laRegione
30.06.21 - 16:32

CF, preventivo 2020: ritorno alla normalità dopo Covid

Le entrate e uscite nel bilancio ordinario preventivate per il prossimo anno ammontano a 77,1 miliardi e il risultato è equilibrato

Ats, a cura de laRegione
cf-preventivo-2020-ritorno-alla-normalita-dopo-covid
Ti Press

Dopo uscite straordinarie degli ultimi due anni per attenuare le conseguenze del coronavirus, il bilancio e la politica finanziaria della Confederazione tornano alla normalità. Lo ha sottolineato oggi il Consiglio federale approvando gli indicatori del preventivo 2022 e il piano integrato dei compiti e delle finanze (Picf) 2023–2025.

Le entrate e uscite nel bilancio ordinario preventivate per il prossimo anno ammontano a 77,1 miliardi e il risultato è equilibrato. Il deficit ammesso in base alle direttive del freno all'indebitamento sarebbe di 0,6 miliardi.

Viste le buone previsioni economiche, le principali fonti di entrate della Confederazione evolvono positivamente, in particolare l'imposta sul valore aggiunto e l'imposta federale diretta. Per il 2022 sono previste ancora uscite per circa 1,2 miliardi per far fronte alla pandemia. Le spese più consistenti (vaccini e perdite sulle fideiussioni solidali COVID-19) saranno sottoposte al Parlamento per l'ultima volta come uscite straordinarie.

La distribuzione supplementare della Bns sarà iscritta nel bilancio straordinario e quindi complessivamente nel bilancio della Confederazione risulta un'eccedenza di finanziamento di 0,6 miliardi.

In autunno il governo prevede di chiedere altri crediti per fronteggiare le conseguenze tardive della pandemia tramite un complemento al preventivo (turismo, sanità, trasporti). Negli anni del piano finanziario 2023–2025 si attende invece risultati equilibrati, ma senza margine di manovra per uscite supplementari.
 
 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
10 ore
Le Ffs vogliono 60% di merci in più su rotaia entro il 2050
Presentato il concetto ‘Suisse Cargo Logistics’. Promesse più flessibilità, velocità e digitalizzazione, con un occhio di riguardo ai trasporti ecologici
Svizzera
11 ore
Il parlamento apre il paracadute per Axpo
Anche il Consiglio degli Stati ha approvato a passo di carica la linea di credito di 4 miliardi per far fronte a problemi di liquidità
Svizzera
11 ore
Primo sì in Parlamento all’imposta minima sulle multinazionali
Il Consiglio degli Stati quasi all’unanimità sposa la linea governativa: lasciare la maggior parte degli introiti supplementari ai Cantoni interessati
Svizzera
11 ore
Maudet studia il ritorno e si candida al Consiglio di Stato
Caduto in disgrazia, di nuovo in pista: l’ex enfant prodige del Plr vuole difendere i ‘valori di una nuova lista’
Svizzera
14 ore
Energia, il governo al parlamento: ‘Le misure attuali bastano’
Dibattito al Nazionale sul tema. Il Consiglio federale criticato per la poca anticipazione rispetto a carenze ed emergenze prevedibili
Svizzera
15 ore
La crisi energetica fa tornare di moda il telelavoro
Alcune aziende, fra cui la Posta, stanno riconsiderando l’idea di rispedire a casa i dipendenti per risparmiare sul riscaldamento dei luoghi di lavoro
Svizzera
17 ore
Il prezzo del carburante è in calo. Ma per quanto ancora?
A incidere su altri possibili ribassi diversi fattori: oltre al costo del petrolio, anche i costi di navigazione sul Reno e il tasso di cambio del dollaro
Svizzera
20 ore
Il burro non basta mai: altre 1’000 tonnellate da importare
Quinto aumento nel giro di un anno della quantità extra necessaria per soddisfare la domanda interna
Svizzera
21 ore
‘Shock prevedibile, poteva essere evitato’
L’esperto di Comparis Felix Schneuwly sul pesante aumento dei premi di cassa malati per il 2023
Svizzera
1 gior
In autostrada al massimo a 100 all’ora
È la proposta lanciata dall’Associazione traffico e ambiente per diminuire i consumi energetici
© Regiopress, All rights reserved