laRegione
finanze-federali-la-svizzera-vede-la-normalita
Keystone
19.06.21 - 12:31

Finanze federali, la Svizzera vede la normalità

Sabine D'Amelio-Favez (Aff): "È stato importante essere in buona salute prima della crisi"

Ats, a cura de laRegione

Malgrado la difficile situazione legata al coronavirus, la Svizzera è già sulla via del ritorno alla normalità. Lo afferma in un'intervista la direttrice dell'Amministrazione federale delle finanze (Aff) Sabine D'Amelio-Favez, che sottolinea quanto sia stato importante per il Paese essere in buona salute prima dello scoppio della crisi.

Per alleviare le conseguenze economiche della pandemia, la Confederazione ha contratto debiti per 30 miliardi di franchi. Si tratta di un'enorme quantità di denaro, ha messo in evidenza D'Amelio-Favez ai giornali del gruppo CH Media.

Tuttavia, la Svizzera era in una posizione eccellente prima della comparsa sulla scena del Covid. La crisi ha dimostrato che conviene mettere da parte soldi negli anni favorevoli, in modo che in tempi più difficili si possa ricorrere rapidamente a spese aggiuntive, dichiara la numero uno dell'Aff.

Stando a D'Amelio-Favez, un pacchetto di stimoli non è necessario per la Svizzera, la cui economia tornerà ai suoi livelli precedenti già durante il 2021. Rispetto ad altre nazioni, la Confederazione in passato non ha trascurato gli investimenti. Al contrario, è stata in grado di espandere notevolmente le spese per infrastrutture, istruzione e innovazione.

Le autorità fiscali sono sorprese molto positivamente dallo sviluppo della situazione. Per quel che concerne l'imposta federale diretta, Berna ha registrato nel primo trimestre del 2021 le stesse entrate del medesimo periodo dell'anno precedente.

D'Amelio-Favez motiva ciò con il fatto che le aziende elvetiche hanno superato nel complesso bene la crisi, anche grazie agli aiuti federali. A pagare dazio sono state soprattutto le piccole imprese, piuttosto che quelle grandi, e ciò si ripercuote sulla riscossione delle tasse.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
crisi finanze normalità svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
12 ore
‘I cambiamenti climatici alla base di incidenti come questo’
Il glaciologo Jacopo Gabrielli torna sulla tragedia consumatasi stamane sul Grand Combin e costata la vita a due persone
Svizzera
12 ore
Le lingue dei segni vanno riconosciute giuridicamente
Il governo riprende l’idea della Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Nazionale. Ma non con una legge separata
Svizzera
14 ore
C’è un volto e un nome dietro ai misteriosi incendi
È un 33enne svizzero il presunto piromane che da aprile teneva col fiato sospeso gli abitanti del canton Soletta. Oltre una dozzina i roghi
Svizzera
15 ore
Base jumper si schianta con la tuta alare nel canton San Gallo
L’incidente si è verificato in mattinata nella località di Walenstadtberg, tra l’Alp Tschingla e l’Alp Büls
Svizzera
16 ore
Task force per individuare i beni russi? Non ce n’è bisogno
Pur riconoscendo che ‘l’attuazione delle sanzioni pone sfide in parte nuove’, il Consiglio federale non ritiene necessaria la sua istituzione
Svizzera
16 ore
Ferito cadendo da un muretto con la sedia a rotelle elettrica
L’incidente si è verificato ieri poco dopo le 17.45 a Fanas, nel canton Grigioni. L’uomo, un 89enne, è stato elitrasportato a Coira
Svizzera
16 ore
Lauree in psicologia in Italia, si può esercitare senza stage
Il Governo risponde a un’interrogazione di Lorenzo Quadri: i ticinesi laureati in Italia fra il 2018 e il 2020 non dovranno svolgere lo stage post laurea
Svizzera
17 ore
Due vittime sul Grand Combin, travolte da seracchi
Il crollo dei blocchi di ghiaccio sull’‘Himalaya della Svizzera’ ha travolto una quindicina di persone; nove quelle rimaste ferite
Svizzera
22 ore
Iniziativa contro gli F-35: raccolte 100’000 firme
L’alleanza ‘STOP F-35’ afferma di aver raccolto le firme necessarie per l’iniziativa che chiede di vietare l’acquisto dei jet da combattimento
Svizzera
1 gior
‘Ammettiamo gli studenti degli Stati terzi fuggiti dall’Ucraina’
La petizione inviata al Consiglio federale chiede di aprire le porte delle università anche a loro
© Regiopress, All rights reserved