laRegione
15.07.21 - 15:01
Aggiornamento: 21:15

Delta al 33% in Svizzera, contagi raddoppiati in una settimana

Tra il 5 e l'11 luglio sono stati rilevati 2'049 casi di coronavirus contro i 1'032 di sette giorni prima. Aumenta anche il numero di test effettuati (+12%)

delta-al-33-in-svizzera-contagi-raddoppiati-in-una-settimana
(Keystone)

Anche i numeri su base settimanale confermano come i casi di coronavirus in Svizzera e Liechtenstein si trovino in una fase di prepotente risalita. Fra il 5 e l'11 luglio ne sono stati confermati in laboratorio 2049, ovvero il 99% in più rispetto ai 1032 dei sette giorni prima. Un terzo sono da collegare alla temuta variante Delta.

È quanto si evince dal consueto rapporto settimanale stilato dall'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) e pubblicato oggi. Nella settimana in questione la quota di infezioni da far risalire alla mutazione individuata per la prima volta in India è del 33%. Basse le percentuali delle altre varianti considerate preoccupanti, la Beta (3,6%) e la Gamma (0%).

Per quanto riguarda la situazione nei vari Cantoni, non sono stati registrati nuovi contagi a Uri e Appenzello Interno. Il tasso di incidenza (infezioni ogni 100'000 abitanti) più alto è quello di Zugo (62.7), mentre il Ticino è a 28.7 e i Grigioni a 31.7.

In aumento anche il numero delle ospedalizzazioni, passate da 12 a 20. Il numero medio di pazienti ricoverati per il Covid in cure intense è sceso da 38 a 26: 16 (-33%) sono stati sottoposti a ventilazione meccanica. L'occupazione di questi reparti non ha subito cambiamenti (68%). Capitolo decessi, si rimane ai minimi termini: le vittime del virus sono state due, contro le tre della settimana precedente.

Si osserva un incremento - del 12% - pure alla voce test: ne sono stati svolti 187'905, di cui il 42% PCR e il 58% antigenici rapidi. La percentuale di positivi ai PCR è cresciuta dall'1,2% al 2,4%, praticamente invariata per contro quella ai tamponi rapidi (dallo 0,2% allo 0,3%).

Il cantone che fa più test in relazione alla propria popolazione è Vaud (4630 per 100'000 abitanti), quello che ne fa meno è il Giura (700). Sono su valori simili Ticino (1035) e Grigioni (1371), entrambi nelle retrovie.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Ecuador
1 ora
Affonda barca alle Galapagos, svizzeri a bordo: vi sono morti
Secondo le autorità, quattro persone sono decedute e altre quattro risultano disperse: nessuna indicazione per ora sulla sorte dei cittadini elvetici
Svizzera
2 ore
Piano salvataggio aziende elettriche, eliminate divergenze
Il Consiglio federale ha redatto un progetto di legge così da equipaggiarsi precauzionalmente contro un eventuale collasso del sistema
Svizzera
2 ore
Allarme per le piccole medie imprese: ‘Bollette sestuplicate’
Preoccupazione per l’associazione di categoria attiva nell’industria delle macchine, elettrotecnica e metallurgica
Svizzera
2 ore
Sei indebitato? Avrai (forse) una seconda chance
Chiesti miglioramenti sul progetto di legge del Consiglio federale che mira a sostenere le persone in difficoltà finanziarie
Svizzera
4 ore
Ecco come hanno votato gli italiani in Svizzera
Il Partito democratico perde la leadership dei voti di lista, ma il risultato a livello di coalizione presenta alcune sorprese rispetto al voto in Italia
Svizzera
20 ore
‘Altri modelli da discutere in vista della prossima riforma’
A colloquio con Jerôme Cosandey di Avenir Suisse sulle prospettive future del primo pilastro dopo il risicato sì popolare ad Avs 21
Svizzera
23 ore
Domenica di bocciature a livello cantonale
La bocciatura più sonora, col 71,5% dei no, va al credito che il Canton Lucerna voleva dare alla Guardia Pontificia in Vaticano
Svizzera
1 gior
Allevamento intensivo: il no è netto
La bocciatura dell’iniziativa va oltre le previsioni: il 62,86% dei votanti ha infatti detto no
Svizzera
1 gior
Imposta preventiva: respinta dal 52% dei voti
Malgrado il testa a testa, alla fine prevale il no
Svizzera
1 gior
Riforma AVS: le donne andranno in pensione a 65 anni
La modifica della legge federale sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti approvata per un soffio: sì al 50,6%
© Regiopress, All rights reserved