laRegione
non-un-solo-uccello-ma-ben-136mila
Cip Cip (Ti-Press)
11.05.21 - 10:43
Aggiornamento : 15:09

Non un solo uccello, ma ben 136mila

Segnalate attraverso l'iniziativa di BirdLife e Ficedula in cinque giorni ben 163 specie diverse: la più diffusa la Passera europea

Anche quest’anno l’azione “Uccelli dei nostri giardini” di BirdLife Svizzera e Ficedula è stata un grande successo: dal 5 al 9 maggio, oltre 4'500 persone, famiglie e classi scolastiche hanno contato e segnalato gli uccelli intorno a casa. In totale sono stati osservati 136’277 uccelli di 163 specie diverse. I dati mostrano che si può fare molto per gli uccelli e la natura in giardino. La maggior parte dei dati ricevuti da quello che è probabilmente il più grande progetto di citizen science in Svizzera è stata analizzata. I risultati mostrano chiaramente come i giardini più naturali forniscono un habitat per più specie di uccelli rispetto ai giardini con prati uniformi e piante esotiche: nei primi sono state contate in media 11.4 specie, nei secondi solo 7.2 specie. 

La conseguenza è che quest’anno molti uccelli che sono in realtà tipici delle aree urbane sono stati trovati solo in una piccola percentuale dei giardini: per esempio il Verdone (17% dei giardini), Verzellino (10%), Cardellino (19%) e Balestruccio (20%). Tuttavia, i risultati di quest'anno dimostrano ancora una volta come, paradossalmente, al giorno d’oggi si trovano più specie di uccelli nelle aree urbane che nel paesaggio agricolo banalizzato, dove su grandi aree il canto degli uccelli si è fatto sempre più raro. 

La specie di uccelli più diffusa quest'anno è la Passera europea: i partecipanti all’azione “Uccelli dei nostri giardini” l'hanno avvistata nel 76 % di tutte le aree. Al secondo posto ci sono il Merlo e la Cornacchia nera (74% ciascuna), poi la Cinciallegra (69%) e la Gazza (62%). In numeri assoluti, la classifica appare come segue: sono state contate 26’479 passere europee, rendendo anche quest’anno questa specie quella con il più alto numero di individui segnalati. Erano presenti in gran numero anche le cornacchie nere (11’149) e i rondoni comuni (9559; l'analisi esatta è allegata qui sotto). 

Rispetto alle cifre degli anni precedenti, dal 2014 in poi si nota che la maggior parte delle specie può essere vista in sempre meno giardini. Le osservazione del Merlo (prima presente in circa il 90% dei giardini, oggi ancora nel 74%) o del Verdone (prima in circa il 30% dei giardini, oggi nel 17%) sono particolarmente diminuite. Pure la Cinciallegra, la Cinciarella e il Fringuello vengono osservati con minor frequenza. Sebbene queste cifre non siano rappresentative, mostrano una tendenza da tenere sott’occhio. 


Giardini a misura di uccello 

Chiunque desideri migliorare il proprio giardino a beneficio della natura troverà molti consigli e suggerimenti su www.birdlife.ch/giardino. Elementi centrali sono alberi e arbusti indigeni invece di specie esotiche, prati fioriti e bordure erbacee con fiori autoctoni o, semplicemente, angoli e bordi in cui la natura è lasciata libera di esprimersi. Pure i mucchi di rami, i muri a secco e i biotopi sono preziosi. Fondamentale è anche una gestione "amica degli insetti" del proprio giardino: mai falciare tutto il prato allo stesso tempo, lasciare sempre una zona di fiori e usare una falce piuttosto che un tosaerba che risucchia tutto. Più insetti e altri piccoli animali possono trovare un sostentamento in un giardino, meglio è per gli uccelli: in effetti quasi tutte le specie di uccelli dipendono da molti artropodi, almeno durante la stagione della nidificazione. 


BirdLife Svizzera ringrazia tutti i partecipanti dell'azione “Uccelli dei nostri giardini”. Il vincitore del premio messo in palio, un bel binocolo, verrà annunciato sul sito web. 

 Ulteriori informazioni e risultati su: www.birdlife.ch/ uccellideigiardini 

Seleziona il tag per leggere articoli con lo stesso tema:
azione uccelli giardino svizzera
Potrebbe interessarti anche
TOP NEWS Svizzera
Svizzera
2 ore
Swiss dovrà cancellare altri voli in estate e autunno
La causa è la carenza di personale. Secondo Lufthansa la situazione non tornerà alla normalità prima del prossimo anno
Svizzera
3 ore
‘Alcuni settori stanno gonfiando i prezzi senza motivo’
Lo afferma ‘Mister prezzi’. La Confederazione, però, sembra non avere i mezzi per fare controlli approfonditi
Svizzera
4 ore
Caso Berset, avviati accertamenti preliminari
La sottocommissione competente del Consiglio degli Stati vuole a fare piena luce sulla scomparsa di alcune e-mail
Svizzera
5 ore
Camion precipita sul Susten: morti due ticinesi
L’incidente è avvenuto ieri pomeriggio. A bordo del veicolo militare, usato per scopi civili, si trovavano un 51enne e un 57enne
Svizzera
5 ore
Sarà un’estate con traffico da record
A causa di scioperi e cancellazioni di voli molti sceglieranno l’auto. Il Tcs avverte: in caso di guasto si rischia però di non trovare pezzi di ricambio
Svizzera
6 ore
Sanzioni: 18 possibili violazioni segnalate dall’ufficio dogane
Un paio di giorni fa era emerso che nel mese di maggio sono state importate dalla Gran Bretagna tre tonnellate di oro con denominazione di origine russa
Svizzera
7 ore
Auto finisce nella sala da pranzo di una casa
È successo questa notte nel canton Sciaffusa. Alla guida della macchina c’era un 23enne. Nessuno ha riportato ferite gravi
Svizzera
7 ore
Incidente mortale a Pontresina: la polizia cerca testimoni
Due moto si sono scontrate ieri pomeriggio. Morte tutte le tre persone a bordo
Svizzera
11 ore
Il sogno della casa propria in campagna non tramonta
Il 90% delle persone che vivono in una zona rurale vorrebbe rimanerci anche in futuro. E quasi il 50% vorrebbe trasferirvicisi
Svizzera
22 ore
Plr: sì alla modifica della legge sull’imposta preventiva
Durante l’assemblea dei delegati si è parlato anche in larga misura di sicurezza della Svizzera
© Regiopress, All rights reserved