laRegione
12.07.21 - 16:30
Aggiornamento: 20:00

Tpf: sostenitore dell'Isis condannato ma senza internamento

L'imputato, un 53enne curdo-iracheno, è stato condannato a 5 anni e 4 mesi di reclusione e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni

Ats, a cura de laRegione
tpf-sostenitore-dell-isis-condannato-ma-senza-internamento
(Keystone)

Nel processo d'appello al Tribunale penale federale (TPF) di Bellinzona, un sostenitore dell'Isis curdo-iracheno di 53 anni è stato condannato 5 anni e 4 mesi di reclusione e all'espulsione dalla Svizzera per 15 anni.

Si tratta di una sentenza di poco inferiore a quella inflittagli in prima istanza, ossia 5 anni e 10 mesi di prigione per sostegno al sedicente Stato islamico (Isis). La corte ha respinto la richiesta del Ministero pubblico della Confederazione (MPC) che chiedeva l'internamento. La sentenza odierna può ancora essere impugnata davanti al Tribunale federale.

Rispetto al primo verdetto, la corte non ha condannato l'uomo - che sta scontando la pena nel carcere di Frauenfeld (TG), ma che verrà presto trasferito - per partecipazione a un'organizzazione criminale, bensì per violazione della legge che proibisce lo Stato islamico e Al-Qaida. La sentenza tiene anche conto del materiale violento in possesso dell'uomo.

Nel leggera la motivazione, il giudice Andrea Blum ha sottolineato che il condannato è persona pericolosa, occupava una posizione intermedia nella gerarchia dell'Isis e impartiva ordini. L'uomo ha anche aiutato a reclutare e sostenuto, ma non istigato, il piano di sua moglie di effettuare un attacco suicida in Libano. "Il pericolo per la Svizzera è evidente", ha precisato il magistrato e, quindi, l'espulsione si giustifica.

Il cittadino curdo-iracheno, cui è stato rifiutato l'asilo, sta scontando la pena nella prigione cantonale di Frauenfeld. Il suo comportamento nella struttura - secondo un testimone è dal carcere che ha dato istruzioni per uccidere la sua ex moglie e una terza persona - giustifica per la corte un nuovo divieto di contatto fuori e dentro la prigione.

Nel corso del dibattimento, un interprete ha tradotto gli atti dal tedesco al curdo. Dato che l'imputato è in custodia da maggio 2017, sarà rilasciato tra circa 15 mesi. La richiesta della difesa per un rilascio immediato è stata respinta.

La decisione del TPF può essere impugnata davanti al Tribunale federale. Un diritto che verrà probabilmente esercitato dall'accusato, che ha gridato "ci vediamo a Losanna" nel microfono dopo l'annuncio del verdetto.

Da parte sua, il MPC ha indicato in un comunicato che aspetterà di leggere la sentenza prima di decidere se appellarsi; in particolare interessa la questione dell'internamento, centrale secondo l'accusa.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
Gli F-35 si comprano e gli oppositori si vestono da lutto
La manifestazione oggi a Berna per denunciare “la farsa democratica” riguardo alla decisione del Consiglio federale di acquistare i jet da combattimento
Svizzera
13 ore
Se il vaccino è ‘da buttare’
Sono oltre 10milioni le dosi di Moderna che la Confederazione ha acquistato per contrastare il Covid e che mercoledì... sono scadute
Svizzera
18 ore
Axpo e quell’aiuto non ancora utilizzato
Il gruppo ha ottenuto dalla Confederazione il credito d’emergenza per far fronte all’impennata dei prezzi nel settore energetico
Svizzera
19 ore
L’alternativa è il pellet. Ma meglio fare scorta per tempo
SvizzeraEnergia vara la campagna ‘Zero spreco’: ecco qualche consiglio utile per evitare un inverno (giocoforza) freddo
Svizzera
1 gior
È allarme riscaldamento: ‘Fate il pieno del tank al più presto’
L’obiettivo? Contribuire al raggiungimento del risparmio volontario del 15% dei consumi di gas stabilito dal governo sull’esempio dell’Ue
Svizzera
1 gior
Luce verde all’export di munizioni in Qatar
Il Consiglio federale ha avallato la richiesta di esportazione di armamenti per il cannone di bordo del jet Eurofighter
Svizzera
1 gior
Crisi energetica, svizzeri ancora sordi agli inviti al risparmio
Malgrado le esortazioni a un uso più parsimonioso, il consumo di elettricità nel nostro Paese resta stabile
Svizzera
1 gior
Microplastiche nell’ambiente, bisogna fare di più
Il governo rinuncia a nuove misure, ma c’è un potenziale di miglioramento. Ogni anno in Svizzera sono circa 14’000 le tonnellate disperse
Svizzera
1 gior
Si schianta contro il guardrail sotto l’effetto dell’alcol
L’incidente, che ha avuto per protagonista un giovane, si è verificato poco prima di mezzanotte a Samedan
Svizzera
1 gior
Bilancia dei pagamenti, +11 miliardi nel secondo trimestre
Eccedenza di quasi 1 miliardo inferiore rispetto allo stesso periodo del 2021 per la Banca nazionale svizzera
© Regiopress, All rights reserved