laRegione
ricercatori-svizzeri-tagliati-fuori-da-orizzonte-europa
Uno stop che non ci voleva (Ti-Press)
14.07.21 - 19:00
Aggiornamento: 15.07.21 - 00:26

Ricercatori svizzeri tagliati fuori da Orizzonte Europa

La Confederazione ha perso il suo statuto di paese terzo associato al programma di ricerca e innovazione europeo

Fino a nuovo avviso, la Svizzera resta alla porta di Orizzonte Europa. Lo fa sapere, attraverso un comunicato, ma Confederazione, precisando che il nostro Paese ha perso lo statuto di paese terzo associato al programma di ricerca e innovazione europeo.

Nel darne notizia, il Consiglio federale prende comunque l'occasione per manifestare la sua intenzione di ottenere la reintegrazione al programma. Dal canto suo, la Commissione europea ha già fatto sapere che l'eventuale futura associazione della Svizzera è condizionata al versamento del secondo contributo all'allargamento e la stipula di uno specifico accordo.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
orizzonte europa ricerca svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
57 sec
Travail.Suisse esige aumenti salariali fra il 3 e il 5%
L’organizzazione sindacale chiede l’incremento per compensare l’attuale forte aumento del costo della vita e gli incrementi di produttività delle aziende
Svizzera
29 min
Il futuro sistema di voto online alla prova degli hacker etici
La Posta ha chiesto di effettuare dei test di intrusione pubblici per scovare falle sul sistema che dal 2023 dovrebbe essere a disposizione dei Cantoni
Svizzera
3 ore
‘Sulla cybersicurezza servono regole più forti’
Secondo lo specialista Stéphane Koch, le aziende andrebbero obbligate a garantire la propria sicurezza pena essere ritenute responsabili per gli attacchi
Svizzera
3 ore
Disoccupazione Seco immutata al 2,0% a luglio, in Ticino al 2,3%
Rispetto allo scorso anno il calo è però sensibile, con il 28,7% in meno di persone iscritte nelle liste degli uffici regionali di collocamento (Urc)
Svizzera
21 ore
Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni
Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
Svizzera
21 ore
Batosta in vista sui premi di cassa malati nel 2023
Secondo uno studio di Accenture, per coprire l’aumento dei costi della salute, in Ticino si prevede un balzo in avanti di circa il 10%
Svizzera
22 ore
Con la procedura agevolata centinaia di domande di cambio sesso
Con la riforma entrata in vigore a inizio anno per il cambiamento di sesso nel registro di stato civile non è più necessario passare da un giudice
Svizzera
23 ore
Dopo i problemi iniziali, i bipiano Ffs ora molto affidabili
All’inizio i convogli Alstom-Bombardier, il più grande appalto di sempre delle Ffs, avevano problemi di accessibilità e tecnici, in gran parte risolti
Svizzera
23 ore
Il presidente di ElCom ribadisce: possibili blackout in inverno
Werner Luginbühl, che presiede la Commissione federale dell’energia elettrica, accusa i politici di non aver ‘preso sul serio’ gli avvertimenti
Svizzera
1 gior
Maillard (Uss): disordini sociopolitici senza aumento dei salari
Il presidente dell’Unione sindacale svizzera paventa conseguenze disastrose per il mercato del lavoro e i consumi senza aumenti salariali
© Regiopress, All rights reserved