laRegione
11.07.21 - 13:24
Aggiornamento: 15:57

Dubbi sul prezzo degli F-35, Armasuisse smentisce

L'Ufficio federale dell'armamento replica alle indiscrezioni della stampa domenicale secondo cui il costo degli aerei non sarebbe vincolante

Ats, a cura de laRegione
dubbi-sul-prezzo-degli-f-35-armasuisse-smentisce

L'offerta di prezzo del costruttore statunitense Lockheed Martin per i nuovi jet da combattimento scelti dalla Svizzera, gli F-35A, è fissa. Lo ha ribadito oggi l'Ufficio federale dell'armamento (Armasuisse) replicando a indiscrezioni della stampa domenicale, secondo cui invece il costo dei caccia non sarebbe vincolante. Stando ad articoli apparsi sulla SonntagsZeitung e sul SonntagsBlick, i prezzi non sono definitivi, ma si tratta di stime basate sui migliori dati a disposizione. Una tesi opposta a quella sostenuta dalla consigliera federale Viola Amherd, che una decina di giorni fa ha annunciato la volontà di acquistare 36 F-35 per un costo di 5,068 miliardi di franchi. Considerando anche le spese d'esercizio, si raggiungerà la somma di circa 15,5 miliardi.

In una nota odierna, Armasuisse smentisce quanto emerso sui media, confermando di non aspettarsi alcuna brutta sorpresa al momento di passare alla cassa. Questo perché l'operazione è gestita dal governo americano. L'offerta è vincolante e copre tutti i costi per una durata di dieci anni, mette in evidenza l'ufficio federale.

Secondo i due giornali svizzerotedeschi, l'Agenzia della Difesa per la Sicurezza e la Cooperazione (Defense Security Cooperation Agency, DSCA), ovvero l'organo statunitense responsabile dei contratti d'armamento con Paesi stranieri, precisa che lo Stato acquirente deve pagare anche se i costi dovessero superare il prezzo inizialmente negoziato.

Armasuisse risponde però che la Confederazione compra i caccia alle stesse condizioni che gli Usa applicano a loro stessi. I contratti in merito stipulati col produttore Lockheed Martin contengono vincoli fissi e sono strettamente controllati. Nel caso in cui gli oneri superassero quanto concordato, il governo di Washington farebbe valere nei confronti del fabbricante il carattere vincolante dei prezzi in favore della Svizzera, assicurano da Berna.

In più di 40 anni di esperienza di affari con gli americani, in nessun caso si è registrato uno sforamento dei costi in uno dei numerosi contratti, prosegue Armasuisse. Ciò si spiega col fatto che gli Stati Uniti sono sia acquirenti che venditori e monitorano rigorosamente l'aspetto finanziario. Infine, l'inflazione futura ipotizzata negli Usa è inclusa nell'offerta. Se, per esempio, i costi scenderanno a causa di un'inflazione più debole, la Svizzera ne trarrà beneficio. 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
All’aeroporto di Zurigo-Kloten, la ripresa pare confermata
In settembre i movimenti sono stati 20’355, un 3% in meno rispetto ad agosto ma di quasi un terzo superiore allo stesso mese del 2021
Svizzera
2 ore
Scesi dal bus aggrediscono un uomo e gli danno fuoco
Dodici adolescenti sono stati rilasciati al termine dell’interrogatorio, avvenuto a Winterthur, mentre due si trovano in carcerazione preventiva
Svizzera
2 ore
Svizzera ‘razzista sistemica’, ma Berna respinge le accuse
Per l’ambasciatore elvetico alle Nazioni Unite le considerazioni del Gruppo sono in parte basate su ‘supposizioni’ e ‘malintesi’
Svizzera
7 ore
Malgrado le ombre, le prospettive per l’industria non peggiorano
Il comportamento del parametro rappresenta una sorpresa: gli analisti si aspettavano infatti una contrazione a valori compresi fra 54 e 55,6 punti
Svizzera
7 ore
Suicidi quasi dimezzati negli ultimi quarant’anni
La diminuzione è soprattutto evidente tra gli uomini. Il Ticino ha presentato i tassi di suicidio inferiori per tutto l’ultimo decennio
Svizzera
8 ore
Lieve ma significativo rallentamento dell’inflazione
Si tratta del primo calo dopo venti mesi consecutivi con numeri in crescita o stabili. In settembre il rincaro annuo si è attestato al 3,3%
Svizzera
1 gior
Elezioni cantonali a Zugo: Status quo per il governo cantonale
Il Consiglio di Stato rimane quindi composto da tre rappresentanti dell’Alleanza di Centro, due liberali radicali e due Udc
Svizzera
1 gior
Zurigo, 17enne perde la vita dopo una rissa
Altri tre ragazzi sono rimasti feriti nell’alterco scoppiato ieri notte in un appartamento di Oetwil am See
Svizzera
1 gior
L’inflazione colpisce duramente gli anziani
L’indagine ha evidenziato notevoli differenze regionali: gli anziani sono più colpiti in Ticino, dove il 30% dei pensionati vive in condizioni precarie
Svizzera
1 gior
‘Il riscaldamento a 19 gradi? Non s’ha da fare’
A dirlo è il settore immobiliare che critica la raccomandazione del Consiglio federale, poiché una casa troppo fredda è considerata ‘un difetto’
© Regiopress, All rights reserved