laRegione
30.06.21 - 15:39

Giura, parlamento vuole che Moutier sia accolto già nel 2024

Nathalie Barthoulot, presidentessa del Governo giurassiano: "La scadenza non è sostenibile"

Ats, a cura de laRegione
giura-parlamento-vuole-che-moutier-sia-accolto-gia-nel-2024
Keystone

Il Giura deve accogliere la cittadina bernese di Moutier già nel 2024 e non aspettare il 2026 come proposto dal governo cantonale. È quanto chiede una mozione urgente accolta oggi dal parlamento di Delémont con 46 voti contro 12 e un'astensione. Durante il voto, solo i deputati dell'UDC e del PLR hanno respinto il testo, giudicando che il calendario non era sostenibile.

"Il governo giurassiano farà tutto il possibile perché il processo si svolga rapidamente e senza intoppi. Ma la scadenza del primo gennaio 2024 non è sostenibile", ha detto la presidente dell'esecutivo Nathalie Barthoulot. Il primo di gennaio del 2026 è stato scelto dal governo del Giura non solo perché coincide con l'inizio della prossima legislatura, ma anche perché dà alle autorità il tempo necessario per rispettare il processo democratico, ha sottolineato la ministra.

I governi bernese e giurassiano devono infatti negoziare l'accordo intercantonale che stabilisce i termini del trasferimento di Moutier e preparare il messaggio per le due legislature. Il Parlamento giurassiano e il Gran Consiglio bernese dovranno poi prendere una decisione, prima che l'accordo sia convalidato dal popolo di ogni cantone.

Alla fine, saranno le Camere federali a ratificare il tutto. Il decreto federale è fra l'altro soggetto a un referendum facoltativo. Il Consiglio federale deve poi dichiarare valido il decreto. Una volta che esso sarà in vigore, la costituzione giurassiana dovrà essere modificata per sciogliere le istituzioni attualmente esistenti.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Due morti a Disentis per una valanga
La slavina ha travolto un gruppo di tre sciatori fuori pista, una sola delle quali è rimasta illesa
Svizzera
1 ora
La meteo fa i capricci: in Ticino quasi 20°C, neve in montagna
Il favonio da nord ha alzato eccezionalmente la colonnina di mercurio nel sud della Svizzera: 19,5°C a Locarno. Rischio valanghe nei Grigi
Svizzera
4 ore
La Brévine festeggia il freddo, pronta una brioche da record
Nella ‘Siberia della Svizzera’ inizia il festival locale: fornai pronti a sfornare una brioche da 4,18 metri, in onore dei -41,8°C toccati nel 1987
Svizzera
6 ore
Il parto anonimo è sempre più possibile in Svizzera
Sempre più ospedali danno alle donne la possibilità di partorire in modo confidenziale, come alternativa alle “baby finestre”
Svizzera
7 ore
Secondo il Ceo, i prezzi dei prodotti Nestlé saliranno ancora
Secondo Mark Schneider, però, la multinazionale non è responsabile del rincaro essendo essa stessa vittima dell’aumento dei prezzi
Svizzera
8 ore
L’urto e poi le fiamme: incidente sull’A2, una donna è grave
Il sinistro è avvenuto questa notte fra il tunnel del Seelisberg e Altdorf. La conducente è uscita dal veicolo incendiato con l’aiuto di altre persone
la guerra in ucraina/1
10 ore
Sulla riesportazione delle armi svizzere il vento è cambiato
Commissione degli Stati vuole allentare la legge. Anche per sostenere l’industria bellica svizzera. Le risposte alle principali domande.
Svizzera
1 gior
Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’
La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
1 gior
Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp
Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
1 gior
Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola
Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
© Regiopress, All rights reserved