laRegione
l-autorita-di-vigilanza-sull-mpc-va-rafforzata
Keystone
Strascichi del caso Lauber
22.06.21 - 17:41

L’autorità di vigilanza sull’Mpc va rafforzata

Le Commissioni della gestione del Parlamento chiedono più mezzi e competenze. Sul tavolo l’ipotesi di una direzione collegiale della Procura federale.

Berna – L'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC) va rafforzata. Dopo aver esaminato le divergenze esistenti tra l'AV-MPC e il Ministero pubblico della Confederazione (MPC), le Commissioni della gestione (CdG) delle Camere federali propongono di accordargli più mezzi e competenze.

L'autorità di vigilanza deve restare una entità indipendente dal Consiglio federale. Nessuno auspica l'introduzione di una vigilanza politica, indicano le CdG nel rapporto finale pubblicato oggi. Insomma: il modello attuale è idoneo. Nelle loro raccomandazioni gli esperti partono dal presupposto che il legislatore punti a rafforzare la vigilanza o, in ogni caso, a non indebolirla.

Le CdG raccomandano di accordare alla vigilanza un diritto esteso di consultare gli atti, anche nei procedimenti in corso. L'AV-MPC ha del resto proposto di estendere i suoi diritti all'informazione ispirandosi al potere delle autorità che esercitano l'alta vigilanza parlamentare. Le commissioni raccomandano alle Camere federali di legiferare in questo senso.

Lacune da colmare

L'AV-MPC dovrebbe inoltre conservare il suo diritto disciplinare. L'Assemblea generale e la Commissione giudiziaria non sono infatti gli organi adatti a condurre procedimenti disciplinari. Alcune lacune andrebbero colmate e tale diritto completato.

Nel settore del diritto del personale, le CdG non riscontrano invece nessuna necessità di fare chiarezza. L'autorità non dovrebbe avere competenze supplementari in materia. Quanto ai problemi legati all'elezione, rielezione e destituzione di persone con ruoli dirigenziali del MPC, questi dovrebbero essere risolti con la riforma della rielezione dei giudici della attualmente in corso.

L'esperienza ha mostrato che è in particolare la rinomina del procuratore generale a correre il pericolo di essere politicizzata. Ciò ne pregiudica l'indipendenza e rappresenta anche un problema: candidati altamente qualificati non si mettono praticamente più a disposizione per la carica, evidenzia il rapporto.

Riforme legislative in vista

Per le CdG occorre chiarire i rapporti di lavoro tra Parlamento e la direzione del MPC e risolvere i problemi derivanti dalle disposizioni sulla nomina dei procuratori straordinari. Devono inoltre essere tenute in considerazione le proposte degli esperti in merito a una direzione collettiva del MPC nel quadro di un modello adattato in funzione dei settori di competenza.

L'autorità di vigilanza dovrebbe poi diventare più professionale. Ciò implica un adeguato indennizzo dei membri e una migliore dotazione di risorse. Secondo le CdG, sarebbe inoltre opportuna una aggregazione a una unità amministrativa o ai Servizi del Parlamento.

La palla è ora nelle mani delle Commissioni degli affari giuridici. Spetta a loro avviare una revisione legislativa.

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
autorità di vigilanza ministero pubblico confederazione mpc parlamento rapporto
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
4 ore
Violenti nubifragi su gran parte della Svizzera
Diversi disagi e danni a causa dei violenti temporali. Situazione critica soprattutto nel Canton Berna
Svizzera
10 ore
‘Per la tutela del clima necessaria un’altra fiscalità’
Lo dice Gioventù socialista, che lancia l’‘Iniziativa per il futuro’. Osteggiata dai Giovani liberali: ‘Attacco frontale al modello svizzero’
Svizzera
10 ore
Per Viktor Janukovyč sanzioni anche Svizzere
La Confederazione si allinea a quanto deciso dall’Unione europea: pure l’ex presidente ucraino, assieme a suo figlio, finisce sulla lista
Svizzera
12 ore
Si schianta un aliante in Vallese, muore il pilota 72enne
Il velivolo è precipitato ieri sera sul ghiacciaio vallesano del Giétro, nella Val de Bagnes
Svizzera
12 ore
Tenta una rapina in banca, ma poi si dà alla fuga
Un 25enne ceco si è presentato con un coltello allo sportello della Banca Cantonale Grigoine di St. Moritz. La polizia lo ha poi arrestato
Svizzera
12 ore
Indennità di servizio civile va calcolata su base realistica
Lo ha stabilito il Tribunale federale di Lucerna, che sconfessa una decisione del Tribunale cantonale di Basilea Campagna
Svizzera
13 ore
Dal Ticino più diretti in Romandia. Aggirando Visp
Dopo anni di lavori, il 23 settembre aprirà la circonvallazione autostradale della località vallesana. Ma per ora solo sull’asse est-ovest
Svizzera
13 ore
Ecco le contromosse per scongiurare il blackout
Via libera alle trattative per l’utilizzo di centrali elettriche di riserva. E si valuta pure l’impiego dei generatori di emergenza
Svizzera
14 ore
Caro-benzina, verso un’inchiesta e un calcolatore dei prezzi
La Commissione economia e tributi al Nazionale ha accolto una mozione per affidare alla Comco un’inchiesta su eventuali distorsioni della concorrenza
Svizzera
15 ore
Ritrovato morto l’alpinista disperso sopra Flims
Il corpo senza vita dell’uomo, segnalato disperso da qualche giorno dal canton Zurigo, è stato ritrovato ai piedi della sella del Surenjoch (Gr/Gl)
© Regiopress, All rights reserved