laRegione
12.07.21 - 16:30
Aggiornamento: 20:00

Tpf: sostenitore dell'Isis condannato ma senza internamento

L'imputato, un 53enne curdo-iracheno, è stato condannato a 5 anni e 4 mesi di reclusione e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni

Ats, a cura de laRegione
tpf-sostenitore-dell-isis-condannato-ma-senza-internamento
(Keystone)

Nel processo d'appello al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona, un sostenitore dell'Isis curdo-iracheno di 53 anni è stato condannato 5 anni e 4 mesi di reclusione e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni.

Si tratta di una sentenza di poco inferiore a quella inflittagli in prima istanza, ossia 5 anni e 10 mesi di prigione per sostegno al sedicente Stato islamico (Isis). La corte ha respinto la richiesta del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) che chiedeva l'internamento. La sentenza odierna può ancora essere impugnata davanti al Tribunale federale.

Rispetto al primo verdetto, la corte non ha condannato l'uomo - che sta scontando la pena nel carcere di Frauenfeld (TG), ma che verrà presto trasferito - per partecipazione a un'organizzazione criminale, bensì per violazione della legge che proibisce lo Stato islamico e Al-Qaida. La sentenza tiene anche conto del materiale violento in possesso dell'uomo.

Nel leggera la motivazione, il giudice Andrea Blum ha sottolineato che il condannato è persona pericolosa, occupava una posizione intermedia nella gerarchia dell'Isis e impartiva ordini. L'uomo ha anche aiutato a reclutare e sostenuto, ma non istigato, il piano di sua moglie di effettuare un attacco suicida in Libano. "Il pericolo per la Svizzera è evidente", ha precisato il magistrato e, quindi, l'espulsione si giustifica.

Il cittadino curdo-iracheno, cui è stato rifiutato l'asilo, sta scontando la pena nella prigione cantonale di Frauenfeld. Il suo comportamento nella struttura - secondo un testimone è dal carcere che ha dato istruzioni per uccidere la sua ex moglie e una terza persona - giustifica per la corte un nuovo divieto di contatto fuori e dentro la prigione.

Nel corso del dibattimento, un interprete ha tradotto gli atti dal tedesco al curdo. Dato che l'imputato è in custodia da maggio 2017, sarà rilasciato tra circa 15 mesi. La richiesta della difesa per un rilascio immediato è stata respinta.

La decisione del TPF può essere impugnata davanti al Tribunale federale. Un diritto che verrà probabilmente esercitato dall'accusato, che ha gridato "ci vediamo a Losanna" nel microfono dopo l'annuncio del verdetto.

Da parte sua, il MPC ha indicato in un comunicato che aspetterà di leggere la sentenza prima di decidere se appellarsi; in particolare interessa la questione dell'internamento, centrale secondo l'accusa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Swisscom, ecco i bilanci 2022. Anzi no: settimana prossima
Complice un errore, per alcune ore l’azienda pubblica in internet i risultati d’esercizio, non ancora approvati dal Consiglio d’amministrazione
Svizzera
1 ora
Anno record per Tavolino magico: salvate 6’000 t di derrate
Ma l’associazione avverte: ‘C’è ancora molto da fare nella lotta allo spreco alimentare. Beneficiari in aumento in Ticino
Svizzera
15 ore
Suisse Secret, il Ministero pubblico della Confederazione indaga
Credit Suisse sporge denuncia per la fuga di notizie. I reati prospettati sono spionaggio economico, violazione dei segreti commerciale e bancario
Svizzera
19 ore
Moutier, no di Plr e Udc alla mediazione di Baume-Schneider
Per le sezioni del Giura bernese, la passata militanza della consigliera federale non le permetterebbe un responso imparziale sul contenzioso
Svizzera
20 ore
In un comune su due installare pannelli solari non conviene
I proprietari rischiano addirittura di andare in perdita, indica uno studio. Notevoli le differenze da un cantone e un comune all’altro
Svizzera
20 ore
Il Consiglio federale in difesa della libertà di stampa
Scoop con i dati bancari? Il governo sostiene una mozione che chiede di rinunciare alle sanzioni penali previste attualmente
Svizzera
21 ore
Expo 2025, la Svizzera punta su innovazione e padiglione ‘light’
Berna intende presentare la struttura più leggera ed ecologica di tutta la manifestazione che si svolgerà a Osaka
Svizzera
22 ore
La Confederazione deve impegnarsi sulla penuria di farmaci
Secondo Enea Martinelli, farmacista ospedaliero di vari nosocomi bernesi, occorre elaborare misure a lungo termine
Svizzera
22 ore
Un gruppo di esperti vuole vietare le promozioni sulla carne
Le misure proposte, fra cui anche una tassa sul CO2 prelevata sulle derrate, sono finalizzate a preservare la sicurezza alimentare della Svizzera
Svizzera
22 ore
Migros ha scelto: il nuovo numero uno sarà Mario Irminger
Precedentemente alla testa di Denner (che ora cerca un nuovo timoniere), prenderà le redini dei ‘gigante arancione’ fra due mesi
© Regiopress, All rights reserved