laRegione
reazioni-avverse-a-vaccini-nello-0-6-per-mille-dei-casi-in-svizzera
(Ti-Press)
13.08.21 - 16:24

Reazioni avverse a vaccini nello 0,6 per mille dei casi in Svizzera

Su oltre 9,2 milioni di dosi di vaccino somministrate le notifiche di sospette reazioni avverse sono state 5'304, di cui due terzi classificate come 'non serie'

Ats, a cura de laRegione

In Svizzera, dopo la somministrazione di oltre 9,2 milioni di dosi di vaccino, sono state complessivamente 5'304 (lo 0,6 per mille) le notifiche di sospette reazioni avverse da medicamenti in relazione alle vaccinazioni (EIV) contro il Covid-19. Nel 65,3% dei casi esse vengono classificate come "non serie".

"Le notifiche di effetti indesiderati finora ricevute e analizzate - fino allo scorso 10 agosto - non incidono sul profilo rischi-benefici positivo dei vaccini anti-COVID-19 utilizzati in Svizzera", indica in un comunicato odierno Swissmedic, l'Istituto svizzero per gli agenti terapeutici, che informa regolarmente sugli effetti secondari dei preparati. Solitamente, una notifica contiene più di una reazione.

Le persone colpite avevano in media 57,7 anni: di questi, il 21,9% aveva un'età pari o superiore ai 75 anni. Nei casi classificati come seri l'età media era di 61,3 anni, mentre nei casi notificati in relazione temporale con i decessi era di 80,7 anni, sottolinea Swissmedic.

In 133 casi gravi le persone sono decedute a differenti intervalli di tempo dalla vaccinazione. Nonostante un'associazione temporale con la vaccinazione, tiene a precisare l'istituto, "non vi sono in nessun caso indizi concreti che la causa del decesso sia stata la vaccinazione".

Le notifiche riguardavano in gran parte le donne (66,3%) e in alcune notifiche - finora 160, pari al 3% - non è stato indicato il genere.

Delle 5'304 notifiche, circa il 61,8% (3279 casi) si riferiva al preparato di Moderna, mentre il 36,5% (1934) a quello di Pfizer/BioNTech. In 91 casi (1,7%) non è stato specificato il vaccino. Il prossimo aggiornamento verrà pubblicato il prossimo 3 settembre.

Miocardite e pericardite

Dopo la vaccinazione con i vaccini mRNA anti-COVID-19 sono stati riportati casi molto rari di miocardite (infiammazione del muscolo cardiaco) e pericardite (infiammazione del pericardio). Finora, sul totale di 9,2 milioni di vaccini, sono pervenute a Swissmedic 96 notifiche in tal senso.

Questi casi si sono verificati principalmente nei 14 giorni successivi alla vaccinazione, più spesso dopo la seconda dose e nei giovani di sesso maschile. L'Istituto, a titolo di confronto, spiega tuttavia che la frequenza delle infiammazioni del muscolo cardiaco dovute ad altre cause - ad esempio i virus - è di circa 22 casi su 100'000 persone all'anno.

Gli operatori sanitari, avverte Swissmedic sul suo sito web, devono prestare attenzione ai segni e ai sintomi di miocardite e pericardite e istruire i soggetti vaccinati a rivolgersi immediatamente al medico per consulenza e aiuto qualora sviluppino sintomi come dolore toracico, respiro affannoso o palpitazioni e aritmie cardiache.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
reazioni avverse svizzera swissmedic vaccino anti covid
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
5 ore
Un lupo sbrana 28 animali in Vallese: ordinato l’abbattimento
Il predatore ha ucciso gli ovini in situazione protetta su superfici agricole utili: soddisfatti i requisiti per l’uccisione
Svizzera
7 ore
Entro il 2025 il 50% dei nuovi veicoli dovrà essere ricaricabile
Sottoscritta oggi dai rappresentanti dello Stato e dei settori automobilistico, elettrico e immobiliare la nuova fase della Roadmap mobilità elettrica
Svizzera
8 ore
Imbrattato il monumento a Suvorov nelle Gole della Schöllenen
Il memoriale al feldmaresciallo russo e ai soldati austro-russi caduti contro le truppe napoleoniche del 1799 è stato sporcato con vernice blu e gialla
Svizzera
8 ore
Adozioni illegali da Sri Lanka, Berna aiuta a ritrovare origini
La Confederazione e i Cantoni partecipano a un progetto pilota a sostegno delle persone adottate dello Sri Lanka nella ricerca delle loro origini
Svizzera
9 ore
Oro di origine ignota, Ong svizzera ricorre al TF
La Società per i popoli minacciati contro una decisione del Taf che permette a quattro raffinerie d’oro svizzere di non rivelare l’origine del metallo
Svizzera
9 ore
Berna, un 29enne muore schiacciato da una balla di fieno
L’incidente è avvenuto mentre l’uomo stava caricando il foraggio su un mezzo agricolo
gallery
Svizzera
10 ore
Proiettili inesplosi: 227 eliminati nel 2021
L’anno scorso sono state fatte 908 segnalazioni per vari oggetti tra cui anche munizioni. In alcuni casi è possibile ricevere una ricompensa
Svizzera
10 ore
‘Quest’anno ferie più care del 20%’
La causa sarebbe l’aumento dei costi di materie prime e catene d’approvvigionamento. Lo sostiene il responsabile della società di viaggi Globetrotter
Svizzera
11 ore
In Ticino un’ottima estate in vista per le case vacanze
Parahotellerie Svizzera ha diffuso i dati sulle prenotazioni per i prossimi mesi: molto bene i campeggi Tcs, bene appartamenti e ostelli, meno bene Reka
Svizzera
14 ore
Forti temporali e grandine hanno colpito il Nord delle Alpi
Il maltempo ha causato disagi alla circolazione ferroviaria. MeteoSvizzera ha registrato oltre 12mila fulmini e venti che hanno toccato i 95 km/h
© Regiopress, All rights reserved