laRegione
legge-covid-19-aiuti-alla-cultura-fino-a-dicembre
Manifestazione di protesta degli operatori culturali (Keystone)
17.06.21 - 09:19
Aggiornamento: 11:06
Ats, a cura de laRegione

Legge Covid-19, aiuti alla cultura fino a dicembre

Il Consiglio Nazionale si è allineato alla camera alta: il sostegno al settore culturale non saranno prolungati fino ad aprile 2022.

La revisione della legge Covid-19 è quasi pronta per le votazioni finali di domani. Oggi il Consiglio degli Stati ha approvato la proposta della conferenza di conciliazione, eliminando l'ultima divergenza col Nazionale, ossia stralciando dal progetto l'idea di "liberare" le persone vaccinate dalle restrizioni di accesso alle manifestazioni.

Oltre ai vaccinati, un simile privilegio avrebbe incluso anche tutti coloro in possesso di un certificato sanitario (certificato di vaccinazione oppure test PCR o di avvenuta guarigione).

Su questo aspetto della revisione l'ha spuntata il Nazionale che giudica questa aggiunta una restrizione inutile al margine di manovra del governo il quale, come indicato in aula più volte dal consigliere federale Ueli Maurer, persegue in fondo lo stesso obiettivo, ossia giungere alla normalità al più presto. Nel frattempo, in ogni caso, vista la situazione epidemiologica in miglioramento, il Consiglio federale ha già ordinato i primi allentamenti.

Su un altro punto però il Nazionale ha dovuto fare un passo verso la camera dei cantoni, accettando di prolungare gli aiuti alla cultura, settore che soffre particolarmente delle restrizioni dovute al coronavirus, solo fino al 31 dicembre 2021, invece del 30 aprile 2022. Stati e Consiglio federale, che volevano una soluzione ad hoc per questo settore, hanno tuttavia promesso che, in caso di problemi - leggi nuove restrizioni - ci sarebbe il tempo per nuovi interventi di sostegno.

Secondo il ministro delle finanze, Ueli Maurer, il governo intende finirla con la legislazione d'eccezione entro la fine dell'anno corrente. Qualora fosse necessario sostenere il settore culturale anche l'anno prossimo, si potrà intervenire seguendo la via legislativa usuale.

Per quanto attiene agli aspetti centrali della revisione, i due rami del Parlamento avevano già stabilito di voler prorogare fino al 31 dicembre di quest'anno l'indennità di perdita di guadagno e di abrogare il limite massimo - 115 milioni di franchi - fissato per i contributi a fondo perso a favore dello sport di squadra.

Il motivo? L'aiuto a certi settori, che potrebbero ancora essere limitati nelle loro attività a causa delle misure anti-Covid, non deve essere interrotto bruscamente. La legge prevedeva infatti la scadenza per la fine di giugno.

Il dossier passa ora al Nazionale, chiamato ad esprimersi - nel primo pomeriggio - sulla proposta della conferenza di conciliazione.
 
 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
legge covid-19 settore culturale
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
6 ore
Buon compleanno ferrovie svizzere: oggi sono 175 anni
Il 7 agosto 1847 la prima linea ferroviaria interamente su suolo svizzero fu aperta al traffico tra Zurigo e Baden. Le Ffs nacquero a inizio del XX secolo
Svizzera
7 ore
Batosta in vista sui premi di cassa malati nel 2023
Secondo uno studio di Accenture, per coprire l’aumento dei costi della salute, in Ticino si prevede un balzo in avanti di circa il 10%
Svizzera
8 ore
Con la procedura agevolata centinaia di domande di cambio sesso
Con la riforma entrata in vigore a inizio anno per il cambiamento di sesso nel registro di stato civile non è più necessario passare da un giudice
Svizzera
9 ore
Dopo i problemi iniziali, i bipiano Ffs ora molto affidabili
All’inizio i convogli Alstom-Bombardier, il più grande appalto di sempre delle Ffs, avevano problemi di accessibilità e tecnici, in gran parte risolti
Svizzera
9 ore
Il presidente di ElCom ribadisce: possibili blackout in inverno
Werner Luginbühl, che presiede la Commissione federale dell’energia elettrica, accusa i politici di non aver ‘preso sul serio’ gli avvertimenti
Svizzera
10 ore
Maillard (Uss): disordini sociopolitici senza aumento dei salari
Il presidente dell’Unione sindacale svizzera paventa conseguenze disastrose per il mercato del lavoro e i consumi senza aumenti salariali
Svizzera
11 ore
Energia, in Svizzera aiuti economici ‘né necessari né utili’
Secondo Eric Scheidegger, capo della Direzione politica economica della Segreteria di Stato dell’economia, la Confederazione è meno colpita dal problema
Svizzera
1 gior
Povertà, in Svizzera poca differenza tra campagna e città
Sono colpite principalmente donne, famiglie monoparentali e persone con un basso livello d’istruzione
Svizzera
1 gior
Barbabietola da zucchero, previsto raccolto superiore alla media
Ha beneficiato di una primavera calda e secca. La coltura potrebbe però ridursi se nelle prossime non ci sarà sufficiente pioggia.
Svizzera
1 gior
Caldo, alluvioni... ecco come funziona il sistema di allerta
Nel caso degli avvisi meteorologici non tutti i livelli di pericolosità sono definiti per ogni fenomeno.
© Regiopress, All rights reserved