laRegione
19.05.21 - 13:30

Il 75% degli svizzeri parla bene delle banche

Atteggiamento 'positivo o molto positivo'. Il dato, che emerge da un sondaggio commissionato daill'Associazione svizzera dei banchieri, è il più elevato dal 2002

il-75-degli-svizzeri-parla-bene-delle-banche
Diminuite le differenze d'opinione fra i simpatizzanti dei vari partititi

Il 75% degli svizzeri ha un atteggiamento positivo o molto positivo nei confronti delle banche: il dato, che emerge da un sondaggio commissionato dall'Associazione svizzera dei banchieri (Asb), è il più elevato dal 2002. Solo il 7% pensa male o molto male degli istituti, mentre il 18% ha una posizione neutrale. Il rilevamento demoscopico, realizzato nei mesi di gennaio e febbraio dall'istituto Gfs.bern su un campione di circa mille persone, mette fra l'altro in luce come siano diminuite le differenze d'opinione fra i simpatizzanti dei vari partititi. Concretamente, per esempio, i due terzi di coloro che votano Ps o Verdi guardano oggi con favore alle banche.

Secondo gli estensori del sondaggio, un motivo che potrebbe spiegare il rinnovato amore degli svizzeri per le loro società finanziarie è il programma di crediti Covid (in gran parte garantiti dalla Confederazione) che sono stati elargiti per far fronte alle difficoltà legate alla pandemia. Il tasso di approvazione è sensibilmente superiore a quello del 2019 (che era del 58%) e si discosta notevolmente dai minimi segnati nel 2002 (41%) e 2013 (43%). Ancora più favorevole è peraltro il giudizio sulla propria banca principale: il 90% ha un'opinione positiva. Il sondaggio ha poi toccato vari altri ambiti, a partire dalla digitalizzazione.

Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
1 ora
Ottanta soccorritori svizzeri partiti verso Turchia e Siria
In serata sono decollati da Zurigo anche otto cani da ricerca e 18 tonnellate di materiale con destinazione le aree disastrate dal potentissimo sisma
Svizzera
6 ore
L’uomo è ancora visto come responsabile del reddito familiare
Secondo un sondaggio, uomini e donne concordano sul fatto che un padre dovrebbe lavorare a una percentuale maggiore rispetto a una madre
Svizzera
8 ore
In Svizzera un sisma come quello in Turchia sarebbe catastrofico
Le norme antisismiche elvetiche sono basate su terremoti di magnitudo massima inferiore alle scosse in Turchia: ma la probabilità è estremamente bassa
Svizzera
9 ore
Jelmoli si ristruttura, centinaia di dipendenti interessati
Nessun operatore interessato a gestire la struttura, e Swiss Prime Site, l’attuale proprietario, ne annuncia una profonda ristrutturazione
Svizzera
10 ore
Terremoto in Turchia, echi anche nel nostro Paese
Le prime onde sismiche sono state registrate anche dalla stazione di misurazione di Zurigo, circa 6 minuti dopo la scossa principale
Svizzera
11 ore
Berna accoglie l’appello lanciato dalle autorità turche
La Catena svizzera di salvataggio (composta da un’ottantina di persone) è pronta a partire alla volta delle zone colpite dal violento terremoto
Svizzera
11 ore
La migrazione degli anfibi minacciata dal cambiamento climatico
Non bastava il pericolo di essere investiti durante gli spostamenti verso il luogo di deposizione: il riscaldamento globale ne sconvolge la riproduzione
Svizzera
12 ore
Sostegno e aiuti dalla Svizzera alle vittime del terremoto
Mano tesa del nostro Paese verso Turchia e Siria. Lo indica il presidente della Confederazione Alain Berset con un ‘cinguettio’
Svizzera
13 ore
Dopo il passaporto, è la carta d’identità a rifarsi il look
Il nuovo documento sarà disponibile a partire dal 3 marzo. Quelli emessi prima avranno comunque validità fino alla loro scadenza
Svizzera
1 gior
‘La penuria di farmaci è un problema internazionale’
Secondo Yvonne Gilli, presidente della Federazione dei medici svizzeri, urge una ‘soluzione globale ai massimi livelli’
© Regiopress, All rights reserved