laRegione
01.06.21 - 18:53
Aggiornamento: 19:49

Ginevra, settemila schede di voto in strada per tre giorni

Il postino che sabato ha consegnato le buste per il voto al Servizio delle votazioni ed elezioni ha trovato la porta chiusa.

Ats, a cura de laRegione
ginevra-settemila-schede-di-voto-in-strada-per-tre-giorni
C'è nessuno? (Keystone)

A Ginevra, circa 7mila schede di voto sono state lasciate incustodite davanti all'ingresso dell'edificio del Servizio delle votazioni ed elezioni per tre giorni e tre notti. La Posta che ha consegnato le 22 casse, ha ammesso che ci sia stato un errore. La Cancelleria federale è stata allertata. L'informazione, rivelata dalla Radio televisione della Svizzera romanda (Rts) ieri sera, è stata confermata da Emmanuel Cuénod, capo del servizio di comunicazione della Cancelleria di Stato. Secondo Cuénod, questo incidente è il primo nel suo genere. La Posta ha condotto un'indagine interna e ha riconosciuto lacune a diversi suoi processi interni.

Il fatto è avvenuto durante il lungo fine settimana di Pentecoste. Il postino che ha consegnato sabato le buste per il voto al Servizio delle votazioni ed elezioni non è riuscito a entrare nell'edificio, trovando la porta chiusa. Non sapendo cosa fare, ha alla fine depositato le 22 casse davanti all'ingresso e ha scattato una foto. I dipendenti del Servizio delle votazioni ed elezioni sono arrivati martedì e hanno trovato questo materiale di voto e anche loro hanno scattato una foto della pila delle casse. Un confronto delle immagini prese a tre giorni di distanza è rassicurante: niente è stato spostato. Nessuna busta è stata aperta.

Secondo la Cancelleria di Stato, il Servizio delle votazioni ed elezioni, responsabile della corretta applicazione delle leggi federali e cantonali sull'esercizio dei diritti politici, aveva esplicitamente escluso, con una lettera alla Posta, una consegna per sabato 22 maggio 2021. La ricezione del materiale per le votazioni è sempre prevista i tre sabati precedenti le votazioni. Tuttavia, la consegna è stata fatta con una settimana di anticipo. La Cancelleria di Stato si dice rammaricata dell'errore dei servizi postali e ha deplorato il fatto che casse non sigillate contenenti materiale di voto siano state lasciate davanti ai locali chiusi del Servizio di votazioni ed elezioni. La Posta ha assicurato di aver preso misure affinché un tale errore non si ripeta più.

Gli elementi del caso sono stati trasmessi alla Commissione elettorale centrale a Ginevra e alla Cancelleria federale. La Cancelleria di Stato collaborerà con queste due entità per decidere il seguito da dare all'incidente.

 

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Credit Suisse: Bin Salman valuta un investimento da 500 milioni
La banca elvetica corre alla Borsa di Zurigo sulle ipotesi che il principe ereditario dell’Arabia Saudita possa prendere parte al progetto di rilancio
Svizzera
4 ore
‘Non ubbidisco ciecamente alla dottrina del partito’
Hans-Ueli Vogt è il candidato outsider alla poltrona di Ueli Maurer. Dice di avere ‘molteplici sfaccettature’ e di aderire appieno ai valori dell’Udc.
Svizzera
4 ore
Sedici scodinzolanti neonati per la Fondazione Barry
Doppio lieto evento a fine novembre a Martigny. E a gennaio è prevista un’altra cucciolata di cani San Bernardo
Svizzera
7 ore
Vasta operazione contro la ciberpedocriminalità
Quasi un centinaio le persone fermate dalla Polizia cantonale vodese. Due quelle poste in detenzione preventiva
Svizzera
21 ore
Pericolo marcato di valanghe in molte regioni meridionali
L’allerta riguarda la parte altovallesana delle Alpi, il versante sudalpino centrale, la cresta principale delle Alpi e la zona del Bernina
Svizzera
1 gior
È Zurigo l’El Dorado dei cittadini stranieri
Il 2022 potrebbe essere l’anno record per gli arrivi in riva alla Limmat. Tornano, in particolare, gli italiani
Svizzera
1 gior
Nuotata di San Nicolao da record nella Limmat
Ben 380 persone si sono date appuntamento a Zurigo per la 22esima edizione della tradizionale manifestazione benefica
Svizzera
1 gior
Mercato del lusso, Svizzera scalzata dalla Cina
Il nostro Paese resta in testa nell’orologeria, ma perde il primato per quel che concerne la gioielleria
Svizzera
1 gior
Inabilità al lavoro, impennata delle malattie mentali
Sensibile aumento dei casi di incapacità lavorativa. E non è solo colpa del burnout: altri tipi di diagnosi psicologiche si fanno largo
Svizzera
1 gior
Penuria di sostanze chimiche, laghi a rischio inquinamento
La scarsa reperibilità di sostanze anti-fosforo mette in difficoltà gli impianti di depurazione svizzeri
© Regiopress, All rights reserved