laRegione
15.07.21 - 11:42
Aggiornamento: 12:14

Comparis si scusa e informa i clienti dopo l'attacco hacker

Dopo l'attacco di tipo ransomware, il gruppo comunica che gli utenti colpiti da un possibile furto di dati verranno immediatamente informati

comparis-si-scusa-e-informa-i-clienti-dopo-l-attacco-hacker
(Keystone)

Sono stati rubati anche dati di clienti nell'aggressione informatica che ha interessato il 7 luglio Comparis, società che gestisce un sito di confronti internet.

"Purtroppo, dalle analisi dei dati ora effettuate risulta che gli autori dell'attacco sono riusciti ad accedere ad alcuni dati interni e rilevanti sulla clientela del gruppo, per esempio indirizzi e-mail degli utenti", si legge in una comunicazione agli interessati, che vengono invitati a cambiare la loro password.

Gli utenti - sia di Comparis che delle sue consociate - che potrebbero essere stati colpiti dall'attacco vengono direttamente informati, ha fatto sapere la società in un comunicato diffuso ieri sera. "Per noi la trasparenza è molto importante", osserva il Ceo Steven Neubauer, citato nella nota. "Gli specialisti in materia di sicurezza cibernetica ritengono che il rischio di un eventuale utilizzo criminale dei dati sia molto basso: ci teniamo comunque a informare preventivamente i nostri clienti per sensibilizzarli sui possibili pericoli".

L'azienda fa sapere di aver adottato immediatamente le misure necessarie per mettere al sicuro tutti i dati. È stata inoltre sporta denuncia penale e la ditta collabora a stretto contatto con gli specialisti in criminalità informatica della polizia di Zurigo. Anche l'Incaricato federale della protezione dei dati e della trasparenza è stato informato. Comparis è rimasta vittima di un cosiddetto ransomware, cioè un cioè attacco accompagnato dalla richiesta di un riscatto: l'impresa aveva però indicato già la settimana scorsa di non aver pagato i criminali.

Con oltre 80 milioni di visite all'anno l'indirizzo "comparis.ch" è uno dei più digitati in Svizzera. Il sito permette di confrontare tariffe e prestazioni di casse malattia, assicurazioni, banche e operatori telefoni; presenta inoltre un'ampia offerta di auto e immobili in Svizzera. Fondata nel 1996 dall'imprenditore Richard Eisler, l'azienda ha sede a Zurigo e oggi conta circa 200 dipendenti.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
47 min
Non ci sarà recessione, ma una crescita del Pil più lenta
Lo indicano le previsioni del Kof, che rivede al ribasso la progressione del Prodotto interno lordo
Svizzera
1 ora
La Città di Zurigo ‘congela’ la cannabis legale
Decisione inevitabile in attesa dell’approvazione definitiva del progetto da parte di Berna. Il tutto slitta alla prima metà del 2023
Svizzera
2 ore
La distribuzione di eroina in forma agevolata proseguirà
Le persone stabili dal punto di vista sociosanitario potranno continuare a portare le dosi in compresse a casa anziché recarsi giornalmente nei centri
Svizzera
3 ore
Grigioni, passo avanti per il centro Sup
La commissione preparatoria del Gran Consiglio retico avalla il progetto per la costruzione della nuova Scuola universitaria professionale
Svizzera
3 ore
I funzionari pubblici ginevrini incrociano le braccia
Dal malcontento per il budget 2023 allo sciopero: mercoledì prossimo una giornata di astensione dal lavoro. Baud: ‘È la prima tappa’
Svizzera
3 ore
‘Pronti a ritirare l’Iniziativa per i ghiacciai’
Soddisfatto dal controprogetto, a determinate condizioni il comitato promotore potrebbe fare retromarcia
Svizzera
4 ore
Il mercato del lavoro ha raggiunto il suo picco
Dopo mesi di forte crescita (+15% da inizio anno), le offerte di impiego sembrano essersi arrestate: 1% nell’ultimo trimestre
Svizzera
18 ore
Impennata di casi di coronavirus
Sono 25’134 nell’ultima settimana, con 13 morti e 290 ricoverati. Una settimana fa erano il 50 per cento in meno
le mosse nell’udc
20 ore
Stamm Hurter apre a una candidatura per il dopo-Maurer
È consigliera di Stato nel Canton Sciaffusa. Gregor Rutz, interpellato sullo stesso argomento, invece si tira indietro: era considerato tra i favoriti
Svizzera
23 ore
Negli impianti di risalita... saliranno anche i prezzi
Previsti aumenti ‘moderati’. Resta anche la sfida del reclutamento del personale
© Regiopress, All rights reserved