione di segnalare eventuali persone sospette
Svizzera
11 ore
Genitori multati per aver fatto saltare la scuola alla figlia
È successo nel Canton Zurigo. La famiglia ha fatto iniziare le vacanze estive della bambina tre settimane in anticipo
Svizzera
11 ore
Impianti di risalita: la stagione estiva si conferma molto buona
In Ticino, però, si registra una diminuzione dell’affluenza rispetto all’anno scorso
Svizzera
11 ore
Ubriaco rimane bloccato con l’auto su un ponticello pedonale
Ha dichiarato di aver preso una scorciatoia per rincasare. Gli è stata rilevata un’alcolemia dell’1,4 per mille
Svizzera
12 ore
Il clima obbliga la viticoltura vallesana a ripensarsi
Siccità e temperature elevate, oppure gelo e piogge abbondanti: gli eventi estremi mettono a dura prova il settore. Studi in corso, il Cantone investe
Svizzera
13 ore
Stelle cadenti, venerdì notte il clou dello spettacolo
A Sud delle Alpi le nuvole potrebbero ostacolare l’osservazione. La luminosità della Luna potrebbe offuscare le Perseidi meno appariscenti
Svizzera
13 ore
Si scioglie il ghiaccio, il passo riaffiora dopo 2’000 anni
Il passo del Tsanfleuron, piccola porzione di terra che collega Vaud e Vallese a quota 2’800 metri, è riemerso dai ghiacci e tornato parzialmente sgombro
Svizzera
13 ore
Le associazioni padronali: tre ‘sì’ e un ‘no’ il 25 settembre
A esprimersi oggi sulle prossime votazioni quattro associazioni economiche. Il ‘no’ riguarda l’iniziativa sull’allevamento intensivo
Svizzera
14 ore
L’aumento dei tassi non sta impattando il mercato degli alloggi
Lo rilevano gli economisti di Raiffeisen. I tassi più alti influenzano invece le scelte delle modalità di finanziamento per acquisti o rinnovi di mutui
© Regiopress, All rights reserved